menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Chiesa incredulo dopo il palo colpito allo scadere (© ANSA)

Chiesa incredulo dopo il palo colpito allo scadere (© ANSA)

Fiorentina-Sampdoria 1-2: viola beffati ancora una volta nel finale di gara

Blucerchiati in vantaggio nel finale del primo tempo con un rigore trasformato da Quagliarella. A metà ripresa Vlahovic pareggia ma a poco meno di dieci dalla fine il gol di Verre gela il Franchi

Un'altra sconfitta maturata nel finale per la Fiorentina, battuta questa volta tra le mura amiche dalla Sampdoria, nell'anticipo della terza giornata di Serie A. 2-1 il punteggio della gara del Franchi: marcature aperte dal rigore trasformato dall'eterno Quagliarella nel finale di primo tempo. A metà ripresa l'illusorio 1-1 di Vlahovic, all'83' il gol beffa di Verre.

Ancora una volta la squadra di Beppe Iachini paga dazio a causa dell'inesperienza tra occasioni sprecate ed eccessivi spazi concessi agli avversari. Anche un pizzico di sfortuna nel finale, quando Chiesa, probabilmente all'epilogo della sua storia in viola, ha colpito un clamoroso palo che poteva regalare il pari. Ora largo alla sosta per le nazionali con ritorno in campo previsto per domenica 18 ottobre sul campo dello Spezia.

Fiorentina-Sampdoria, la cronaca del match

La prima azione pericolosa della partita è di marca viola, all'8': Kouamé splendidamente servito da Bonaventura, impatta il pallone in maniera non perfetta e spreca una clamorosa opportunità da pochi passi. Al 12' ci prova Vlahovic con un sinistro a giro dal limite dell'area, deviato in corner da Audero. Intorno al 20' ci prova Biraghi su punizione ma la mira non è precisa e il pallone non inquadra lo specchio. Squillo della Samp al 21': ci prova Ramirez col mancino, Castrovilli chiude in corner. Insistono i liguri, al tiro al 26' con Candreva, fa buona guardia Dragowski. Il duello tra l'ex interista e il portiere polacco si ripete al 34', anche questa volta l'estremo difensore viola fa buona guardia. Ben più pericolosa la situazione del 36': Candreva crossa da destra, Quagliarella manca l'impatto col pallone, Castrovilli per poco non commette autorete con una deviazione sulla traversa, la Fiorentina si salva con qualche affanno di troppo. Dopo il forcing blucerchiato si rivedono i gigliati: al 37' Bonaventura prova il sinistro dal limite, para Audero. Immediata la risposta della Samp con Ramirez che di testa impegna ancora Dragowski, reattivo il polacco. Nel finale di tempo precisamente al 42' Giacomelli fischia un rigore alla Samp per una trattenuta di Ceccherini su Quagliarella. Dopo aver convalidato la sua decisione con l'ausilio del VAR, dal dischetto va proprio il 27 doriano che insacca calciando forte e centrale. Prima del rientro negli spogliatoi, la Fiorentina ha un'altra occasione con Bonaventura ma ancora una volta non c'è precisione. Si va al riposo sullo 0-1 per la Samp.

Nessun cambio all'intervallo per le due squadre. La Samp ricomincia all'attacco con un tiro di Quagliarella che finisce alto sopra la traversa. Qualche minuto più tardi ci prova Augello sugli sviluppi di un corner, anche la sua conclusione, però si perde alta di poco. Premono gli ospiti: palo pieno colpito da Candreva al 56', fortunata la Fiorentina. Prova a scuotere i suoi Iachini, inserendo Cutrone per un inconcludente Kouamé e i suoi ci provano prima con Castrovilli, poi con Vlahovic, ma in entrambi i casi Audero para senza affanni. Al 62' buona opportunità per Caceres di testa, anche qui mira sballata. Il forcing viola si concretizza al 72' con il gol di Vlaovhic: Milenkovic calcia dalla distanza, il tiro del serbo si trasforma in un assist per il connazionale che appostato in area batte Audero da pochi passi. Brivido al 75' per il gol di Thorsby annullato dal VAR. Dopo il pericolo scampato ci prova Chiesa che parte da sinistar e calcia dal limite con al sua tipica azione, palla fuori. All'81' problema muscolare per Castrovilli, dentro Duncan. All'83' la Samp torna avanti: Audero rilancia un pallone in avanti e trova Verre tenuto in gioco da Caceres, l'attaccante dei liguri controlla, sente Dragowski fuori dai pali e lo beffa con un delizioso pallonetto dal limite dell'area. Nei minuti di recupero clamoroso palo di Chiesa, probabilmente giunto al capolinea della sua avventura viola. Il legno colpito dal 25 gigliato è l'ultima azione di una partita non fortunata per i gigliati.

Il tabellino di Fiorentina-Sampdoria 1-2

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Ceccherini, Caceres, Milenkovic; Chiesa, Amrabat (86' Saponara), Bonaventura, Castrovilli (82' Duncan), Biraghi; Kouamé (58' Cutrone), Vlahovic. A disp.: Terracciano, Brancolini, Lirola, Venuti, Montiel, Dutu, Dalle Mura, Igor. All.: Iachini.

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Tonelli, Augello (85' Regini); Candreva (69' Askildsen), Thorsby, Ekdal (85'Palumbo), Damsgaard (69' Verre); Ramirez (69' Léris), Quagliarella. A disp.: Ravaglia, Avogadri, Rocha, Bonazzoli, La Gumina, Gabbiadini, Ferrari. All.: Ranieri.

Arbitro: Giacomelli di Trieste
Marcatori: 43' rig. Quagliarella (S), 72' Vlahovic (F), 83' Verre (S)
Note - ammoniti Thorsby, Tonelli, Ekdal (S)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'oroscopo di Paolo Fox di oggi 22 febbraio 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Scuola

    Scuole Sicure, monitoraggio online sull’andamento dei contagi

  • Arte: i tesori di Firenze

    Pietà Bandini di Michelangelo: il restauro "live"

  • Cronaca

    Scossa di terremoto: la terra trema in Mugello

Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento