Sport

Fiorentina, Gattuso torna a ringhiare sul caso Mendes. Joe Barone: "Parole che ci fanno sorridere"

Il quasi allenenatore viola: "Mendes un amico, mi dà consigli per la carriera, mai fatto comprare suoi giocatori". Il dg viola: "Ho incontrato personalmente Mendes a Milano per discutere di giocatori"

“Nelle mie squadre non ho mai avuto giocatori di Mendes. Commisso? Non l’ho mai visto dal vivo, se una cosa non sta piedi poi cade da sola”. Lo ha detto ieri a La Repubblica Rino Gattuso, commentando il suo rapporto col superprocuratore Jorge Mendes.

“Sul tema commissioni non posso parlare, ma posso ricordare la mia storia. Alleno da otto anni, le mie squadre non hanno mai acquistato giocatori di Mendes e non l’ho mai imposto. André Silva al Milan e Ghoulam al Napoli già c’erano" ha aggiunto Gattuso, tornando così sulla 'questione Sergio Olivera'.

Fiorentina-Gattuso, è già finita: lite tra i viola e Mendes sul mercato, Ringhio se ne va

"Mendes è un amico - ha poi sostenuto Ringhio - mi dà consigli per la mia carriera visto che ha grandissima esperienza. Il mercato non spetta a me, ma ai dirigenti. I ruoli li rispetto sempre. Sono ambizioso e voglio giocatori forti e funzionali alla mia squadra, indipendentemente dal loro procuratore”.

E su Commisso: “Non posso parlare di questo tema, anche perché è una persona che dal vivo non ho mai incontrato. Non ho l’ossessione di parlare a tutti i costi. Ho soltanto il vizio di dire la verità. Tanto, se una cosa non sta in piedi, cade da sola”.

Barone: “Sia io che Pradè abbiamo incontrato Mendes. Gattuso incontrò Commisso durante Fiorentina-Napoli”

La replica del dg viola Joe Barone è arrivata a stretto giro di posta, sui canali ufficiali dell'Acf Fiorentina: “Questa situazione mi fa ridere, però vorrei mettere una pietra sopra a questa cosa. La Fiorentina ha accolto con il sorriso le parole di Rino Gattuso riportate da La Repubblica, in quanto questa intervista ci ha dato la possibilità di scoprire che Mendes è solo un amico del mister e gli offre importanti consigli per la sua carriera. Vorrei solo ricordare che Pradè ha incontrato Mendes i primi di giugno per discutere di calciatori da portare alla Fiorentina, e lo stesso ho fatto io che l’ho anche incontrato a Milano".

"Ci spiace anche della memoria corta del mister - ha aggiunto il braccio destro del presidente Commisso - il quale si è dimenticato di aver conosciuto personalmente il nostro presidente Rocco Commisso in occasione della partita Fiorentina-Napoli dello scorso maggio. Vorrei anche segnalare che al momento non è arrivata alcuna richiesta da parte dei suoi avvocati per abolire la clausola di riservatezza”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorentina, Gattuso torna a ringhiare sul caso Mendes. Joe Barone: "Parole che ci fanno sorridere"

FirenzeToday è in caricamento