rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Calcio

Venezia-Fiorentina 1-0: il gol di Aramu condanna i viola al Penzo

Una rete segnata dal fantasista dei lagunari nel primo tempo costringe la squadra di Italiano al secondo ko di fila. Espulso Sottil per doppia ammonizione a un quarto d'ora dal termine. I gigliati scivolano al nono posto in classifica

Nuova sconfitta per la Fiorentina, che riprende il cammino in Serie A così come lo aveva lasciato prima della sosta: dopo il ko interno col Napoli, i viola sventolano bandiera bianca anche in casa del Venezia, vittorioso 1-0 grazie al gol partita messo a segno da Mattia Aramu nel finale del primo tempo.

Non una buona prova dei viola che hanno esercitato un possesso palla abbastanza sterile nella prima metà di gara, venendo sorpresi su azione di rimessa dagli arancioneroverdi, mostrando di soffrire soprattutto sulle corsie laterali. Anche nel secondo tempo i padroni di casa sono apparsi più pericolosi e la squadra di Vincenzo Italiano è rimasta anche in inferiorità numerica a un quarto d'ora dal termine per il doppio giallo mostrato a Sottil. Paradossalmente, con l'uomo in meno, la Fiorentina ha profuso il massimo sforzo offensivo, andando vicina al pari soprattutto negli ultimi minuti del match. Con merito, il Venezia ha conquistato il primo successo della stagione in casa, portandosi a quota 8 punti, mentre i gigliati restano a quota 12 scivolando in nona posizione.

Ora per la Fiorentina è il tempo di analizzare le cose che non hanno funzionato, come ad esempio il posizionamento della linea difensiva in alcune circostanze, cercando di apportare i correttivi necessari entro la prossima partita, in programma al Franchi domenica 24 ottobre contro il Cagliari.

Venezia-Fiorentina: la cronaca

Quasi tutte confermate le anticipazioni della vigilia nell'undici di Italiano: unica novità è l'impiego di Sottil sulla corsia mancina al posto di Nico González. Proprio il giovane esterno, fresco di rinnovo, crea il primo pericolo della gara dopo un quarto d'ora di gioco in cui la Fiorentina aveva esercitato un discreto dominio territoriale attraverso il possesso di palla: traversone basso dopo una fuga in dribbling ma nessun compagno arriva sulla sfera. Al 22' ci prova Bonaventura, servito da Amrabat: il tiro dal limite del numero 5 viola viene sporcato dalla deviazione di Ceccaroni, fa buona guardia il nuovo acquisto dei lagunari, Romero. Con il passare dei minuti il pressing della squadra di casa cresce, soprattutto sulle corsie laterali: Haps è una vera spina nel fianco per Odriozola, che ammonito rischia addirittura di farsi cacciare. Il Venezia passa in vantaggio al 36': Busio innesca il francese Henry, bravo a rimanere in gioco e a servire l'accorrente Aramu con un passaggio che taglia fuori Terracciano e che l'attaccante arancioneroverde deve solo appoggiare in rete. Dopo un check del VAR la rete viene accordata e il primo tempo si conclude con i padroni di casa in vantaggio.

La ripresa inizia con un cambio per i viola: dentro Benassi per l'ammonito Odriozola. Pochi minuti più tardi anche il Venezia è costretto alla sostituzione dopo l'infortunio di Johnsen, rimpiazzato da Okereke. Italiano, deciso a riequilibrare il risultato, prova a cambiare ancora sostituendo Amrabat con Torreira e Callejón con Nico González. Al 76' la Fiorentina resta in inferiorità numerica dopo che Sottil, già ammonito al 69', commette ancora fallo e guadagna anzitempo la via degli spogliatoi dopo il nuovo cartellino mostratogli dal direttore di gara Massimi. All'80' ci prova ancora la formazione di casa con Okereke, alla conclusione con un tiro dal limite dell'area facilmente bloccato da Terracciano. Un minuto più tardi rischia grosso la Fiorentina: Haps verticalizza per Aramu, Terracciano in uscita stende il 10 dei veneti. L'arbitro inizialmente intenzionato a espellere il portiere viola, ci ripensa dopo la segnalazione di fuorigioco confermata dal VAR. Ultimo scampolo di partita per Pulgar, dentro al posto di Duncan al minuto 82. Occasione per González all'84': colpo di testa dell'argentino su assist da calcio piazzato di Benassi, para senza affanni il connazionale Romero. Di testa e senza fortuna anche il tentativo sugli sviluppi di un corner di Torreira all'87', alto sopra la traversa di poco. Durante il secondo dei 5' di recupero, Vlahovi? crea la prima occasione della sua partita con un sinistro a giro dalla media distanza che si spegne di poco alla destra di Romero. Mani nei capelli per il serbo. Il forcing viola continua: Vlahovi?, questa volta nelle vesti di rifinitore, pesca Biraghi appostato in posizione defilata, il cui colpo di testa viene respinto da Romero con l'aiuto del palo. Negli ultimi istanti del match, Okereke spreca il potenziale 2-0 dopo che Terracciano, tentando il tutto per tutto, era salito in area di rigore su un calcio d'angolo.

Venezia-Fiorentina 1-0: il tabellino

VENEZIA (4-3-1-2): Romero; Ebuehi, Svoboda, Ceccaroni, Haps; Busio, Vacca (66' ?rnigoj), Ampadu; Aramu (87' Caldara); Johnsen (50' Okereke), Henry (87' Heymans). A disp.: Mäenpää, Molinaro, Mazzocchi, Tessmann, Forte, Sigurdsson, Kiyine, Peretz. All. Zanetti

FIORENTINA (4-3-3): Terracciano; Odriozola (46' Benassi), Milenkovi?, Igor, Biraghi; Bonaventura (75' Maleh), Amrabat, Duncan; Callejón (56' Nico González), Vlahovi?, Sottil. A disp.: Rosati, Martinez Quarta, Saponara, Pulgar, Terzi?, Venuti, Nastasi?, Munteanu. All. Italiano

Arbitro: Massimi di Termoli
Assistenti: Rocca - Massara
IV: Zufferli
VAR: Giacomelli
AVAR: Di Iorio

Marcatori: 36' Aramu (V)
Note - ammoniti Amrabat, Odriozola, Sottil, Benassi (F), Henry, Ceccaroni, Zanetti (non dal campo), Ampadu (V). Recupero: 1' pt, 5' st.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venezia-Fiorentina 1-0: il gol di Aramu condanna i viola al Penzo

FirenzeToday è in caricamento