rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Calcio

Fiorentina, Dodô si presenta: "Viola grande opportunità. Prima la Conference, poi la Champions"

Il laterale brasiliano acquistato dallo Shakhtar Donetsk è stato presentato in conferenza stampa

La Fiorentina ha presentato il nuovo acquisto Dodô, laterale brasiliano che è stato prelevato dallo Shakthar Donetsk e che diventa la nuova freccia sulla corsia destra per lo scacchiere di Vincenzo Italiano.

Accompagnato dal ds Daniele Pradè, Dodô ha dichiarato: "Questo è un momento molto felice della mia vita e della mia carriera. La Fiorentina rappresenta una grande opportunità per farmi conoscere nel calcio italiano e per far vedere cosa so fare. Sono sicuro che faremo bene quest'anno".

Il brasiliano ha già giocato le coppe europee, esperienza che farà comodo nel caso dovesse andare avanti in Conference League: "Passare il playoff è l'obiettivo di tutta la squadra. Ho 23 anni ma ho già esperienza internazionale. Con la Fiorentina dobbiamo provare a vincere questo trofeo e cercare di qualificarci per la Champions attraverso il campionato".

Ex Shakthar, Dodô ha vissuto da vicino l'escalation del conflitto russo-ucraino: "Dopo lo scoppio del conflitto sono tornato in Brasile e lì mi sono allenato per conto mio seguendo programmi specifici a Curitiba senza sapere cosa avesse in serbo il futuro. Al momento non sono ancora al 100%, ma spero di esserlo già dalla prossima settimana". In Ucraina ha conosciuto De Zerbi che gli ha parlato del campionato italiano: "Mi ha consigliato di venire in Italia. Il gioco del mister è molto simile a quello di Italiano. Ho lavorato 7 mesi con lui, nella sua capacità di dare tranquillità, mi sta dando fiducia. Il mister mi dà molta libertà per giocare in campo

Dodô è stato fortemente voluto dal club viola: "La Fiorentina si è sforzata per prendermi nonostante la situazione che ho vissuto negli ultimi mesi. È stata la migliore scelta per me e per la mia famiglia. Adattamento alla Serie A? Ho avuto un assaggio giocando contro Inter e Atalanta che giocano con un ritmo molto intenso, so che l'aspetto più importante è quello della marcatura. Roberto Carlos e mi ha consigliato di curare l'aspetto difensivo.. L'esperienza alla Fiorentina sarà molto importante anche per il prosieguo della mia carriera"

Il brasiliano non vede l'ora di debuttare al Franchi: "Ho voglia di scendere in campo, so che domenica lo stadio sarà pieno e che quella viola è una tifoseria molto passionale. In campo già con la Cremonese? Sono pronto anche se non ancora al massimo della condizione ma sto dando tutto in allenamento. Se l'allenatore lo vorrà, sono pronto a giocare, altrimenti ci sarà tempo".

Alla domanda "che terzino è Dodô?" il laterale ha risposto: "Il mio punto di forza la capacità offensiva, per quello mi piacciono terzini come Dani Alves, Dani Carvajal o Alexander Arnold del Liverpool. Terzini che sanno attaccare e difendere. Come idoli del passato guardo a Roberto Carlos e Cafu".

Da due brasiliani del passato, a due di oggi come Cabral e Igor, compagni di squadra alla Fiorentina: "Li conosco entrambi fin dai tempi delle giovanili, siamo amici. Ho parlato subito con loro quando mi ha cercato la Fiorentina e mi hanno consigliato di venire qui, per i grandi obiettivi e le ambizioni della piazza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorentina, Dodô si presenta: "Viola grande opportunità. Prima la Conference, poi la Champions"

FirenzeToday è in caricamento