menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Appello della famiglia Astori: sostenere le strutture ospedaliere nella lotta contro il coronavirus

Attraverso il profilo del fratello dell'ex capitano viola, l'invito a donare alle strutture ospedaliere delle città in cui Davide ha giocato nella sua carriera da calciatore

La terribile pandemia di covid-19 che imperversa da circa un mese sta mettendo in ginocchio l'Italia e il resto del mondo, portando al collasso numerose strutture ospedaliere, alle prese con pochi posti letto nelle terapie intensive rispetto alla necessità e scorte limitati di dispositivi di protezione individuale come mascherine e camici.

Anche per questo motivo, la famiglia dell'ex capitano della Fiorentina Davide Astori - originaria della provincia di Bergamo, tra le più colpite dall'emergenza - attraverso il profilo del fratello dell'ex capitano viola, ha invitato a sostenere le strutture mediche di Bergamo, Firenze, Roma, Cagliari Cremona e Milano, le città in cui Davide ha vissuto le sue emozioni più grandi da calciatore.

In un momento così delicato, tutta la famiglia Astori è unita per sostenere la stessa squadra: medici, infermieri, istituzioni e cittadini.? ?Abbiamo pensato che Davide avrebbe fatto lo stesso, sostenendo Bergamo e le strutture mediche delle città dove ha vissuto le sue emozioni più grandi.? ?#WeAreOneTeam #davideastori #da13 #astori ? ?>Facciamo uno sforzo per sostenere le campagne su Gofundme ? ?• Bergamo [link in bio] www.gofundme.com/f/emergenza-covid-cesvi-per-bergamo ? ?• Firenze www.gofundme.com/f/sadjn7-forza-e-cuore ? ?• Roma www.gofundme.com/f/1help-as-roma-tackle-covid19 ? ?• Cagliari www.gofundme.com/f/sardegna-unita-per-gli-ospedali ? ?• Cremona www.gofundme.com/f/raccolta-fondi-per-l039-ospedale-di-cremona ? ?• Milano https://www.gofundme.com/f/emergenza-coronavirus-ospedali

Un post condiviso da Bruno Astori (@astori.bruno) in data:

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento