rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Calcio

Fiorentina, Italiano: "Con l'Inter partita difficile ma dobbiamo iniziare a muovere la classifica"

Il tecnico della formazione gigliata ha parlato ai microfoni dei canali ufficiali della società alla vigilia della partita in casa coi nerazzurri

Vigilia di Fiorentina-Inter, niente conferenza stampa per Vincenzo Italiano, il quale tuttavia ha rilasciato alcune dichiarazioni ai canali ufficiali della società viola.

Contro i nerazzurri bisognerà ripartire dallo spirito del secondo tempo di Lecce: "Ottimo secondo tempo con una reazione in funzione del primo dove non eravamo stati brillanti e sotto l'aspetto tecnico avevamo sbagliato troppo. Nonostante questo nel secondo tempo abbiamo avuto la forza di prendere in mano la partita, pareggiare e abbiamo avuto tanti presupposti per vincere. La reazione mi è piaciuta, dobbiamo ripartire da quella"

Sulle assenze: "Stiamo come in quest'ultimo periodo, prepariamo gare in poco tempo, cercando di recuperare gli effettivi. Ci siamo abituati dall'inizio della stagione. Dobbiamo cercare di avere una mentalità diversa in questo rush finale prima della pausa, perchè abbiamo bisogno di punti in campionato, ripartire e muovere la classifica".

L'avversario è un osso duro come l'Inter: "Partita difficile contro una squadra che è ripartita dopo le difficoltà. Ha qualità in tutti i reparti, giocatori di altissimo livello. Tutto ciò che ci concede l'Inter dovremo provare a sfruttarlo. Fare una partita intensa, in casa ne siamo capaci, se aggiungiamo ciò che sta mancando possiamo far bene. Qualità e fisicità, tecnica, dinamismo sono le cose da temere dell'Inter, è tra le più forti, lo ha dimostrato, anche quest'anno è favorita per le prime posizioni. Tutte le partite sono difficili, vanno affrontate per cercare di dare noie agli avversari provando ad essere qualitativi"

Dopo l'Inter riprenderanno le gare ogni tre giorni fino alla sosta: "Ormai ci siamo abituati, il problema è recuperare energie, cercare di recuperare gli acciaccati, in pochi allenamenti qualche dettaglio va curato in poco tempo. I ragazzi cercano di essere subito veloci nell'apprendere ciò che bisogna fare in base all'avversario. Abbiamo capito che serve predisposizione rispetto alle cose cambiate in confronto allo scorso anno. Ogni settimana è diversa, stiamo provando a essere sempre al top".

Al Franchi si prevedono oltre 32mila tifosi: "Sarà una spinta importante. Tutti insieme dobbiamo cercare di andare più forte di quanto abbiamo fatto in questo periodo. Abbiamo bisogno di punti, del nostro pubblico, mi auguro di poter gioire con lo stadio gremito".

Cosa non ha funzionato nell'ultimo periodo: "Abbiamo fatto fatica coi risultati ma abbiamo avuto possibilità di aggiungere punti. Potevamo sfruttare alcune partite in cui siamo stati superiori agli avversari, abbiamo lasciato qualche punto per strada. In campionato abbiamo fatto fatica, dobbiamo provare ad accelerare".

Sulla forma degli attaccanti: "Devono stare sereni, sono momenti, purtroppo alle volte anche con qualcbhe tiro sporo fi fa gol, in questo momento fatichiamo ma nelle ultime partite c'è stata un po' di concretezza in più. Dobbiamo migliorare davanti, dietro, in mezzo, non si finisce mai".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorentina, Italiano: "Con l'Inter partita difficile ma dobbiamo iniziare a muovere la classifica"

FirenzeToday è in caricamento