Scherma: fiorettista toscana trionfa in Cina

La senese Alice Volpi è campionessa del mondo nel fioretto femminile individuale. La 26enne portacolori delle Fiamme Oro, nata sulle pedane del Cus Siena, fa risuonare l’Inno di Mameli ai mondiali di Wuxi2018, in Cina, un giorno dopo il trionfo di Mara Navarria nella spada femminile con cui era stato inaugurato il medagliere azzurro che ora sale a quota tre, perché nella gara delle fiorettiste, oltre all’oro dell’atleta toscana, c’è anche il bronzo della brianzola Arianna Errigo. 

La giornata magica di Alice Volpi era iniziata con le vittorie, in sequenza, contro la portacolori di Hong Kong, Kimberley Cheung per 15-8 e poi contro la russa Adelina Zagidullina, dominata con il punteggio di 15-6. Nel turno delle 16 la toscana ha poi avuto ragione dell’ucraina Kateryna Chentsova con un impietoso 15-2, prima di affrontare ai quarti il derby azzurro contro la laziale Camilla Mancini, superata con il risultato 15-9 nell’assalto che ha consegnato alla senese la certezza d’un posto sul podio.
Anche in semifinale, contro la tunisina Ines Boubakri, medaglia di bronzo olimpica a Rio2016, la Volpi è stata perfetta, partendo fortissimo. Concentrata, applicata, efficace, ha aperto il match con un impressionante break di 5-0, andando a bersaglio in tutte le salse, sia d’attacco che in difesa. Nella fase clou dell’incontro si è portata a +7, massimo vantaggio sul 10-3, incrementato poi fino al 14-6, preludio alla stoccata finale del 15-7, che le ha aperto le porte della finale contro la francese Ysaora Thibus, vincitrice dell’altra semifinale sull’azzurra Arianna Errigo, che ha chiuso al terzo posto.
L’avvio del match per la medaglia d’oro non è stato affatto facile: la transalpina va avanti di due stoccate (3-5), ma Alice è aggressiva, determinata, e alla prima pausa, dopo i 3’ iniziali, arriva avanti 7-6. Nella seconda frazione l’assalto resta equilibratissimo ma la Volpi allunga proprio nel finale, servendo spettacolo e chiudendo con un 15-12 che la porta sul tetto del mondo.

"Sono felicissima, ancora non ci sto credendo ma ce l’ho fatta. Ho vinto con il cuore", le prime parole di Alice Voli da campionessa mondiale. "Dopo la 14esima stoccata avevo ancora paura ma sono riuscita a chiudere il match. Fino all’ultimo non ho mai smesso di lottare, andava messa quella botta che non misi l’anno scorso. Non bastava solo il talento, serviva anche tanto lavoro e devo dire grazie alla mia preparatrice atletica Annalisa Coltorti, al mio maestro Giovanna Trillini e a tutto lo staff azzurro", ha detto la toscana. Poi, la dedica al nonno paterno che non c’è più, "ho aspettato tutto l’anno e spero mi abbia visto", ma anche al fidanzato, il fiorettista azzurro Daniele Garozzo "che è qua e che mi dice di non mollare quando sono stanca", e poi "a babbo, mamma e mio fratello, che ha appena fatto la maturità".


Per la campionessa senese, però, il Mondiale di Wuxi2018 non finisce certo qui: giovedì c’è la gara a squadre di fioretto femminile. "Ricaricheremo le batterie, siamo pronte", la promessa di Alice Volpi. Che andrà a caccia di un altro oro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, maxi-multa all'automobilista romantico: "Sto andando dalla mia fidanzata, mi manca"

  • Coronavirus, l'Einaudi Institute: "La Toscana arriverà per ultima a quota zero contagi"

  • Coronavirus: morto il primo medico fiorentino

  • Coronavirus: presto l'obbligo, si esce solo con la mascherina 

  • Coronavirus: fase acuta dell'emergenza, i casi nel Fiorentino 

  • Coronavirus: 173 nuovi casi e 18 decessi in Toscana 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento