rotate-mobile
Calcio

Udinese-Empoli 1-1, gol e highlights: Samardzic al 104' risponde al rigore di Niang al 90'

Finale al cardiopalma al Bluenergy Stadium, dove gli azzurri trovano il gol del vantaggio al 90', ma vengono rimontati all'ultimo respiro dai friulani. Azzurri adesso obbligati a fare risultato con la Roma per sperare nella salvezza

Un finale al cardiopalma che purtroppo non premia l'Empoli. Al termine di una partita infinita, l'Udinese strappa un pareggio preziosissimo sul proprio campo contro l'Empoli, che rimane al terzultimo posto in solitaria e adesso sarà obbligato a fare risultato all'ultima giornata contro la Roma. Una gara tiratissima, dove praticamente non succede quasi niente per 90', ma che farà parlare per le decisioni arbitrali prese da Guida. Prima fra tutte il gol di Maleh nel primo tempo annullato agli azzurri, per una presunta gomitata di Niang che lascia parecchi dubbi. 

Si arriva poi nel finale, dove al 90' Cambiaghi si conquista un calcio di rigore che Niang realizza e che sembra mettere la parola fine sulla partita. Non è così, perché in unr recupero lunghissimo, al 114' Fazzini compie un fallo in area su Bijol, che regala il rigore all'Udinese, realizzato da Samardzic, che fa esplodere lo stadio. Con questo risultato infatti l'Udinese si mantiene a un punto dall'Empoli terzultimo. Adesso si fa dura per gli azzurri, che dovranno fare l'impresa in casa contro una Roma ancora a caccia di un posto europeo. 

Udinese-Empoli 1-1, le pagelle: Niang di ghiaccio, Luperto un muro, Fazzini che errore!

Udinese-Empoli, la cronaca

Nicola si affida ancora una volta ad un 3-5-2. Le novità rispetto alla scorsa gara con la Lazio riguardano l'impiego di Grassi al posto di Marin, mentre in avanti Cerri torna titolare dopo aver recuperato dall'infortunio al posto di Niang. La gara comincia subito con una brutta notizia per l'Udinese, che dopo cinque minuti perde per infortunio Success, al suo posto Cannavaro manda in campo Brenner. Il primo squillo è dell'Empoli all'8', su corner Grassi prende bene il tempo, il suo colpo di testa diventa un assist interessante che nessuno però coglie. Come da previsioni, la partita è molto bloccata per l'importanza della posta in palio. Al 24' infatti l'occasione per l'Udinese nasce da un errore di Gyasi, che regala palla ai bianconeri. L'azione porta al tiro Walace, Caprile attento con il pugno devia la palla sopra la traversa. Al 28' tegola per l'Empoli, che perde nuovamente Cerri per un problema muscolare, al suo posto Nicola manda in campo Niang. Al 35' all'improvviso arriva il gol dell'Empoli. Su una punizione dalla quale Bastoni mette in mezzo un cross si crea una mischia. Il pallone arriva fuori area a Maleh, che col mancino scarica in porta un missile che spacca prima la traversa e poi si infila in porta. Gioia immensa per il centrocampista marocchino e per gli azzurri, che viene però strozzata in gola perché dopo un attenta revisione di Guida al Var, la rete viene annullata per una presunta gomitata nello stacco aereo di Niang ai danni di Kristensen. 

Nella ripresa la gara rimane combattuta. Al 52' l'Empoli ha a disposizione una situazione di superiorià numerica, ma Pezzella mette un pallone dietro completamente sbagliato, Ehizibue intuisce e allontana la minaccia. Al 58' l'Udinese si mangia il vantaggio, con un cross perfetto di Lucca per Davis, che tutto solo da pochi metri manca clamorosamente lo specchio della porta. La partita rimane bloccata: l'Udinese non sfonda nonostante un maggior possesso palla, mentre l'Empoli non riesce allo stesso tempo a rendersi pericoloso. Si arriva quindi agli ultimi minuti di gioco, dove all'89' Cambiaghi in area anticipa Samardzic che lo butta giù. Per Guida non ci sono dubbi ed è calcio di rigore per l'Empoli. Dal dischetto si presenta Niang, che calcia alla sinistra di Okoye, che intuisce ma non quel tanto da deviare il pallone che finisce in rete. Nel finale l'Udinese tenta in maniera disperata il pareggio, e al 97', Caprile compie un vero e proprio doppio miracolo che salva l'Empoli. Proteste però per l'Udinese, per una trattenuta di Fazzini ai danni di Bijol. Dopo un'attesa infinta e il controllo del Var, Guida decide di punire la trattenuta di Fazzini e dare il calcio di rigore all'Udinese, realizzato al 104' da Samardzic che piazza il pallone sotto la traversa dove Caprile non può arrivare. Nella gioia del Bluenergy Stadium l'arbitro fischia il triplice fischio che inguaia di fatto l'Empoli. 

Udinese-Empoli, gli highlights

Udinese-Empoli, il tabellino

UDINESE (3-4-2-1): Okoye; Perez, Bijol, Kristensen; Ehizibue (55' Ebosele) , Walace, Payero, Kamara; Samardzic, Success (6' Brenner uscito al 56' per Davis); Lucca. A disposizione: Padelli, Mosca, Festy, Zarraga, Davis, Ferreira, Abankwah, Tikvic, Brenner, Kabasele, Giannetti, Zemura, Pereyra, Palma, Pejicic. Allenatore: Cannavaro. 

EMPOLI (3-5-2): Caprile; Bereszynski (60' Walukiewicz), Ismajli, Luperto; Gyasi, Bastoni (60' Fazzini), Grassi (79' Marin), Maleh, Pezzella; Cancellieri (79' Cambiaghi), Cerri (30' Niang). A disposizione: Perisan, Seghetti, Goglichidze, Walukiewicz, Shpendi, Kovalenko, Caputo, Niang, Cacace, Marin, Fazzini, Destro, Zurkowski, Cambiaghi. Allenatore: Nicola.

ARBITRO: Guida di Torre Annunziata, coadiuvato da Carbone di Napoli e Giallatini di Roma 2. 

IV: Di Marco di Ciampino

VAR: Irrati di Pistoia e Chiffi di Padova.

RETI: 90' Niang, 114' Samardzic.

NOTE: ammoniti Grassi, Perez, Bastoni, Ismajli, Gyasi, Marin. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Udinese-Empoli 1-1, gol e highlights: Samardzic al 104' risponde al rigore di Niang al 90'

FirenzeToday è in caricamento