Fiorentina, primo via libera per il centro sportivo a Bagno a Ripoli

Il sindaco Casini esulta, i Verdi protestano: “Ambientalisti solo a parole, tutelate l'area”

Qui sorgerà il centro sportivo viola, foto diffusa su Facebook da ACF Fiorentina

Primo via libera dal consiglio comunale di Bagno a Ripoli al centro sportivo della Fiorentina, che ospiterà campi di allenamento e uffici, sia della squadra maschile che femminile.

Durante la seduta di ieri è stata infatti approvata l’integrazione all’avvio del procedimento per la revisione generale degli strumenti di pianificazione, con l’inserimento della previsione del centro sportivo della ACF Fiorentina (il via ai lavori è previsto per inizio 2020).

Hanno votato a favore i consiglieri della maggioranza composta da Partito Democratico e lista "Cittadini di Bagno a Ripoli", si sono astenuti i due consiglieri della Lega, mentre ha espresso voto contrario il consigliere della lista "Cittadinanza Attiva".

“Sebbene fosse sufficiente da sola l’approvazione della giunta municipale, il passaggio in consiglio è stato espressamente richiesto dal sindaco (Francesco Casini del Pd, ndr) per aprire un confronto dialettico su un tema importante e strategico per il futuro del territorio”, si legge in una nota diffusa dall'amministrazione comunale.

L’approvazione di ieri attiva le procedure di Vas (valutazione ambientale strategica) e l’iter della variante urbanistica per la realizzazione del nuovo training center viola, la cui adozione è prevista entro la fine dell’anno.

“Nel frattempo può iniziare la ristrutturazione dell’immobile esistente (villa ex centro di formazione Enel) perché l’attuale destinazione urbanistica (aree per servizi privati di interesse generale) è già compatibile con alcune delle attività della ACF Fiorentina. Già avviati alcuni interventi preliminari di pulizia e messa in sicurezza dell’area”, aggiunge la nota stampa.

“Una maggioranza ampia e compatta del consiglio ha ‘promosso’ il centro sportivo viola come una grande opportunità per il territorio. Nei prossimi giorni incontreremo il presidente Rocco Commisso per fare il punto sulle tempistiche”, commenta il sindaco Casini.

Non la pensano allo stesso modo i Verdi Firenze, che chiedono all'amministrazione di tornare sui suoi passi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L'area destinata al centro della Fiorentina (25 ettari) non è a 'rischio degrado' ma un'importante area verde. Sono tutti per l'ambiente a parole ma non nei fatti – dicono in una nota i Verdi di Andres Lasso -. Le aree rurali attorno alle città non devono essere 'terreno di conquista' per nuove infrastrutture ma un bene comune da preservare. Il Comune di Bagno a Ripoli si fermi. Regione e Soprintendenza si oppongano a questo ulteriore consumo di suolo”.

L'area dove sorgerà il nuovo centro sportivo della Fiorentina / VIDEO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo la linea 1: camion si schianta sulla tramvia / FOTO

  • Santa Maria Novella: ragazzina presa a schiaffi e rapinata alla fermata dalla tramvia

  • Natalie Portman, lettera d'amore a Firenze: "La magia delle celle dei frati affrescate a San Marco, il gelato e..."

  • Palazzo Vecchio senza soldi, Nardella: “Vado a cercarli in Cina”

  • Fase 2: hotel al collasso, lavoratori alla fame. Confindustria Firenze: "Situazione sociale sarà drammatica"

  • Tramvia, Nardella annuncia modifiche: arriverà vicino al Duomo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento