rotate-mobile
Calcio

Atalanta-Fiorentina, quando il recupero? Casini: "Ecco le possibili date"

Le parole del presidente della Lega sul recupero di Atalanta Fiorentina e sulla creazione da parte della società viola della squadra Under 23

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Il recupero di Atalanta-Fiorentina, gara rinviata lo scorso 17 marzo per il malore accusato da Joe Barone, rimane ancora un rebus. Entrambe le squadre infatti hanno proseguito il loro percorso nelle coppe europee, e per questo motivo ad oggi non rimane che aspettare per vedere se arriveranno in finale o meno. Proprio su questo argomento è intervenuto stamani Lorenzo Casini, presidente della Lega Serie A. 

"Va ricordato che per la Lega Serie A rinviare una partita è la scelta estrema - ha detto Casini a Rai Radio 1 -. È un qualcosa che si cerca sempre di non avere proprio per la difficoltà nel ricalendarizzare. Ma nel caso di Atalanta-Fiorentina le condizioni del compianto Joe Barone erano tali che c’era il rischio che potesse effettivamente morire nel corso della partita, con i giocatori che avevano visto davanti a loro Barone essere vittima di un infarto in albergo. Alla richiesta delle due squadre di rinviarla, e accertato con i medici qual era lo stato di Barone, si è scelto di rinviare la partita. Fortunatamente ora Fiorentina e Atalanta sono andate avanti fino alla fine nelle coppe. Lo slot unico entro fine campionato sarebbe il 22 maggio, se invece come speriamo andranno avanti allora bisogna ragionare su altre date. Ma la Lega sta ragionando su ipotesi che possano salvaguardare al massimo la contemporaneità delle partite rilevanti per le qualificazioni alle competizioni europee. Nell’ipotesi in cui la Fiorentina sia impegnata il 29 maggio in finale di Conference si dovrebbe pensare ad un’altra data".

Casini ha poi parlato anche delle squadre Under 23 che militano nel campionato di Serie C, e al momento create solo da Juventus e Atalanta. "Ci sono squadre pronte, il Sassuolo era pronto e anche la Fiorentina. Ma nonostante il miglioramento delle regole con la Lega Pro ci sono dei paletti che non facilitano. Ad esempio c’è una fee d’ingresso molto alta che va pagata, che prima era di 1,2 milioni di euro, solo per iscriversi al campionato. Una cifra che non è bassa. Queste cose sono state in parte migliorate, la fee gradualmente sta scendendo. Noi ci auguriamo che ci siano altre squadre". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atalanta-Fiorentina, quando il recupero? Casini: "Ecco le possibili date"

FirenzeToday è in caricamento