rotate-mobile
Calcio

Milan-Fiorentina 2-1: un'autorete condanna i viola in pieno recupero

Gol in avvio di Leão, poi il pari di Barak al 28'. Nel finale pasticcio difensivo e autorete di Milenkovic danno i tre punti ai rossoneri

Grande amarezza per la Fiorentina, battuta 2-1 a San Siro contro il Milan con un gol nei minuti di recupero del secondo tempo nel match della 15ª giornata di Serie A.

Sono stati i padroni di casa a portarsi in vantaggio 90 secondi dopo il fischio d'inizio con il sesto centro in campionato di Rafael Leão, ma la squadra di Vincenzo Italiano è riuscita a pareggiare poco prima della mezz'ora con la prima rete in Serie A di Antonin Barak in maglia viola.

Riequilibrato il punteggio, la Fiorentina ha giocatouna buona gara, creando più di un'occasione per far male al Milan. Il pari sarebbe stato il risultato più giusto per quanto si è visto in campo, ma l'azione confusa da cui è nato il raddoppio milanista ha vanificato ogni chance di tornare a casa con almeno un punto. A nulla sono valse le proteste viola, per un fallo a inizio azione e per il disturbo di Rebic su Terracciano.

S'interrompe così la striscia positiva della Fiorentina, dopo tre vittorie consecutive in campionato, cinque considerando anche i successi ottenuti in Conference League. Il Milan trova un successo che lo riporta al secondo posto a -8 dal Napol, mentre i viola restano a 19 punti in classifica, chiudendo il 2022 al decimo posto. Per metabolizzare la sconfitta subito sul filo di lana ci sarà tempo a sufficienza con la lunga pausa per i Mondiali in Qatar. La ripresa del campionato è fissata per il 4 gennaio, al Franchi contro il Monza.

Milan-Fiorentina: la cronaca

Milan immediatamente in vantaggio dopo neanche 2' di gioco con Rafael Leão, rapido e lesto a sfruttare una fantastica sponda di Giroud e a battere Terracciano aprendo il piattone. Saponara prova a guidare la reazione della Fiorentina al 6' con un tentativo dal limite dell'area senza però inquadrare lo specchio. Al 7' viola di nuovo vicini al pari: Barak libera al tiro Biraghi, il suo sinistro s'infrange sul palo graziando Tatarusanu. Tegola per Italiano: ancora un infortunio muscolare per Dodô, sostituito da Venuti al 19'. Il pari della Fiorentina arriva al 28', a siglarlo è Barak, bravo e fortunato a risolvere una mischia in area determinata da un'azione orchestrata da Ikoné e Venuti. Primo gol in Serie A del ceco con la maglia viola. Cabral al 42' libera al tiro Mandragora ma il mancino del centrocampista non inquadra la porta. Al 45' salvataggio determinante di Venuti che sulla linea intercetta lo scavetto con cui Diaz, servito da Giroud, aveva superato l'uscita di Terracciano. Solo corner per i rossoneri. Squadre a riposo sull'1-1 dopo 3' di recupero.

La ripresa inizia senza cambi e con una grande occasione per il Milan al 51' sventata da Terracciano sul tiro di Giroud assistito da Kalulu. Mischia le carte Pioli che al 56' inserisce Dest per Thiaw e Origi per Diaz, schierando i suoi con due punte. Scoccata l'ora di gioco, check per un contatto tra Tomori e Ikoné nell'area milanista, niente rigore per i viola, a cui viene assegnato un semplice corner. Al 66' doppio cambio per Italiano: fuori Mandragora e Cabral, dentro Duncan e Jovic. Proprio il serbo crea subito una buona occasione dopo un bello scambio con Barak, Kalulu impedisce la chisura del triangolo ma per poco non beffa il suo portiere Tatarusanu che si salva in corner. Altre due sostituzioni per la Fiorentina con Terzic e Kouamé che prendono il posto di Barak e Saponara, nel Milan Vranckx rileva Krunic. Grossa opportunità sprecata dal Milan al 79' con Leão che, favorito da una deviazione di Biraghi, spedisce alto una sorta di rigore in movimento tra l'incredulità dei compagni. Buona chance sprecata da Terzic, egoista nel cercare la soluzione personale facilmente parata da Tatarusanu anziché servire Ikoné. Per gli ultimi 5' più recupero Pioli manda in campo anche l'ex Rebic per Tonali. Provvidenziale salvataggio di Tomori all'88 su un piattone di Ikoné. In pieno recupero il Milan trova il gol del vantaggio: traversone di Dest, Terracciano infastidito da Rebic va a vuoto e la sfera carambola su Milenkovic finendo in porta. Gol buono anche dopo il check di Sozza. Fiorentina beffata nel finale. 

Milan-Fiorentina 2-1: il tabellino

MILAN (4-2-3-1): Tatarusanu; Kalulu, Thiaw (56' Dest), Tomori, Hernandez; Bennacer, Tonali (86' Rebic); Diaz (56' Origi), Krunic (76' Vranckx), Leão; Giroud. A disp.: Jungdal, Mirante, Ballo-Touré, Kjær, Adli, Bakayoko, Pobega, de Ketelaere. All. Pioli

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano; Dodô (19' Venuti), Milenkovic, Igor, Biraghi; Amrabat, Mandragora (66' Duncan); Ikoné, Barak (75' Terzic), Saponara (75' Kouamé); Cabral (66' Jovic). A disp.: Cerofolini, Gollini, Martinez Quarta, Ranieri, Bonaventura, Bianco, Maleh. All. Italiano

Arbitro: Sozza di Seregno
Assistenti: Mondin - Moro
IV: Di Bello
VAR: Fabbri
AVAR: Longo S.

Marcatori: 2' Leão (M), 28' Barak (F), 90'+2' aut. Milenkovic (M)
18' Venuti per Dodô, infortunato
Note - ammoniti Diaz (M), Barak (F), Saponara (F), Mandragora (F), Jovic (F), Italiano (F) non dal campo. Recupero: 3' pt, 4' st 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milan-Fiorentina 2-1: un'autorete condanna i viola in pieno recupero

FirenzeToday è in caricamento