Martedì, 18 Maggio 2021
Sport

Fiorentina-Atalanta 2-3: Vlahovic non basta, Zapata e Iilic regalano la vittoria alla Dea

Sotto di due gol per la doppietta di Zapata, la Fiorentina pareggia con una doppietta di Vlahovic ma deve arrendersi al gol dell'ex su calcio di rigore

L'esultanza di Zapata in Fiorentina-Atalanta (© ANSA)

Grandi rimpianti per la Fiorentina, sconfitta di misura in casa contro l'Atalanta nel match della 30ª giornata di Serie A: 2-3 il risultato finale della gara del Franchi.

Una partita che pareva già indirizzata al termine dei primi 45' dopo la doppietta dell'atalantino Duvan Zapata, si era improvvisamente riaperta nella ripresa grazie un'altra doppietta, realizzata dal viola Vlahovic (salito a quota 15 centri in campionato). Lo sforzo del serbo, tuttavia, non è stato sufficiente poiché Ilicic, subentrato nella ripresa, ha regalato la vittoria agli uomini di Gasperini trasformando un calcio di rigore concesso per un fallo di mani di Martinez Quarta.

Tanta l'amarezza per Iachini e i suoi che erano riusciti a raddrizzare il punteggio, salvo poi soccombere per un episodio sfortunato. Con questo risultato gli orobici centrano la sesta vittoria di fila e tornano al quarto posto mentre la Fiorentina resta quindicesima in classifica a quota 30, con un margine di 8 punti sul terzultimo posto occupato dal Cagliari. La strada per la salvezza è ancora complicata: servono punti già a partire dal prossimo incontro in programma sabato 17 aprile alle 18:00 al Mapei Stadium contro il Sassuolo.

Fiorentina-Atalanta, la cronaca

Atalanta subito vivace, al tiro dopo neanche un minuto di gioco con Malinovskyi, pallone alto oltre la traversa. Bergamaschi in vantaggio al 12': calcio d'angolo battuto da Malinovskyi, Zapata prende il tempo a Bonaventura e di testa fulmina un incolpevole Dragowski. Poco dopo il portiere polacco è determinante nel negare a Gosens il raddoppio in circostanze molto simili. Il copione si ripete al 17'quando l'estremo difensore viola è ancora una volta reattivo sul colpo di testa in tuffo del tedesco, servito da Malinovskyi. Al 20' ancora determinante il portiere della Fiorentina: Muriel pesca Zapata con un lancio, l'autore del vantaggio colpisce sporco ma Dragowski devia in corner con un grande intervento. La squadra di Iachini si vede per la prima volta nei pressi della porta di Gollini con un colpo di testa di Caceres su traversone da calcio piazzato di Biraghi, pallone fuori di poco. Alla mezz'ora l'Atalanta sfiora ancora il raddoppio con Zapata, poco freddo a tu per tu con un Dragowski bravo ad opporsi con il corpo. Poco prima di rientrare negli spogliatoi la squadra di Gasperini centra il raddoppio, ancora una volta con Zapata, bravo a capitalizzare un magnifico filtrante di Malinovskyi e a realizzare la personale doppietta. Nel primo dei due minuti di recupero Castrovilli va vicino al bersaglio con un sinistro a giro dal limite dell'area ma il pallone esce di poco alla destra di Gollini. Il primo tempo si chiude con i viola sotto di due reti e gli ospiti meritatamente in vantaggio.

Subito un cambio dopo l'intervallo tra le fila dell'Atalanta: Djimsiti prende il posto dell'ammonito Romero, invariato, invece, lo schieramento viola. Pericolosi i nerazzurri con uno spunto di Zapata sul quale Pasalic non arriva per un soffio. La Fiorentina accorcia le distanze poco prima dello scoccare dell'ora di gioco: Biraghi dalla trequarti sinista pesca Caceres sul fondo, l'uruguagio fa la sponda di testa per l'accorrente Vlahovic, appostato all'altezza del dischetto e lesto a battere di prima intenzione col sinistro. Quattordicesimo centro in campionato per il classe 2000 serbo che al 66' si ripete e segna il gol del 2-2 concludendo una bella azione in contropiede di Kouamé. La gioia per il pareggio, tuttavia, dura soltanto pochi minuti: al 69' Martinez Quarta prova ad anticipare Ilicic ma tocca il pallone con il braccio in area di rigore: per Sacchi non ci sono dubbi e dopo un check con la sala VAR il fischietto di Macerata indica il dischetto. Dagli 11 metri va lo stesso Ilicic che con un mancino piazzato e potente beffa Dragowski nonostante quest'ultimo avesse intuito. Tornato in svantaggio Iachini prova dare nuova linfa ai suoi e nel giro di pochi minuti manda in campo Borja Valero ed Eysseric per Amrabat e Castrovilli e poi Venuti e Callejón per Martinez Quarta e Bonaventura. Atalanta vicina al poker al 78' con un destro a giro di Zapata di poco fuori dallo specchio. Si divora il quarto gol anche Pasalic, servito alla perfezione da Ilicic su un errato disimpegno della difesa viola ma leggermente impreciso nella conclusione. 

Fiorentina-Atalanta 2-3: il tabellino

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Martinez Quarta (75' Venuti); Caceres, Bonaventura (75' Callejón), Amrabat (70' Borja Valero,), Castrovilli (70' Eysseric), Biraghi; Kouamé, Vlahovic. A disp: Terracciano, Rosati, Maxi Olivera, Malcuit, Barreca, Montiel, Ponsi, Munteanu. All. Iachini.

ATALANTA (4-2-3-1): Gollini; Toloi, Palomino, Romero (46' Djimsiti), Gosens; De Roon, Freuler; Pasalic, Malinovskyi (63' Ilicic), Muriel (63' Maehle); Zapata (87' Miranchuk). A disp: Sportiello, Rossi, Caldara, Sutalo, Ruggeri, Lammers, Kovalenko. All. Gasperini.

Arbitro: Sacchi di Macerata
Assistenti: Di Vuolo – Scarpa
IV: Ghersini
VAR: Nasca
AVAR: Mondin

Marcatori: 12', 40' Zapata (A), 57', 66' Vlahovic (F), 70' rig. Ilicic (A)
Note - ammoniti Romero (A), Pezzella, Milenkovic (F). Recupero: 2' p.t., 3' s.t. 

 
 
 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorentina-Atalanta 2-3: Vlahovic non basta, Zapata e Iilic regalano la vittoria alla Dea

FirenzeToday è in caricamento