Domenica, 19 Settembre 2021
Sport

Corri la vita bike: buona la prima 

Oltre 5000 euro raccolti. Tanti fiorentini ai fontanelli di Publiacqua per sostenere la Onlus

Corri la vita bike credits Facebook Corri la Vita

Oltre cinquemila euro raccolti in occasione della prima edizione di Corri la Vita bike, il nuovo appuntamento ideato dalla onlus fiorentina per celebrare l’inizio dell’estate con una giornata all’insegna della mobilità sostenibile, nel nome di Gino Bartali e della solidarietà. 

L’iniziativa di ieri è stata realizzata in collaborazione con Publiacqua, RideMovi, il patrocinio del Comune di Firenze, Federazione Ciclistica Italiana, UISP Comitato Territoriale Firenze.

L’evento consentirà di dare un ulteriore sostegno alla raccolta fondi per sostenere i progetti di Corri la vita dedicati alle donne colpite da tumore al seno.

“Siamo davvero felici per l’esito dell’iniziativa. Non era affatto scontato vista la giornata caldissima che ha tenuto tantissime persone lontane dalle strade e dalle piazze di Firenze – sottolinea Bona Frescobaldi, presidente di Corri la vita – e invece ancora una volta sono state davvero tante le manifestazioni di amicizia per la nostra associazione e di sostegno per i nostri obiettivi. Adesso pensiamo già alla diciannovesima edizione di CORRI LA VITA in programma come sempre l’ultima domenica di settembre”.

Corri la vita è un progetto nato nel 2003 per aiutare le donne colpite dal tumore al seno, che finanzia iniziative riguardo la prevenzione, la diagnosi precoce, la cura di questa malattia, il sostegno psicologico della paziente e che ha il suo momento più significativo in una grande manifestazione che si svolge ogni anno a Firenze, l’ultima domenica di settembre. Simbolo di questo evento sono le magliette firmate da Salvatore Ferragamo che ogni anno colorano le vie della città. In questi anni Corri la vita - riunendo 392.000 partecipanti - ha raccolto e donato oltre 6.600.000 euro e consentito un’assistenza di qualità ad oltre 500.000 donne colpite dal tumore al seno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corri la vita bike: buona la prima 

FirenzeToday è in caricamento