Lunedì, 15 Luglio 2024
Calcio

Fiorentina, Pradè saluta Italiano: "Umanamente non ci lasceremo mai. Palladino? Vi spiego"

Il ds viola ha rotto il silenzio della società dopo la finale persa di Atene

Dopo tre giorni di assoluto silenzio dalla finale persa di Atene, la società rompe il silenzio. A parlare, dopo la vittoria (inutile) contro l'Atalanta per 3-2 è il direttore sportivo Daniele Pradè. "E' stato un dolore enorme - ha detto Prad ai microfoni di Dazn -Dobbiamo scusarci con i nostri tifosi, che non abbiamo ringraziato. Abbiamo avuto più di 10.000 persone ad Atene che hanno fatto sacrifici, più di 30.000 allo stadio e oltre 2000 al Viola Park. Chiedo scusa a tutti da parte della società. Non abbiamo alibi per non averlo fatto prima, ma il dolore è stato enorme e non siamo stati lucidi in questi giorni. Non vogliamo discolparci, perché un dirigente dovrebbe essere sempre lucido. Mi scuso a uno a uno con i tifosi. 

Il ds viola ha poi ufficialmente dato l'addio a Vincenzo Italiano: "Abbiamo passato oggi dieci minuti dentro lo spogliatoio commoventi. Non abbiamo fatto un percorso con un mister o con Italiano, ma con Vincenzo. Fino a venerdì, la nostra speranza era quella di continuare insieme e sono convinto che se avessimo vinto la coppa avremmo potuto continuare insieme. Oggi ci lasciamo professionalmente ma non ci lasceremo a livello umano. Abbiamo le idee chiare, siamo una società molto ambiziosa, abbiamo un presidente forte e vogliamo migliorarci".

Infine a Pradè è stato chiesto di Palladino, avvistato in città proprio nella giornata di venerdì: "Palladino è stato avvistato venerdì sera a Firenze dopo che noi in mattinata avevamo parlato con Italiano. Dobbiamo parlare con dei profili che abbiamo individuato. Abbiamo il massimo appoggio da parte di Commisso. Oggi senza una figura come Barone la responsabilità sportiva sarà mia e dovrò essere lucido e consapevole nelle scelte". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorentina, Pradè saluta Italiano: "Umanamente non ci lasceremo mai. Palladino? Vi spiego"
FirenzeToday è in caricamento