rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Calcio

l'Empoli fa l'impresa a San Siro! Baldanzi stende l'Inter e fa volare gli azzurri

Grande vittoria della squadra di Zanetti che grazie anche alla superiorità numerica per l'espulsione di Skriniar nel primo tempo, sbanca San Siro e supera in classifica Fiorentina e Juventus

23 gennaio 2023: una data che i tifosi dell'Empoli non dimenticherrano mai. La squadra di Zanetti questa sera ha messo i vestiti da grande squadra, e grazie ad una prestazione superba è riuscita nell'impresa di battere l'Inter in casa propria. Una vittoria firmata, come al solito, Tommaso Baldanzi, che entrato nella ripresa, ha firmato il gol vittoria, il quarto in questo campionato. Impresa agevolata dall'espulsione per doppia ammonizione di Skriniar, ma non giustificata da questo evento. Fin dai primi minuti infatti gli azzurri hanno voluto mettere in campo la propria identità, con grande palleggio e grande pressione, non avendo paura dell'avversario. Una ricetta che ha premitato i toscani, che volano in classifica. Si tratta infatti del quinto risultato utile consevutivo, che fa andare l'Empoli a quota 25, scavalcando Bologna, Fiorentina e Juventus, agganciando il nono posto in classifica. A questo punto servirebbe solo un harakiri degli azzurri per evitare la salvezza.

Inter-Empoli, la cronaca

Zanetti opta per qualche cambio rispetto alla gara con la Samp, facendo rifiatare Baldanzi e Satriano per Bajrami e Cambiaghi. Gli azzurri giocano fin da subito con la mente libera e grande voglia di stupire, creando due grandi occasioni da gol, prima con un bel lancio in profondità di De Winter per Cambiaghi, che aggancia magnificamente la sfera e poi conclude col destro, respinto da Onana in corner. Al 17' l'occasione è ancora più grande, con la verticalizzazione di Bandinelli per Caputo, che calcia all'altezza del dischetto del rigore, ma la sua conclusione, deviata, sibila il palo. L'Inter risponde al 20', con un bel tiro al volo di Dimarco, ma Vicario risponde presente respingendo con i piedi. La gara rimane pimpante, con l'Empoli che non si fa schiacciare dall'Inter, costretta a repentini cambi di gioco per far male agli azzurri, come al 30' con la sponda di Dimarco per Martinez che di mancino svirgola a pochi passi dalla porta. La gara cambia decisamente al 40', quando Skriniar alza troppo la gamba su Caputo (già colpito sulla fronte a inizio gara), guadagnandosi il secondo giallo che lascia l'Inter in inferiorità numerica. 

Nella ripresa Zanetti opta per la precauzione, togliendo Akpa Akpro ammonito per Haas. Con la superiorità numerica è l'Empoli a gestire maggiormente il possesso palla, con l'Inter che resta invece in attesa per ripartire in contropiede. Al 51' Darmian salva un gol già fatto, riuscendo ad arrivare in scivolata sull'ottimo cross di Cambiaghi, diretto a Caputo che avrebbe solo dovuto spingere il pallone in rete. L'Inter non riesce a trovare la giusta reazione, l'Empoli ne approfitta e al 66', dopo appena due minuti dal suo ingresso in campo, è Baldanzi a sbloccare il match, con una conclusione di potenza dal limita dell'area che buca le mani di Onana. L'Inter accusa il colpo, e si fa prendere dal nervosismo. Inzaghi opta quindi per mandare in campo Dzeko, Gosens e l'ex Asllani, che danno nuova verve ai nerazzurri, che al 75' si fanno rivedere in avanti con un cross di Chalanoglu per Dzeko che al volo sfiora il palo. La squadra di Inzaghi, spinta anche da San Siro, si getta in avanti, e al 77' è la traversa a salvare l'Empoli, sul colpo di testa di De Vrij. Nel finale l'Inter tenta l'assalto, ma il muro dell'Empoli regge fino al triplice fischio dell'arbitro, che consegna una vittoria storica agli azzurri.

Inter-Empoli, il tabellino

INTER (3-5-2): Onana; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Darmian (70 Dzeko), Barella (70' Asllani), Calhanoglu, Mkhitaryan (76' Lukaku), Dimarco (70' Gosens); Lautaro Martinez, Correa (46' Bellanova). A disposizione: Cordaz, Brasao, Dumfries, Gagliardini, Gosens, Dzeko, Bellanova, Asllani, Acerbi, D'Ambrosio, Curatolo, Carboni, Zanotti, Lukaku.  Allenatore: Simone Inzaghi.

EMPOLI (4-3-2-1): Vicario; Ebuehi, De Winter, Luperto, Parisi; Akpa-Akpro (46' Haas), Henderson (72' Fazzini), Bandinelli; Bajrami (72' Satriano), Cambiaghi (64' Baldanzi); Caputo (90' Walukiewicz). A disposizione: Perisan, Ujkani, Walukiewicz, Satriano, Degl'Innocenti, Fazzini, Stojanovic, Haas, Baldanzi, Guarino, Nabian. Allenatore: Paolo Zanetti.

ARBITRO: Rapuano di Rimini, coadiuvato da da Berti di Prato e Scarpa di Reggio Emilia.

IV: Mercenaro di Genova.

VAR: Banti di Livorno e Fourneau di Roma 1. 

RETI: 66' Baldanzi.

NOTE: ammoniti Akpa Akpro, Barella, Henderson, Parisi, Dzeko. Espulso Skriniar per doppia ammonizione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

l'Empoli fa l'impresa a San Siro! Baldanzi stende l'Inter e fa volare gli azzurri

FirenzeToday è in caricamento