Filippo Megli non parteciperà al Trofeo Sette Colli

L’atleta fiorentino rinuncerà alla manifestazione, che quest’anno coinciderà anche con il Campionato Italiano Assoluto, per recuperare da un problema alla spalla. “Ho bisogno di tornare al 100% in vista della prossima stagione e per essere al meglio per Tokyo 2020”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FirenzeToday

Filippo Megli annuncia la sua assenza al Trofeo Sette Colli, giunto alla 57° edizione e che sarà in programma da martedì 11 a giovedì 13 agosto presso la piscina del Foro Italico a Roma. Il Trofeo Sette Colli quest’anno coinciderà anche con il Campionato Italiano Assoluto, originariamente in calendario a primavera e poi annullato per l'emergenza Covid-19. L’atleta fiorentino del Centro Sportivo Carabinieri non parteciperà alla manifestazione a causa di un problema alla spalla che richiederà riposo e sedute di fisioterapia. “Si tratta di un’instabilità a livello omero-scapolare e di una lesione al cercine glenoideo - ha dichiarato Filippo Megli -. E’ tanta la voglia di tornare in acqua, ma per il momento voglio dedicarmi ad una ripresa fisica perfetta per essere pronto in vista della nuova stagione e, soprattutto, preparare al meglio le Olimpiadi”. E proprio il sogno olimpico sarà l’obiettivo del primatista italiano dei 200mt, che di recente è entrato a far parte del team atleti seguito dall’agenzia di comunicazione DMTC: “Tokyo 2020 è il mio grande obiettivo. Le prestazioni ottenute ai Mondiali di Gwangju sono un grande stimolo per puntare al podio olimpico” – ha concluso l’atleta del Centro Sportivo Carabinieri.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento