rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Calcio

Fiorentina-Sampdoria, Italiano: "Ci teniamo a superare il turno. Terracciano non ci sarà"

Il tecnico gigliato è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della partita degli ottavi di finale di Coppa Italia che i suoi giocheranno in casa contro la Sampdoria

Domani pomeriggio alle 18:00 la Fiorentina farà il suo esordio stagionale in Coppa Italia, ospitando la Sampdoria al Franchi nel match valevole per gli ottavi di finale.

La partita contro i liguri è stata introdotta in conferenza stampa da Vincenzo Italiano che è partito facendo un resoconto delle condizioni di alcuni dei suoi calciatori, a partire da Terracciano, uscito malconcio dalla sfida col Sassuolo: "Gollini si è aggregato al gruppo da poco, è a disposizione insieme a Cerofolini e Martinelli. Non avremo Terracciano per la ferita al ginocchio, non si è allenato in questi giorni. Smaltito questo problema riprenderà a pieno regime. Vedremo quali saranno le scelte. Recuperiamo Jovic, non abbiamo Cabral, come sempre c'è qualche difficoltà ma ci siamo abituati. Domani dobbiamo onorare questa partita, ci teniamo a superare il turno".

La delicata situazione di classifica della Sampdoria in Serie A, dov'è penultima a -6 dal quartultimo posto, secondo alcuni porterà i blucerchiati a snobbare l'impegno di coppa: "Non esistono partite semplici dove sai già come può andare a finire - è il pensiero di Italiano -. Non mi fido, sarà partita vera, nessuno vuole fare brutta figura. Vedremo alla fine come saremo riusciti a interpretare la gara. Ci teniamo a superare il turno, a fare la prestazione, far prendere minuti a chi non è ancora in condizione. Sono ripartiti con un sistema di gioco diverso, con un atteggiamento da squadra che deve risalire da una classifica non bella. Hanno vinto a Sassuolo, sono aggressivi, corrono dall'inizio alla fine. Arriverà una squadra che secondo me vorrà sfruttare questa partita per provare cose diverse,avranno voglia di far bene. Dovremo essere concentrati e dare il massimo".

Jovic ancora non è riuscito a esprimersi sui livelli del passato: "Ogni tanto viene fuori qualche problema, ma non è successo solo con lui. Questo lo limita nella continuità e nella crescita, ma sa che può far bene. La squadra a parte in alcuni momenti sta lavorando bene, i nostri attaccanti possono trarne vantaggio. Si è fatto male Arthur che era in crescita, ora tocca a Luka, speriamo possa trascinarci. I gol danno entusiasmo, mi auguro che nel girone di ritorno riesca definitivamente a riattivarsi".

Il tecnico viola ha parlato anche di Nico González, match winner dell'ultima partita, al centro di voci di mercato: "Abbiamo ottenuto una vittoria dopo una ripartenza di un mese e mezzo, tutte le squadre vedendo le altre partite stanno faticando. Mettendoci grande voglia di vincere, pur non essendo lucidissimi, l'abbiamo vinta con qualità. Mi è piaciuto moltissimo lo spirito dei ragazzi, per la determinazione e la voglia con cui hanno voluto i tre punti. Nico non può esser utilizzato dall'inizio ma a gara in corso. Deve alzare i minuti, lo stiamo gestendo così per preservarlo. Avete visto che voglia ha di determinare, ha più gol che minuti a momenti, vogliamo portarlo al top della condizione. L'offerta del Leicester? In questa squadra c'è del valore, sono solamente voci, posso solo dire che oggi ho visto il ragazzo con una grande voglia di tornare in condizione. Sta spingendo tantissimo in allenamento, non abbiamo affrontato altri discorsi, la sua unica intenzione è di tornare il Nico dello scorso anno".

Secondo Italiano per ridare appeal alla Coppa Italia bisognerebbe guardare oltremanica: "Personalmente trovo il modello all'inglese molto bello, potrebbe essere quello giusto per riportare la gente allo stadio. È chiaro che in questo momento, questo è lo status della Coppa Italia. A me piace tantissimo quel tipo di coppa in cui vengono coinvolte le categorie inferiori e in cui piccole realtà si scontrano con squadre blasonate".

Su cosa significhi la Coppa Italia per la Fiorentina: "Ne ho parlato con i ragazzi, dobbiamo concentrarci su questa partita, passare il turno, possiamo sfruttare il fattore campo. Veniamo da una vittoria, il calendario l'avete visto, ci sono tanti impegni difficili. Concentriamoci su questa, c'è da passare il turno, mi auguro di vedere il cuore che ho visto nell'ultima partita. Il presidente? Siamo contenti del suo ritorno, vogliamo onorare la partita, lo aspettiamo e speriamo di regalargli una gioia".

Infine, il mister viola ha fatto il punto sulla ripresa di Amrabat: "È tornato malconcio dal mondiale, non era in perfette condizioni. Ha avuto 10 giorni di riposo, ora dobbiamo metterlo in condizione, ma è un discorso diverso rispetto a González, schierandolo e dandogli minuti possiamo alzare il suo rendimento. Lui è più avanti, va solo riportato al 100% fisicamente".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorentina-Sampdoria, Italiano: "Ci teniamo a superare il turno. Terracciano non ci sarà"

FirenzeToday è in caricamento