Serie A, Fiorentina-Napoli 3-4: i partenopei vincono la battaglia del Franchi

Prima di campionato palpitante: vantaggio viola con Pulgar su rigore ma il Napoli ribalta il risultato. Milenkovic pareggia, poi i goal di Callejon e Boateng. Alla fine la decide Insigne

Sette goal, tanti errori delle due difese e alcune decisioni discutibili del direttore di gara Massa. Si potrebbero sintetizzare così gli oltre 90 minuti del Franchi tra Fiorentina e Napoli, terminati col risultato di 3-4.

Nella gara dell'esordio stagionale in Serie A, la squadra di Montella è passata in vantaggio per prima con un rigore assegnato dopo l'intervento del VAR e trasformato da Pulgar. Il Napoli ha pareggiato e ribaltato il risultato nel finale dei primi 45' con un goal di Mertens e un rigore trasfomato da Insigne, concesso dopo un contatto molto dubbio tra Castrovilli e Mertens. 

In avvio di ripresa la Fiorentina ha trovato quasi immediatamente il goal del momentaneo 2-2 con un colpo di testa di Milenkovic ma il Napoli si è riportato avanti nel punteggio con Callejón. Appena entrato il nuovo acquisto Boateng ha siglato il nuovo pareggio viola, ma ancora una volta una disattenzione della difesa viola (e una gran giocata di Ruiz) ha aperto la strada al quarto goal del Napoli firmato ancora da Insigne. L'ingresso di Ribéry nell'ultimo spezzone di partita non è servito a dare la scossa ai viola che si sono dovuti arrendere alla corazzata guidata da Ancelotti.

Sullo svolgimento della gara, per entrambe le squadre hanno inciso una condizione fisica e una concentrazione ancora non perfette. Alla fine a guadagnarne è stato lo spettacolo. Ora la squadra di Montella deve cercare di crescere fisicamente e mentalmente per la prossima gara contro il Genoa, dove sarà fondamentale cercare di ottenere i primi punti, visto che alla terza ci sarà la Juventus.

Il racconto di Fiorentina-Napoli

Mosse a sorpresa di Montella che lascia in panchina Biraghi, Benassi e Boateng e opta per la linea verde schierando nell'undici titolare Venuti, Castrovilli e Vlahovic. Al 6' subito episodio dubbio nell'area di rigore del Napoli con un sospetto tocco di mani di Zielinski. Massa prima lascia giocare poi viene chiamato al VAR e rivede la sua decisione assegnando il calcio di rigore alla Fiorentina. Dagli undici metri si presenta Pulgar che di destro spiazza Meret portando in vantaggio i viola. I padroni di casa, sospinti dall'entusiasmo del Franchi vanno di nuovo al tiro con Chiesa al 12'. Brivido per i toscani al 17' con un malinteso tra Dragowski e Pulgar che per poco non costa caro, i due però riescono a cavarsela. Fioccano i cartellini gialli per i giocatori del Napoli: in pochi minuti ammoniti Allan, Callejón e Mario Rui. Il Napoli si rifà vivo appena superata la mezz'ora con un tiro pericoloso di Koulibaly deviato in corner da Pulgar. La risposta della Fiorentina è affidata a un destro dalla distanza di Chiesa ma il pallone si perde alto. Ben più preciso Mertens al 38' per il goal del pari del Napoli: il belga approfitta di un errato disimpegno di Milenkovic e lascia partire un destro a giro che non dà scampo a Dragowski. La partita cambia completamente nel giro di pochi minuti. Al 40' Massa fischia un calcio di rigore per il Napoli per un contatto tra Mertens e Castrovilli. L'episodio non è chiaro ma rivisto alla moviola sembra scagionare il numero 8 gigliato, il fischietto ligure tuttavia accorda la massima punizione. Dal dischetto Insigne spiazza Dragowski e porta in vantaggio la squadra id Ancelotti. Squadre al riposo col Napoli in vantaggio in rimonta. 

Buon break della Fiorentina a inizio ripresa con Sottil che va al tiro dopo un'azione di contropiede condotta da Chiesa. Dal corner propiziato dall'ex primavera viola nasce il pareggio di Milenkovic realizzato con un imperioso stacco di testa che non lascia scampo a Meret. I viola hanno un'altra buona opportunità al 54' con Chiesa ma il suo destro da posizione defilata viene neutralizzato dall'estremo difensore partenopeo. In un buon momento della Fiorentina il Napoli passa per la terza volta: dopo aver approfittato di un errore in appoggio dei viola, Insigne serve sulla corsa Callejón che fredda Dragowski con un destro di prima intenzione dal limite dell'area. Dopo un'ora di gioco scocca il turno di Boateng, inserito da Montella al posto di Vlahovic. Pochi minuti dopo il suo ingresso il ghanese è subito decisivo con un destro a incrociare che batte Meret. La partita è bellissima e il punteggio cambia ancora appena un paio di minuti più tardi: Ruiz innesca Callejón che di prima serve Insigne, pumtuale col tapin di testa per il 3-4 partenopeo. A un quarto d'ora dalla fine entra Ribéry per Sottil ma neanche l'ingresso del francese può evitare il primo k.o. stagionale che arriva dopo 5' di recupero.

Il tabellino di Fiorentina-Napoli 3-4

FIORENTINA (4-3-3) - Dragowski; Lirola, Milenkovic, Pezzella, Venuti; Castrovilli, Badelj (73' Benassi), Pulgar; Sottil (77' Ribéry, Vlahovic, Chiesa. A disp.: Terracciano, Biraghi, Ranieri, Simeone, Cristoforo, Ceccherini, Montiel, Zurkovski, Terzic. All.: Montella

NAPOLI (4-2-3-1) - Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui (72' Ghoulam); Allan (72' Elmas), Zielinski; Callejon, Fabian Ruiz, Insigne; Mertens (84' Hysaj). A disp.: Ospina, Karnezis, Malcuit, Verdi, Luperto, Maksimovic, Chiriches, Younes, Gaetano. All.: Ancelotti

Arbitro: Massa di Imperia
Marcatori: 8' rig. Pulgar (F), 38' Mertens, 43' rig. Insigne (N), 52' Milenkovic (F), 56' Callejón (N), 65' Boateng (F), 67' Insigne (N)
Ammoniti: Allan (N), Callejon (N), Mario Rui (N), Zielinski (N), Boateng (F), Pezzella (F)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firenze Rocks 2020: fan in fermento per la quarta edizione

  • Via Palazzuolo: completamente nuda semina il panico in strada

  • Versilia: fiorentina muore durante una gita in montagna

  • Incidente sull'autostrada A1: feriti e code per chilometri

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Piero Pelù si è sposato con Gianna / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento