Campionato al via: Fiorentina, sfida pazza alla Signora

Precampionato moscio e squadra incompleta: sabato contro la Juve i viola puntano sul fattore sorpresa

Probabilmente è stata l'attesa meno intensa degli ultimi anni. Un po' le distrazioni del mercato, un po' una squadra che non sembra ancora pronta ad iniziare con le partite che contano. Ma il campionato è già ai nastri di partenza e subito (fischio d'inizio sabato 20 agosto, ore 20.45) ecco Juventus-Fiorentina. La partita contro l'avversario più odiato arriva a freddo. E i viola, in un precampionato per adesso opaco (cinque sconfitte nelle ultime cinque amichevoli), sono chiamati ad un'impresa che pare impossibile.

In casa viola fiato sospeso per Borja Valero, che fino all'ultimo minuto cercherà di recuperare dall'infortunio subito sabato scorso nell'amichevole di Valencia. Lo spagnolo, che ha giurato amore eterno a Firenze ma che negli ultimi giorni ha ricevuto proposte importanti per cambiare casacca (si parla con insistenza dell'ipotesi Roma per lui), è una pedina fondamentale nello scacchiere viola. Se non dovesse farcela Paulo Sousa potrebbe dare spazio a Mati Fernandez. Per il resto i viola si presentano all'esordio in campionato con poche novità rispetto alla stagione passata, con il ritorno di Pepito Rossi (nella foto), le cui prestazione nel precampionato hanno regalato qualche spiraglio di luce.

La Juventus riparte da dove aveva finito: è la squadra da battere. Nonostante la cessione di Pogba al Manchester United per 105 milioni di euro (più 5 di bonus), i bianconeri si sono ancora rinforzati, operando acquisti che pochi in Europa sono in grado di fare. Su tutti Higuain, capocannoniere della Seria A 2015/2016 strappato al Napoli. E poi Pjanic, Dani Alves e Benatia, solo per citare gli uomini con i quali la Juve punta per quest'anno di giocarsela alla pari con tutti anche per la conquista della Champions League, oltre che per il campionato.

I favoriti, dunque, sono certamente i bianconeri di mister Allegri, ma qualcuno pensa che incontrare una squadra così forte all'inizio non sia un male: potrebbe non aver ancora trovato il giusto assetto. I ragazzi in maglia viola hanno il dovere di dare tutto, e chissà che da una gara senza troppe aspettative non si trovino le forze per regalare ai tifosi una gioia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • Maltempo: rischio nevicate in città

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

  • Terremoto in Mugello, al lavoro per identificare la faglia: "Sciame sismico prosegue"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento