Sport

Fiorentina-Italiano, avanti tutta: l'annuncio può arrivare a breve

Trovato l'accordo con il tecnico che firmerà un biennale con opzione per il terzo anno. Risolti anche i problemi con lo Spezia: la clausola verrà pagata e ai liguri andrà un giovane viola

Vincenzo Italiano (© ANSA)

Manca ormai soltanto l'ufficialità per vedere Vincenzo Italiano sulla panchina della Fiorentina. La telenovela nata con lo Spezia attorno all'ingaggio dell'allenatore, sembra ormai avviata verso la conclusione.

Ieri Italiano ha incontrato la dirigenza viola a Firenze e ha trovato un accordo sulla base di due anni con opzione per una terza stagione. In giornata è atteso l'annuncio ufficiale da parte del club.

Parallelamente la società ha lavorato anche al tavolo con lo Spezia: verrà pagata la clausola rescissoria presente nel contratto di Italiano (che aveva da poco rinnovato per le prossime due stagioni con i liguri), mentre per il suo staff tecnico gli Aquilotti accetteranno una contropartita da scegliere tra alcuni giovani proposti dalla Fiorentina.

Vincenzo Italiano: l'identikit del futuro tecnico viola

Originario della Sicilia, Vincenzo Italiano è nato a Karlsruhe, in Germania il 10 dicembre 1977 mentre i suoi genitori erano in visita dai nonni emigrati per lavoro. Da calciatore è stato un metronomo di centrocampo che ha probabilmente raccolto meno di quanto meritasse e ha giocato per Ha vestito le maglie di Ribera, Partinico Audace, Trapani, Verona, Genoa, Chievo, Padova, Perugia e Lumezzane, vincendo due campionati di Serie B con Verona e  Chievo.

Da tecnico ha iniziato come vice al Venezia, poi è passato al settore giovanile del Luparense in Serie D. La prima vera panchina è arrivata nel 2016/17 alla Vigontina San Paolo in Serie D, seguita dalla stagione trascorsa alla guida dell'Arzignano Valchiampo. Poi Trapani e Spezia, con due promozioni consecutive e un'insperata salvezza conquistate (dalla C alla B con i siciliani e dalla B alla A con i liguri).

Ora la prima occasione   veramente importante della sua carriera a Firenze, dove prenderà il posto di Rino Gattuso che ha abbandonato il timone viola ancor prima di iniziare la stagione. Con il suo 4-3-3 contraddistinto da costruzione dal basso, fraseggio insistito e ricerca della profondità, dovrà provare a risollevare un ambiente dal palato fine come quello fiorentino, che nelle ultime stagioni si è dovuto accontentare di lottare per non retrocedere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorentina-Italiano, avanti tutta: l'annuncio può arrivare a breve

FirenzeToday è in caricamento