Sport

Coppa Italia, Fiorentina-Inter 1-2: i viola si arrendono all'ultimo minuto dei supplementari

L'Inter va ai quarti di finale della coppa nazionale. Nerazzurri in vantaggio a fine primo tempo con un rigore di Vidal, Kouamé pareggia nella ripresa. Ai supplementari decisivo il colpo di Lukaku al 119'

Igor contrasta Lukaku (© ANSA)

La Fiorentina esce con onore dalla Coppa Italia. Il club viola, protagonista al Franchi dell'ottavo di finale contro l'Inter, è stata sconfitta quando mancava appena un minuto alla fine del secondo tempo supplementare da un gol segnato dall'implacabile Lukaku.

Il match era finito agli extra time dopo l'1-1 nei 90' regolamentari: le marcature erano state aperte nel finale di primo tempo da un calcio di rigore trasformato da Arturo Vidal, concesso per un fallo di Terracciano su Sanchez, mentre nella ripresa era arrivata la rete del pareggio siglata da Chris Kouamé.

Nonostante la beffa subita nel finale, quando l'incontro sembrava ormai avviato verso i calci di rigore, Prandelli può dirsi soddisfatto per la prova dei suoi che hanno disputato una partita accorta difensivamente contro una squadra di calibro superiore come quella nerazzurra, e pur non creando una mole di occasioni pericolose consistente non ha mancato di impensierire Handanovic. Un segnale sicuramente incoraggiante in vista del lunch match di domenica 17 in campionato sul campo del Napoli. Ai quarti di finale l'Inter incontrerà il Milan, vittorioso ai rigori contro il Torino.

Fiorentina-Inter, la cronaca

Poche azioni nel primo tempo: si fa vedere l'Inter all'12' di Skriniar su azione da corner, pallone alto. con un colpo di testa dAl 37' palo dell'Inter con Sanchez che aveva ribattuto un tiro di Eriksen, respinto da Terracciano. Nella prosecuzione dell'azione il portiere viola si avventa sui piedi di Sanchez. Inizialmente Massa lascia giocare ma il VAR Aureliano richiama il fischietto ligure che cambia la sua decisione dopo aver rivisto l'azione. Dal dischetto si presenta Arturo Vidal che calcia forte e centrale, Terracciano intuisce e sfiora ma non può far nulla sul tiro del cileno. Nel finale del primo tempo ancora Massa e il VAR protagonisti dopo che Kouamé, entrato in area palla al piede, era andato giù in un presunto contatto con Skriniar: in questo caso l'arbitro aveva immediatamente indicato il dischetto ma dopo aver rivisto le immagini è tornato sui suoi passi negando il rigore ai viola. 

Nessun cambio all'inizio del secondo tempo. In avvio di ripresa subito un'occasione colossale per il raddoppio nerazzurro: errore in disimpegno dei viola, Perisic guadagna il fondo e crossa per Lautaro che sfugge alla marcatura non irresistibile di Quarta e calcia senza inquadrare la porta sbagliando l'equivalente di un rigore in movimento. Doppio cambio dopo una decina di minuti tra i viola: dentro Venuti e Vlahovic per Caceres ed Eysseric. Al 56' arriva il pareggio della Fiorentina sugli sviluppi di un'azione da corner: tentativo in rovesciata di Quarta allontanato dalla difesa nerazzurra, il pallone finisce a Kouamé appostato al limite dell'area e l'ivoriano calcia al volo dopo il rimbalzo infilando il pallone sotto l'incrocio. A 20' dalla fine Conte manda in campo Lukaku e Hakimi per Lautaro e Young. Proprio i due nuovi entrati sono protagonisti di un'azione pericolosa: Lukaku vince un contrasto al limite, la sfera finisce ad Hakimi che prova ad anticipare Terracciano con un colpo di fino, pallone fuori di un soffio. Al 77' ci prova Venuti col mancino, leggera deviazione di Ranocchia, Handanovic fa sua la sfera. Ben più pericolosa l'occasione fallita da Sanchez all'80', a pochi passi dalla porta sul bell'invito di Perisic. Minuto 83, ci prova Bonaventura dal limite, destro violento respinto coi pugni da Handanovic. L'ultima occasione dei tempi regolamentari capita ad Hakimi che brucia Igor e calcia trovando la parata di Terracciano.

Nel primo tempo supplementare la Fiorentina si fa vedere in un paio di occasioni con Venuti e Bonaventura ma in entrambi i casi Handanovic para senza affanni. Dopo 7' dall'inizio del primo extra time è il turno di Callejón inserito al posto di Kouamé. Al 102' cross di Barella per la testa di Sanchez, tiro centrale parato da Terracciano. La beffa per i viola si concretizza all'ultimo minuto del secondo supplementare, con Lukaku pescato in area da Barella, abile a colpire di testa e a freddare Terracciano. 

Fiorentina-Inter 1-2 d.t.s.: il tabellino

FIORENTINA (3-5-2) – Terracciano; Milenkovic, Quarta, Igor; Caceres (52' Venuti), Amrabat, Bonaventura, Castrovilli, Biraghi; Eysseric (52' Vlahovic), Kouamé (97' Callejón). A disp.: Brancolini, Dragowski, Valero, Duncan, Pezzella, Barreca, Montiel, Kraste, Dalle Mura. All. Prandelli

INTER (3-5-2) – Handanovic (K); Skriniar (61' de Vrij), Ranocchia, Kolarov; Young (69' Hakimi), Gagliardini (81' Barella), Eriksen, Vidal (94' Brozovic), Perisic; Sanchez, Martinez (69' Lukaku). A disp.: Padelli, Radu, Sensi, Brozovic, Bastoni. All. Conte

Arbitro: Massa di Imperia 
Assistenti: Vecchi–Di Iorio
IV: Prontera
VAR: Aureliano
AVAR: Costanzo

Marcatori: 40' rig. Vidal (I), 56' Kouamé (F), 119' Lukaku (I)
Note - ammoniti Eysseric, Bonaventura, Igor (F), Skriniar, Eriksen, Vidal, Ranocchia (I)
Recupero: 3′ p.t. – 2 s.t; 1' p.t.s., 2' s.t.s.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa Italia, Fiorentina-Inter 1-2: i viola si arrendono all'ultimo minuto dei supplementari

FirenzeToday è in caricamento