Martedì, 23 Luglio 2024
Calcio

Fiorentina, è la grande notte: ora o mai più

Stasera ad Atene l'appuntamento con la storia per tornare ad alzare un trofeo dopo oltre 20 anni

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Ci siamo. Dopo un anno la Fiorentina e Firenze si ritrovano per un appuntamento con la storia. Missione: alzare il trofeo della Uefa Europa Conference League. I giorni di attesa per questo 29 maggio 2024 sono sembrati mesi per tutti: tifosi, società e giocatori. Quegli stessi giocatori che sanno cosa significa perdere una finale all'ultimo minuto. Ed è per questo motivo che ad Atene la Fiorentina di Vincenzo Italiano ci arriva con una consapevolezza diversa.

Come nella vita, anche nel calcio l'esperienza conta. Ci si aspetta una Fiorentina più attenta ai dettagli, più concentrata e più "cattiva" per portare a casa un trofeo che manca ormai da oltre 20 anni. Rispetto all'anno scorso si respira un'aria diversa. C'è la convinzione che questo sia l'anno buono per tornare a vincere. D'altronde non nascondiamoci, i viola questa volta partono da favoriti. Vero che l'Olympiacos gioca in casa (o quasi), ma al netto di queste considerazioni, la Fiorentina ha una rosa migliore, e il calcio greco (con tutto il rispetto) non ha niente a che vedere con quello italiano. Consapevolezza deve essere la parola d'ordine di questa sera. 

Un motivo in più per regalare una notte di festa è per quei quasi 10.000 fiorentini che stasera saranno all'Opap Arena. C'è chi ha preso aereo e treno, chi la macchina a noleggio e chi la nave per arrivare ad Atene. Sacrifici di tempo e soprattutto economici, ma d'altronde l'amore dei tifosi viola per la propria squadra è qualcosa di unico in Italia e forse al mondo. La paura di rivivere quell'amarezza di Praga non ha spaventato i sostenitori della Fiorentina, che anche quest'anno seguiranno in massa la propria squadra nonostante le difficoltà logistiche non di poco conto.

La squadra sarà sostenuta anche da coloro che sono rimasti in città. Al Franchi infatti saranno circa 32.000 le persone presenti a guardare la partita sui maxischermi allestiti sul terreno di gioco. Anche al Viola Park non mancheranno le emozioni, con lo stadio Curva Fiesole e i due bar pronti ad accogliere i tifosi. Tutto è pronto, in un mix di adrenalina e attesa per una manciata di ore che sembrano un'eternità. 

Una notte che può entrare nella storia. E' adesso il momento giusto. Poi si penserà al futuro. Si tornerà a parlare di chi sarà il prossimo allenatore, se Commisso venderà la società o meno, chi sarà il prossimo attaccante viola, insomma, i soliti discorsi. Ma adesso tutto è in stand-by. Perché è il momento di stringersi l'un l'altro, di urlare forte fino a non avere più la voce e di sperare. Con la speranza che possa essere una notte insonne da imprimere nei ricordi più belli. 

I divieti a Firenze in occasione della finale

Le parole del mister Italiano alla vigilia

I maxischermi in città

Il viola park aperto

Il Franchi aperto ai tifosi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorentina, è la grande notte: ora o mai più
FirenzeToday è in caricamento