rotate-mobile
Calcio

Fiorentina-Lazio 2-1: Kayode e Bonaventura la ribaltano. È sorpasso sui biancocelesti

I viola dopo aver colpito tre legni vanno sotto per il gol di Luis Alberto ma nella ripresa pareggiano con Kayode e la ribaltano con Bonaventura nonostante un altro errore dal dischetto di Nico

La Fiorentina torna a gioire dopo aver battuto la Lazio nel posticipo che ha chiuso la 26ª giornata di Serie A: 2-1 il punteggio della gara del Franchi, vinta in rimonta dalla squadra di Vincenzo Italiano.

Dopo un primo tempo in cui si è dimostrata padrona del campo colpendo anche tre legni, la formazione gigliata è passata in svantaggio colpita da Luis Alberto a pochi istanti dal rientro negli spogliatoi per l'intervallo. 

Iniziata la ripresa la Fiorentina è tornata in campo indemoniata e dopo un vero e proprio assedio ha pareggiato con Kayode su assist di Belotti. Al 65' i viola hanno beneficiato di un calcio di rigore ma ancora una volta Nico González ha fallito la trasformazione colpendo il palo. Il vantaggio gigliato, ad ogni modo, è arrivato al 68' con un tap-in di Bonaventura su una corta respinta di Provedel.

Vittoria di grande importanza per Italiano e i suoi che tornano a vincere dopo due partite e superano proprio i biancocelesti, portandosi al settimo posto a quota 41. Il prossimo impegno è in calendario sabato 2 marzo, per la 27ª giornata sul campo del Torino alle 20:45.

Fiorentina-Lazio: la cronaca

Partenza aggressiva da parte della Fiorentina che nei primi minuti di gara mette in difficoltà la Lazio conquistando un paio di tiri dalla bandierina sul quale crea scompiglio come al 2' quando Marusic è costretto ancora a spazzare in angolo. Al 10' tentativo di Belotti da fuori area, ancora in angolo. La Lazio si vede per la prima volta al 17' con tiro impreciso di Guendouzi su azione d'angolo. Clamorosa occasione per la Fiorentina al 19': Beltrán rifinisce per González il cui tiro a botta sicura si stampa sul palo dopo una leggera deviazione di Provedel, poi Bonaventura si vede negare il gol da un salvataggio sulla linea di Casale. Sfortunata la Fiorentina che colpisce un altro legno al 23' con un colpo di testa di Belotti nato ancora una volta da un'azione da corner. Al 41' terzo legno per la squadra di Vincenzo Italiano che stavolta colpisce il montante esterno con un tentativo dalla bandierina di Biraghi. Dopo aver dominato nei primi 45', la formazione viola si fa beffare pochi istanti prima di rientrare negli spogliatoi da Luis Alberto, bravo a sfruttare l'assist di Guendouzi concludendo un'azione manovrata nata da una rimessa di Provedel. Le squadre vanno al riposo con gli ospiti avanti di un gol.

Dopo l'intervallo la Lazio opera una doppia sostituzione: dentro Hysaj per Marusic e Zaccagni per Isaksen. La Fiorentina ricomincia all'attacco con una pressione forsennata. Al 56' tiro pericoloso di Nico col sinistro, dal limite dell'area con la palla che si perde di poco alta sopra lo specchio. Provedel al 59' si oppone ancora a un colpo di testa dell'argentino. Il portiere laziale, ad ogni modo, non può nulla al 61' quando Belotti riesce a far filtrare un pallone da sinistra verso il centro trovando la zampata di Kayode appostato sul secondo palo, traversa e finalmente gol per i viola che ristabiliscono la parità. Primo gol in A per il 2004 viola. Subito dopo il gol Sarri richiama Cataldi inserendo l'ex Vecino. Al 65' Casale interviene in maniera scomposta su Belotti e Guida senza dubbi decreta il calcio di rigore. Dal dischetto va Nico González che sceglie la soluzione mancina con il rasoterra ma colpisce il palo, poi la difesa laziale allontana. Il gol dei viola però è nell'area e arriva all'88' quando Bonaventura raccoglie una corta respinta di Provedel su un tiro dal limite dell'area di Beltrán. La Lazio cambia ancora al 78' inserendo Pedro e Castellanos per Felipe Anderson e Immobile, risponde un paio di minuti più tardi Italiano con Barák per Beltrán. Dopo Mandragora per Sottil al minuto 85, al 90' vanno dentro anche Nzola e López per Belotti e Arthur.

Fiorentina-Lazio 2-1: il tabellino

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano; Kayode, Milenkovic, Ranieri, Biraghi; Arthur (90' López), Bonaventura; González, Beltrán (81' Barák), Sottil (85' Mandragora); Belotti (90' Nzola). A disp.: Martinelli, Vannucchi, Faraoni, Comuzzo, Parisi, Infantino, Duncan, Ikoné. All. Italiano

LAZIO (4-3-3): Provedel; Lazzari, Casale, Romagnoli, Marusic (46', Hysaj); Guendouzi, Cataldi (62' Vecino), L. Alberto; F. Anderson (78' Pedro), Immobile (78' Castellanos), Isaksen (46' Zaccagni). A disp.: Sepe, Mandas, Pellegrini, Castellanos, Anderson, Ruggeri, Napolitano, Coulibaly, Fernandes. All. Sarri

Arbitro: Guida di Torre Annunziata
Assistenti: Bindoni – Tegoni
IV: Perenzoni
VAR: Irrati
AVAR: Marini

Marcatori: 45' L. Alberto (L), 61' Kayode (F), 69' Bonaventura (F)
Note - ammoniti: 66' Guendouzi (L). Recupero: 1', 4'. 
Spettatori: 25.190

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorentina-Lazio 2-1: Kayode e Bonaventura la ribaltano. È sorpasso sui biancocelesti

FirenzeToday è in caricamento