rotate-mobile
Calcio

Fiorentina-Juventus, le pagelle: Bonaventura e Duncan trascinatori, muro Igor-Milenkovic

I giudizi sulla prestazione dei gigliati dopo la vittoria ottenuta contro la Juventus che è servita a staccare il pass per i preliminari di UEFA Conference League. Grande prestazione del ghanese, difesa attenta e squadra ben impostata da Italiano

La Fiorentina è riuscita a portare a termine l'obiettivo rientrando tra le prime sette classificate in Serie A, centrando così la qualificazione ai preliminari di Conference League. Un traguardo importante per una società che mancava dalle competizioni europee da 6 stagioni e che negli ultimi due campionati aveva conquistato con fatica la salvezza.

I migliori Today

Duncan 7,5: Prima sbaglia un tiro abbastanza semplice, ma poi, sul filo di lana del primo tempo è bravo a crederci e a realizzare il preziosissimo gol del vantaggio. Nella ripresa fa valere fisico e grinta, contribuendo in maniera sostanziale al mantenimento del risultato. Sull'Europa c'è senz'altro la sua firma.

Bonaventura 7,5: Si è ripreso bene dai guai fisici dell'ultimo periodo e si vede perché pur non trovando la via del gol è uno dei più pericolosi della Fiorentina e per gli avversari rappresenta una minaccia costante.

González 7: Nel corso della partita, pur mostrando grande vivacità, non riesce a incidere come vorrebbe ma rappresenta sempre un pericolo per i bianconeri e alla fine del match ha la possibilità di iscrivere il suo nome sul tabellino dei marcatori realizzando il rigore del 2-0 nei minuti di recupero.

Milenkovic 7: Contiene Kean senza concedergli spazio e si distingue anche per un gran recupero su Rabiot. Focalizzato e determinato, aiuta Terracciano a blindare la porta.

Igor 7: Quando è concentrato è davvero difficile da superare. Chiedere agli attaccanti della Juventus per conferma.

Amrabat 7: Sembra un altro rispetto al giocatore timido di qualche tempo fa. Padrone del centrocampo grazie al suo lavoro di interdizione a cui abbina giocate con pochi fronzoli e tante scelte utili.

Torreira 6,5: In campo per l'ultimissimo spezzone di gara, trova il modo di incidere guadagnandosi il calcio di rigore poi trasformato da González.

Italiano 7,5: Non era facile far recuperare la concentrazione alla squadra dopo la brutta scoppola di Marassi. Ha scongiurato il rischio che i suoi mollassero gli ormeggi mandando a monte una stagione, mettendo in campo una formazione solida e in grado di far male. Il raggiungimento del traguardo è il giusto riconoscimento per questo campionato che può essere una sorta di Rinascimento viola.

Fiorentina-Juventus 2-0: pagelle e tabellino

FIORENTINA (4-3-3): Terracciano 6; Venuti 6 (62' Odriozola 6), Milenkovic 7, Igor 7, Biraghi 6,5; Bonaventura 7,5, Amrabat 7, Duncan 7,5 (85' Torreira 6,5); Gonzalez 7, Piatek 6 (85' Cabral sv), Saponara 6 (70' Ikoné 6). A disp.: Dragowski, Rosati, Martinez Quarta, Callejón, Terzic, Nastasic, Munteanu, Kokorin. All. Italiano 7,5.

JUVENTUS (3-5-2): Perin 6 (46' Pinsoglio 6); de Ligt 5,5, Bonucci 5, Chiellini 6 (46' Rugani 6); Bernardeschi 5, Locatelli 5,5, Miretti 5 (76' McKennie sv), Rabiot 5,5, Alex Sandro; Dybala 5, Kean 5 (76' Vlahovic sv). A disp.: Szcz?sny, Morata, Cuadrado, Pellegrini, Aké, Iling. All. Allegri 5.

Arbitro: Chiffi di Padova
Assistenti: Carbone – Longo
IV: Giua
VAR: Guida
AVAR: Massimi

Marcatori: 45'+1 Duncan (F), 90'+2 González (F)
Note - ammoniti Igor, Venuti, Amrabat (F), Kean, Rabiot, de Ligt (J). Recupero: 3' pt, 3' st.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorentina-Juventus, le pagelle: Bonaventura e Duncan trascinatori, muro Igor-Milenkovic

FirenzeToday è in caricamento