rotate-mobile
Calcio

Fiorentina: Milenkovic in partenza? Due i nomi per sostituirlo. Jovic vicino

Il difensore è in scadenza nel 2023 e potrebbe essere ceduto onde evitare di perderlo a parametro zero. Intanto, il connazionale serbo, attaccante del Real, si avvicina: resta da sciogliere il nodo relativo all'ingaggio

Si fanno sempre più insistenti le voci di mercato che vorrebbero l'addio di Nikola Milenkovic alla Fiorentina nel corso della sessione estiva. Arrivato dal Partizan Belgrado nell'estate 2017, il difensore classe 1997 è il baluardo della retroguardia viola ed un titolare inamovibile della nazionale serba. Tra i centrali a disposizione di Vincenzo Italiano è certamente quello col maggiore carisma e più esperienza, il suo contratto però scade nel 2023 e questo rappresenta un problema.

Assistito da Fali Ramadani, figura che sta diventando centrale nelle questioni di mercato viola (è anche l'agente di Vincenzo Italiano, Matija Nastasic e dell'obiettivo Luka Jovic), per Milenkovic dopo cinque stagioni da protagonista in viola potrebbe essere arrivata l'ora di una nuova sfida e il mancato rinnovo del contratto (possibilità che sembrava essersi riaperta dopo il mercato di gennaio) è un altro elemento che rende la cessione una possibilità concreta. Tra le squadre interessate ci sono le due milanesi, soprattutto l'Inter nel caso dovesse privarsi di uno tra de Vrij e Skriniar. La Fiorentina, secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, come sostituto avrebbe individuato l'argentino Marcos Senesi, anche lui del '97, attualmente in forza al Feyenoord (pure lui col contratto in scadenza nel 2023). L'alternativa a Senesi, invece, si trova in Serie A: si tratta di Mattia Viti, ventenne difensore dell'Empoli, reduce da una buona stagione con gli azzurri, a cui si potrebbe arrivare spendendo qualcosa in meno rispetto all'argentino.

Dalla Spagna, intanto, filtra sempre maggior ottimismo in merito al passaggio in prestito di Luka Jovic alla Fiorentina: da sciogliere c'è ancora il nodo relativo all'ingaggio poiché l'ex Francoforte guadagna 6 milioni e il club gigliato vorrebbe contribuire solo al 40%. L'impressione è che si arriverà ad una soluzione, anche perché per Jovic è importante giocare con continuità in vista dei mondiali.

In uscita anche Bart?omiej Dragowski, che nella scorsa ha perso il posto da titolare: sul portiere polacco ci sono due club esteri, Espanyol e Reims, e uno italiano, il Torino. Per la porta, Pradè ha da tempo messo gli occhi su Guglielmo Vicario dell'Empoli, Vanja Milinkovic-Savic del Torino (seguito anche in Premier) e Pierluigi Gollini, non riscattato dal Tottenham e in uscita dall'Atalanta. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorentina: Milenkovic in partenza? Due i nomi per sostituirlo. Jovic vicino

FirenzeToday è in caricamento