Domenica, 17 Ottobre 2021
Sport

Fiorentina, Commisso: "Puntiamo alla parte sinistra della classifica. Vorrei tenere Vlahovic". Ma sul serbo piomba il City

Il presidente viola dalla Calabria parla delle ambizioni stagionali, del nuovo tecnico e anche di calciomercato, in particolare di Vlahovic che potrebbe partire davanti a offerte irrinunciabili. Il serbo intanto ascolta la proposta del Manchester City

Rocco Commisso è tornato in Italia e si trova ancora a Marina di Gioiosa Jonica, in Calabria, dove domani verrà insignito delle chiavi della città. Raggiunto dai microfoni dell'ANSA, il patron della Fiorentina ha affrontato diversi temi, dalle ambizioni stagionali, al nuovo tecnico Vincenzo Italiano, parlando inevitabilmente anche di calciomercato e in particolare di Dusan Vlahovi?.

"Quest'anno mi aspetto di arrivare minimo nella parte sinistra della classifica - ha detto parlando dell'obiettivo stagionale della Fiorentina -. Mi piacerebbe finire il torneo prima del decimo posto e quindi migliorare la posizione raggiunta nel mio primo anno alla guida della società".

Commisso trascorrerà ancora qualche giorno di vacanza in Calabria e sabato raggiungerà la squadra a Roma, alla vigilia della prima di campionato in casa dei giallorossi allenati da Mourinho. Nella Capitale, il tycoon italo-americano incontrerà per la prima volta il neo-allenatore Vincenzo Italiano: "Sono curioso di vedere all'opera i nuovi acquisti e in particolare Nico Gonzalez. Speriamo di iniziare bene il campionato. Italiano è un allenatore molto bravo. Un tecnico che è riuscito già a farsi apprezzare dai suoi giocatori e bravo pure a far cambiare alla Fiorentina il proprio sistema di gioco. Le sue idee offensive e aggressive sono molto interessanti".

Sul Futuro di Dusan Vlahovi?, oggetto dei desideri dell'Atletico Madrid e del Tottenham, e quanto pare anche del Manchester City con cui in giornata il suo entourage avrebbe aperto le negoziazioni, Commisso ha ammesso che si tratta di una situazione in evoluzione: "Al momento questo argomento è davvero difficile toccarlo perché neppure io, che sono il presidente della Fiorentina, ho risposte certe. Se accadrà qualcosa sarete informati. L'intenzione, comunque, è di continuare a tenere a Firenze, in particolare, Vlahovic. Milenkovic? Spero che resti anche se lui se ha un altro solo anno di contratto con noi, ragion per cui su di lui bisognerà valutare attentamente la situazione nell'interesse del club". 

Davanti a un'offerta irrinunciabile, tuttavia, Commisso ha ammesso che tentennerebbe: "Se parliamo di 100 milioni o giù di lì, ci penserò attentamente, è inutile nasconderlo. La pandemia ha causato danni economici notevoli ai club, inclusa la Fiorentina. Di fronte a certe cifre non si può, tanto per farlo o per fare il presuntuoso, voltare subito le spalle".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorentina, Commisso: "Puntiamo alla parte sinistra della classifica. Vorrei tenere Vlahovic". Ma sul serbo piomba il City

FirenzeToday è in caricamento