rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Calcio

Fiorentina-Club Brugge 3-2: Nzola fa esplodere il Franchi nel recupero

La semifinale d'andata di Conference League, che era ferma sul 2-2, è stata decisa dall'angolano nelle battute finali del match.Vantaggio di Sottil al 5', pari di Vanaken su rigore al 17'. Poi i gol di Belotti al 37' e Igor Thiago al 63'

Con una rete nel recupero del secondo tempo la Fiorentina è riuscita ad avere la meglio 3-2 nella semifinale d'andata di Conference League giocata al Franchi contro il Club Brugge.

La vittoria contro i belgi in questo primo atto della doppia sfida che mette in palio l'accesso alla finale di Atene, è arrivata al 91' con una rete siglata da M'Bala Nzola, attaccante viola che sembrava finito ai margini nell'ultimo periodo e che invece potrebbe aver segnato una delle reti più pesanti della stagione.

La squadra di Vincenzo Italiano era andata in vantaggio al 5' con un altro bel gol di Sottil, alla seconda rete consecutiva dopo quella in campionato, ma si era poi fatta riprendere su calcio di rigore al 17' da Vanaken. Nel finale di primo tempo era arrivato il nuovo sorpasso con un gol di Belotti. Nella ripresa, con un uomo in più per l'espulsione di Onyedika, i gigliati si erano lasciati incredibilmente riacciuffare dal 2-2 siglato da Igor Thiago. Fortunatamente l'ingresso dell'angolano ha cambiato le sorti del match e ora consentirà alla Fiorentina di andare a giocare il ritorno dell'8 maggio a Bruges con un gol di vantaggio.

Fiorentina-Club Brugge: la cronaca

Nonostante il primo squillo della gara sia stato dei belgi con un tiro di Igor Thiago di poco alto sopra la traversa dopo un minuto di gioco, il punteggio è stato sbloccato dai viola al 5' con un gran gol di Riccardo Sottil, molto simile a quello con il Sassuolo di domenica scorsa, ma ancora più bello perché il pallone questa volta si è infilato all'incrocio. Italiano non poteva aspettarsi un inizio migliore dai suoi, ma dopo un quarto d'ora di gioco il direttore di gara Michael Oliver è stato richiamato al VAR per un fallo di mano di Biraghi su un tiro di Igor Thiago, sfociato in un calcio di rigore a favore del Brugge. Il tiro dagli 11 metri è stato trasformato dal capitano Vanaken al 15', abile a spiazzare Terracciano con il destro per il parziale 1-1. Al 24' Nico González ha provato a rendersi pericoloso con un sinistro di controbalzo terminato fuori dallo specchio e qualche minuto più tardi con un colpo di testa debole su assist di Biraghi. Il nuovo vantaggio dei gigliati, ad ogni modo, è arrivato al 37': dopo un tiro di Bonaventura da fuori area respinto da Jackers, Belotti ha fatto suo un pallone ributtato in area da Nico, di spalle alla porta si è girato e col sinistro ha trafitto per la seconda volta il portiere dei belgi. Beltrán, al 43', ha avuto l'occasione di incrementare ulteriormente il vantaggio dei suoi ma il suo colpo di testa sul bel cross di Sottil è finito di poco alto sopra la traversa e le squadre sono andate al riposo sul 2-1 per la Viola.

La ripresa è iniziata senza cambi e in avvio Belotti ha sfiorato la doppietta con una deviazione di testa su piazzato di Biraghi che Jackers ha alzato in calcio d'angolo. Sottil, dolorante alla clavicola, è stato costretto a lasciare il campo al 52', sostituito da Kouame. Onyedika, centrocampista degli ospiti, ha compiuto una grave leggerezza espulso al 60' per aver rimediato due gialli nell'arco di pochi istanti. Nonostante l'uomo in più, la Fiorentina ha incassato la rete del 2-2 da Igor Thiago, facendosi sorprendere su un lancio dalle retrovie che ha azionato il brasiliano, lesto a scattare tra i centrali gigliati e a battere Terracciano. A 20' dal 90' Italiano ha mandato in campo López e Ikoné per Arthur e Beltrán. Lo stesso Ikoné all'80' ha impegnato Jackers con un tiro a giro di sinistro ma il portiere belga si è salvato respingendo la conclusine. All'84' c'è stata un'altra opportunità per la squadra di casa con un colpo di testa di Belotti che non ha inquadrato lo specchio. Negli ultimi minuti spazio anche per Barák e Nzola, al posto di Bonaventura e Belotti. E proprio Nzola, fuori per motivi personali nelle ultime, e protagonista di una stagione difficile, ha regalato ai suoi il 3-2 segnando al primo dei 5' di recupero. 

Fiorentina-Club Brugge 3-2: il tabellino

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano; Dodô, Martínez Quarta, Ranieri, Biraghi; Bonaventura (88' Barák), Arthur (70' López); González, Beltrán (70' Ikoné), Sottil (52' Kouame); Belotti (88' Nzola). A disp.: Christensen, Faraoni, Duncan, Milenkovic, Mandragora, Parisi, Kayode. All.: Italiano

CLUB BRUGGE (4-4-1-1): Jackers; Sabbe, Mechele, Spileers (90'+3 Ordoñez), Meijer; Skoras (66' Nielsen), Onyedika, Odoi (90'+3 Balanta), Jutglà (79' Vetlesen); Vanaken, Thiago. A disp.: Mignolet, Boyata, De Cuyper, Nielsen, Nusa, Skov Olsen, Zinckernagel. All.: Hayen

Arbitro: Oliver (ENG)
Assistenti: Burt (ENG) - Cook (ENG)
IV: Madley (ENG)
VAR: Kavanagh (ENG)
AVAR: Gillett (ENG)

Marcatori: 5' Sottil (F), 17' rig. Vanaken (B), 37' Belotti (F), 63' Igor Thiago (B), 90'+1 Nzola (F)
Note - ammoniti: 36' González (F), 59' Onyedika (B), 70' Martínez Quarta (F), 85' Jackers (B). Espulsi: 61 Onyedika (B) per doppia ammonizione. Recupero: 5', 5'

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorentina-Club Brugge 3-2: Nzola fa esplodere il Franchi nel recupero

FirenzeToday è in caricamento