rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Calcio

Napoli-Fiorentina 2-3: i viola passano ancora al Maradona, colpaccio per l'Europa

Partita bellissima tra azzurri e viola: gigliati in vantaggio con González al 29', nella ripresa entra Mertens e fa 1-1. Ikoné riporta avanti la Fiorentina e Cabral segna ancora, Osimhen prova a riaprirla ma non basta

Dopo il blitz agli ottavi di Coppa Italia, la Fiorentina espugna ancora il Maradona, questa volta in campionato. Un palpitante match in casa degli azzurri è finito col punteggio di 2-3 per i ragazzi di Vincenzo Italiano.

Passati in vantaggio alla mezz'ora del primo tempo con González dopo aver subito il dominio del Napoli, i viola nella ripresa hanno incassato il gol del pari da Mertens, appena entrato. Nonostante ciò, hanno avuto la forza di riportarsi in avanti grazie al primo gol in Serie A di Ikoné e poi incrementare ancora il punteggio con un bel gol di Cabral. Il Napoli, in lotta per lo Scudetto, ha provato a riaprirla con Osimhen, ma alla fine si è dovuto arrendere lasciando per strada punti preziosi: agganciato dall'Inter, ora rischia di veder fuggire il Milan a +4.

Tre punti importantissimi in chiave europea per la squadra di Italiano, che supera l'Atalanta, si porta a quota 53 a -1 dalla Lazio e dalla Roma (impegnata alle 18:00 con la Salernitana), con una partita ancora da recuperare il 27 aprile in casa contro l'Udinese.

Napoli-Fiorentina: la cronaca

Napoli pericoloso sin dalle prime battute di gioco con la ricerca della profondità per Osimhen, da subito protagonista di un bel duello con Igor. Al 9' Insigne, pescato dalle retrovie, prova a beffare Terracciano con un pallonetto, la sfera però va di poco alta sopra la traversa. Tremano i viola. Annullato un gol ad Osimhen al 14' per fuorigioco, decisione confermata anche dal check del VAR. Prima chance concreta per i viola al 16' con un sinistro di Biraghi in area di rigore deviato in corner da Ospina. Sugli sviluppi del calcio d'angolo Milenkovic prova il colpo di testa ma il pallone assume una traiettoria a campanile che ricade tra le braccia di Ospina. Nettamente fuori misura il tentativo di Castrovilli al 18'. Nonostante un predominio dei padroni di casa, è la Fiorentina a portarsi in vantaggio al 29': cross di Biraghi da sinistra, la palla finisce a Duncan appostato sul lato opposto, il ghanese la rimette in mezzo per Cabral, ma sul pallone si avventa González che da pochi passi batte Ospina. Sinistro forte, imparabile per il colombiano. Grande occasione per il pari del Napoli al 34': Mario Rui lanciato in profondità sbuca alle spalle di Venuti e calcia da posizione defilata colpendo la parte alta della traversa. Velleitaria la conclusione dalla distanza di González al 41'. Dopo 2' di recupero il primo tempo si conclude sul parziale di 0-1 per la Fiorentina.

Durante l'intervallo sostituzione per i padroni di casa: Spalletti manda in campo Lozano per Politano, e gara che riprende con gli stessi protagonisti dei primi 45'. Altro cambio per il Napoli al 56' dentro Mertens per Fabian Ruiz ed è una mossa decisiva poiché appena entrato il belga trova immediatamente la rete del pareggio: Osimhen servito sulla corsia di sinistra appoggia all'indietro per Mertens appostato all'altezza della lunetta, destro precisissimo del 14 azzurro e punteggio che torna in parità. Doppio cambio per la Fiorentina al 65': Italiano manda in campo Ikoné per Saponara e Maleh per Duncan. Anche i cambi del mister gigliato danno immediatamente esito positivo perché il francese, pescato sul cambio di campo da González, addomestica e incrocia col sinistro realizzando la sua prima rete italiana.  La partita è bellissima e piena di ribaltamenti di fronte: al 69' annullato il 2-2 a Lozano per per posizione di offside. Rivitalizzati dall'1-2 e dallo scampato pericolo, i viola colpiscono ancora al 71': Cabral riceve il pallone sulla sinistra, si beve Lobotka e con un destro a giro infila ancora Ospina. Sulle ali dell'entusiasmo, i gigliati creano ancora sulla corsia sinistra: Biraghi va al cross, Ikoné prova a centrare la porta di testa ma non centra lo specchio per poco. Partita ancora vivissima, come dimostra il 2-3 degli azzurri all'84': Mario Rui pesca Osimhen in profondità, controllo splendido del nigeriano con il petto a saltare Igor e destro imparabile per Terracciano. Triplo cambio per la Fiorentina al minuto 85: fuori Igor, González e Cabral, dentro Martinez Quarta, l'ex Callejón e il redivivo Kokorin. Proprio Callejón ha la chance per siglare il gol del poker ma il suo destro si perde largo di poco alla sinistra di Ospina. È l'ultima emozione della gara che si conclude con il successo viola e altri tre punti importantissimi.

Napoli-Fiorentina 2-3: il tabellino

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Zanoli, Koulibaly, Rrhamani, Mario Rui (86' Ghoulam); Ruiz (56' Mertens), Lobotka (84' Demme); Politano, Zielinski, Insigne (80' Elmas); Osimhen. A disp.: Meret, Marfella, Juan Jesus, Tuanzebe. All. Spalletti

FIORENTINA (4-3-3): Terracciano; Venuti, Milenkovic, Igor (85' Martinez Quarta), Biraghi; Castrovilli, Amrabat, Duncan (65' Maleh); González (85' Callejón), Cabral (85' Kokorin), Saponara (65' Ikoné). A disp.: Rosati, Dragowski, Terzic, Sottil, Piatek. All. Italiano

Arbitro: Mariani di Aprilia
Assistenti: Paganessi – Tolfo
IV: Gariglio
VAR: Banti
AVAR: Valeriani

Marcatori: 29' González (F), 58' Mertens (N), 66' Ikoné (F), 71' Cabral (F)
Note - ammoniti Milenkovic, Cabral, Ikoné (F). Recupero: 2' pt, 5' st.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napoli-Fiorentina 2-3: i viola passano ancora al Maradona, colpaccio per l'Europa

FirenzeToday è in caricamento