rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Calcio

Empoli, pareggio dolce amaro: al Castellani il Torino rimonta 2-2

Grande partita degli azzurri che trovano nel primo tempo il gol di Luperto e nella ripresa il raddoppio di Marin, ma nel finale i granata accorciano con l'ex Ricci e siglano il pareggio finale con Sanabria

Finisce con qualche rammarico la sfida al Castellani tra Empoli e Torino. Un 2-2 che conferma l'ottimo momento degli azzurri, che trovano il sesto risultato utile consecutivo, ma che arriva con una rimonta dei granata negli ultimi dieci minuti di una partita giocata fino a quel momento da grande squadra. Sia nel primo tempo che nella ripresa infatti la squadra di Zanetti è stata brava nel risultare cinica, sfruttando le uniche occasioni in una partita molto tattica, prima col primo gol in Serie A di Luperto e poi col solito bolide dalla distanza di Marin. Poi il blackout nel finale, col gol dell'ex Ricci che apre le danze all'assalto del Torino, che riesce ad acciuffare il pari con Sanabria e per poco non sfiora il clamoroso 2-3 con il palo colpito da Miranchuk. Insomma, un punto che sicuramente non dispiace agli azzurri, che salgono a quota 26 continuando la striscia positiva, ma che non soddisfa al massimo la squadra, che in dieci minuti ha gettato via l'occasione di salire a 28 e annusare le posizioni europee. 

Empoli-Torino, la cronaca

Zanetti conferma quasi in blocco la formazione che ha fatto l'impresa a San Siro, con tre cambi: Cacace per far resprirare Parisi, Baldanzi nuovamente titolare al posto di Bajrami e Satriano al posto di Cambiaghi. La prima parte di gara non regala grosse emozioni. Le due squadre faticano a trovare sbocchi interessanti, col tatticismo a farla da padrona. Nonostante ciò è l'Empoli a tenere in mano il possesso, col primo squillo che arriva al 28', con una conclusione da fuori di Marin, respinta da Milinkovic Savic. Per sbloccare queste partite solitamente serve un episodio, ed eccolo che arriva al 37', col solito schema da calcio d'angolo che l'Empoli utilizza: cross teso sul primo palo di Marin e inserimento di Luperto, che di testa anticipa tutti mettendo il pallone alle spalle del portiere. 

Nella ripresa il Torino rientra con più grinta e determinazione, mettendo in difficoltà l'Empoli. Al 60' è l'ex Ricci che sfiora il gol, colpendo in pieno il palo con un'acrobazia di tacco. Quattro minuti più tardi è Vicario a dire di no a Miranchuk, volando a deviare il sinistro a giro del russo. Zanetti capisce che la squadra ha bisogno di nuove energie, e butta dentro Haas e Cambiahi per Akpa Akpro e Baldanzi. Proprio nel peggior momento, gli azzurri si dimostrano cinici e trovano il gol del 2-0 con un meraviglioso tiro da fuori area di Marin, che col destro infila il pallone all'incrocio dei pali, lasciando di stucco Milinkovic-Savic. Sembra il colpo del ko per il Torino, ma a riaccendere le speranze dei garanta è proprio l'ex Ricci, che all'82' da distanza ravvicinata compie un gol da vero attaccante, girandosi velocemente sul cross dalla destra. L'Empoli accusa il colpo, il Toro ci crede ed ecco che tre minuti più tardi la squadra di Juric trova il gol, con un gran tiro di Sanabria, che dal limite fa girare la palla col mancino, infilandola nell'angolino più lontano. Il Torino è scatenato e la gara si chiude con il brivido per l'Empoli, graziato dal palo colpito da Miranchuk al 91', che sigla il 2-2 finale.

Empoli-Torino, il tabellino

EMPOLI (4-3-2-1): Vicario; Ebuehi, De Winter, Luperto, Cacace (73' Stojanovic); Akpa-Akpro (65' Haas), Marin, Bandinelli (84' Fazzini); Baldanzi (65 Cambiaghi); Caputo, Satriano (72' Bajrami). A disposizione: Allenatore: Perisan, Ujkani, Walukiewicz, Bajrami, Pjaca, Ekong, Degli Innocenti, Fazzini, Cambiaghi, Stojanovic, Haas, Guarino, Angori. Zanetti.

TORINO (3-4-2-1): Milinkovic Savic; Schuurs, Buongiorno, Rodriguez; Bayeye (55' Singo), Linetty (46' Lukic), Ricci, Vojvoda (85' Aina); Radonjic (55' Miranchuk), Vlasic; Seck (46' Sanabria). A disposizione: Fiorenza, Gemello, Karamoh, Sanabria, Lukic, Ilkhan, Singo, Adopo, Aina, Miranchuk, Gineitis, N’Guessan. Allenatore: Juric.

ARBITRO: Matteo Marcenaro di Genova, coadiuvato da Carbone di Napoli e Giallatini di Roma 2. Il quarto uomo sarà

IV: Cosso di Reggio Calabria.

VAR: Abbattista di Molfetta e Maggioni di Lecco.

RETI: 37' Luperto, 69' Marin, 82' Ricci, 85' Sanabria.

NOTE: ammoniti Akpa Akpro, Bajrami, 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Empoli, pareggio dolce amaro: al Castellani il Torino rimonta 2-2

FirenzeToday è in caricamento