rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Calcio

Fiorentina, incontro Barone-González: prove di distensione

Il direttore generale della Fiorentina ha incontrato l'argentino, rientrato nei giorni scorsi dopo l'addio al Mondiale per infortunio e le dichiarazioni dello stesso Barone che avevano fatto discutere relativamente allo scarso apporto di Nico alla causa viola

Il periodo che ha preceduto l'inizio dei contestati Mondiali di calcio in Qatar non è stato vissuto bene da molte squadre, inclusa la Fiorentina. 

Molti calciatori, infatti, nelle settimane precedenti all'inizio della rassegna iridata, hanno giocato col freno a mano tirato per evitare infortuni. Uno di quelli tacciato di questo comportamento, in maniera neanche troppo implicita, è stato Nico González, esterno d'attacco della Fiorentina e dell'Albiceleste, sceso in campo col contagocce (6 presenze e 1 gol in campionato, 4 e 3 gol in Europa, tra preliminari e fase a gironi) per diversi problemi fisici. 

Le accuse di risparmiarsi sono piovute prima a mezzo social, poi ci sono state alcune dichiarazioni di Joe Barone a far discutere. Alla fine Nico si era unito in ritiro all'Argentina ma è stato tagliato dalla lista del ct Scaloni per un problema muscolare e ha fatto ritorno a casa, sicuramente non contento del fatto che la sua professionalità sia stata messa in dubbio. 

Proprio per questo motivo due giorni c'è stato un incontro tra Joe Barone e Nico González in cui il direttore generale viola e il calciatore argentino si sono chiariti. A Nico è stato chiesto di mostrare un maggiore spirito di gruppo, mentre da parte sua, il giocatore ha chiesto chiarimenti per le parole pronunciate dal dg in occasione della gara contro il Milan. 

L'incontro è servito a distendere gli animi, come testimoniato da una foto che ritrae entrambi sorridenti, ad ogni modo le sirene di mercato sull'argentino restano accese, con un paio di club esteri interessati a González, per cui la Fiorentina ha fissato un prezzo di 40 milioni di euro.

Il club di Rocco Commisso (che oggi compie 73 anni ndr), in ogni caso, si sta cautelando (anche per l'assenza di Sottil, operato ieri, sondando altri esterni: si fanno i nomi di Abdelamid Sabiri, della Sampdoria, di Jeremie Boga dell'Atalanta. Proprio con gli orobici potrebbe esserci un'intesa di mercato, visto che va sistemata anche la situazione di Pierluigi Gollini, portiere arrivato a Firenze in estate ma che non sta trovando spazio.

Occhio anche alle possibili partenze di Yusuf Maleh e Simon Zurkowski, che potrebbero non trovare spazio in lista in vista del rientro di Gaetano Castrovilli previsto per gennaio. Ieri, intanto, delusione per i serbi della Fiorentina, Nikola Milenkovic (in campo tutta la partita) e Luka Jovic (rimasto a guardare per l'intera durata del match) nella gara d'esordio contro il Brasile, vinta 2-0 dai verdeoro.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorentina, incontro Barone-González: prove di distensione

FirenzeToday è in caricamento