Empoli-Juventus, ecco come cambia la viabilità: "Andate allo stadio in bici"

Nuovo invito a raggiungere lo stadio a piedi o in bicicletta. Per i tifosi empolesi non sarà possibile parcheggiare nel piazzale del Parco di Serravalle, occupato per l'allestimento del prossimo luna park

Un altro big-match allo stadio comunale ‘Carlo Castellani’. Dopo il turno infrasettimanale con l’Inter la città di Empoli si prepara a ospitare l’anticipo di domenica 2 ottobre, alle 12.30, fra Empoli e Juventus. Tutto esaurito nell’impianto sportivo di via delle Olimpiadi per la gara del campionato di Serie A TIM.

APPELLO - Come sempre avviene in occasione di match di cartello, che richiamano a Empoli un numero notevole di tifosi ospiti (circa 10.000 i biglietti venduti più gli oltre 6500 abbonati), arriva un appello alle tifoserie. "Chi può vada allo stadio a piedi o in bicicletta". E’ la raccomandazione che parte dal Gos, Gruppo operativo sicurezza, attraverso il Commissariato di Pubblica Sicurezza, la Polizia Municipale dell’Unione dei Comuni e il Comune di Empoli.

Nell’ambito delle misure organizzative previste dalla Questura di Firenze, insieme al Commissariato di Empoli, anche l’amministrazione comunale invita gli sportivi e i tifosi empolesi a recarsi alla partita a piedi o pedalando in bicicletta.

Come per l’Inter a incidere su questa richiesta è il fatto che il piazzale sterrato del Parco di Serravalle non possa essere utilizzato dalla tifoseria empolese come parcheggio in quanto già occupato dall’allestimento del Luna Park che termina proprio nella sera del 2 ottobre. Per i tifosi che arrivano da fuori città si ricorda che l’uscita consigliata lungo la Fi-Pi-Li è quella di EMPOLI EST. 

PARCHEGGI - I sostenitori della Juventus sono invitati a utilizzare i parcheggi posti lungo la strada Tosco Romagnola/Viale Petrarca, a Sud, rispetto allo stadio, ma anche quelli nei pressi dello svincolo Empoli Est (zona commerciale Pontorme). Mentre i tifosi locali sono invitati, come detto, a recarsi allo stadio senza auto, o comunque va evitato il piazzale del Parco di Serravalle.

I tre parcheggi nella zona di via Bisarnella, all’intersezione con la statale, compreso quello davanti al palazzetto dello sport (dietro Curva Sud), saranno occupati dai mezzi dei sostenitori ospiti. Non si registrano particolari questioni legate all’ordine pubblico, ma in ogni caso quella di raggiungere lo stadio a piedi o in bicicletta è una sollecitazione e un appello accorato per agevolare al massimo la viabilità.

VIABILITA’ PRIMA E DOPO LA GARA - Il traffico lungo la strada Tosco Romagnola (statale 67) si preannuncia intenso nelle ore immediatamente precedenti al fischio d’inizio della gara e anche al suo termine, previsto attorno alle 14.15. In particolare potrebbero crearsi rallentamenti per consentire un rapido passaggio delle tifoserie ospiti nel tratto dallo stadio verso svincolo Empoli Est Fi-Pi-Li, in uscita dalla città.

Proprio per questo, per motivi di sicurezza, come ormai avviene di consuetudine, dalle 14.15 (orario approssimativo della fine della partita) alle 15.15 circa, lo svincolo Empoli Est della ‘superstrada’ sarà chiuso in uscita, sia in direzione Firenze sia in direzione Livorno. Chi si deve recare a Empoli può utilizzare gli svincoli di Montelupo o Empoli Centro o Empoli Ovest.

Inoltre la Tosco Romagnola sarà chiusa in quell’intervallo di tempo sempre per il deflusso dei tifosi: in sostanza, alle 14.15 circa, dal Ponte Alcide De Gasperi fino a Empoli Est la circolazione sulla Tosco Romagnola sarà chiusa per agevolare il veloce deflusso dei tifosi i quali, in uscita dalla zona stadio, potranno svoltare solo verso Est. Chi transita sulla Statale da Montelupo Fiorentino verrà deviato sulla Fi-Pi-Li.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • Terremoto: nuova scossa a Barberino

  • Maltempo: rischio nevicate in città

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

Torna su
FirenzeToday è in caricamento