rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Calcio

13 minuti di blackout condannano l'Empoli: Al Castellani vince la Roma 4-2

Gli azzurri, dopo i primi venti minuti equilibrati, subiscono quattro reti nel giro di 13 minuti che condizionano l'andamento del match. Inutile la reazione nella ripresa, con i gol di Pinamonti e Bajrami che rendono meno amaro il passivo

Come nella gara col Venezia di domenica scorsa, l'Empoli regala un tempo agli avversari, commettendo nuovamente un errore che questa domenica è costato caro alla formazione di Andreazzoli. Dopo i primi venti minuti giocati con equilibrio infatti, gli azzurri staccano completamente la spina, e nel giro di 13 minuti, subiscono quattro reti che di fatto chiudono la gara all'intervallo. Da salvare solo l'orgoglio dimostrato nella ripresa da parte dei toscani, che rendono meno pesante il passivo, grazie alle reti di Pinamonti e Bajrami, gli unici a salvarsi in una serata storta, insieme a Bandinelli. La pausa forse farà bene alla squadra di Andreazzoli, con la società che dovrà necessariamente intervenire sul mercato, soprattutto nel reparto difensivo, per non buttare al vento una grande prima parte di stagione.

Empoli-Roma, la cronaca

Andreazzoli si affida nuovamente al doppio trequartista, con Bajrami e Henderson alle spalle di Pinamonti, e con Benassi che va in panchina, mentre conferma le previsioni della vigilia Mourinho, con Zaniolo e Abraham tandem d'attacco. La gara comincia subito con la Roma aggressiva, e dopo due minuti c’è già lavoro per il Var, che con un silent check giudica regolare un contatto in area di rigore tra Fiamozzi e Zaniolo. L'Empoli risponde al 5', cross di Pinamonti sul secondo palo per l’inserimento di testa di Bandinelli, che mette il pallone alto. Bandinelli ancora pericoloso tre minuti più tardi, con un tiro rasoterra dalla parte sinistra del campo, bloccato in tuffo da Rui Patricio. La gara è equilibrata, con le due formazioni che si affrontano a viso aperto. Al 19' gli azzurri sfiorano il gol del vantaggio, con un bello schema dalla bandierina che porta al cross rasoterra Henderson, che pesca in ares Bajrami che col destro sfiora l'incrocio dei pali. I giallorossi rispondono al 22', con l'assist di Mkhitaryan per Zaniolo, che in area scarica in porta col mancino, provvidenziale Ismajili, che di testa salva tutto sulla linea. L'equilibrio viene spezzato al 24', quando la Roma si porta in vantaggio con Abraham, che coglie in area un tiro da fuori di Sergio Oliveria, e spalle alla porta, si gira col destro, bucando Vicario. Da questo momento in poi l'Empoli, che aveva tenuto bene il campo nei primi venti minuti, va in blackout totale. Passano sette minuti e infatti i giallorossi trovano il raddoppio, su calcio d'angolo Sergio Oliveira scodella il pallone in area per Abraham, che da posizione ravvicinata buca per la seconda volta Vicario, che interviene sul tiro con la palla che però varca la linea di porta. Il tracollo degli azzurri è certificato nei minuti successivi, quando nel giro di cinque minuti subiscono altri due gol, prima con la rete di Sergio Oliveria, che in area prende in contro tempo Vicario, mettendolo la palla sotto l'incrocio, e poi con Zaniolo, che servito da Mkhitaryan, gonfia la rete da pochi passi. Il primo tempo da film horror dell'Empoli si conclude con il brutto infortunio di Marchizza, che esce in barella per un problema al ginocchio.

Per non rischiare la goleada gli azzurri devono rientrare in campo con più convinzione e determinazione, e approfittando anche della Roma che abbassa troppo il suo baricentro, l'Empoli al 55' segna il gol dell'1-4, con una bella iniziativa sulla sinistra di Bandinelli, che mette al centro un pallone stoppato in modo perfetto da Pinamonti, che col sinistro non lascia scampo a Rui Patricio. Il gol da fiducia alla formazione di Andreazzoli, che passati due minuti, hanno l'occasione di segnare il secondo gol, con un'azione manovrata che libera al tiro Henderson, conclusione centrale disinnescata in due tempi da Rui Patricio. La Roma sembra tutta un'altra squadra rispetto al primo tempo, e col passare dei minuti a crescere nell'Empoli è soprattutto Bajrami, che al 72' segna il gol del 2-4, con un tiro da fuori area che, deviato da Mancini, beffa Rui Patricio. La verve della squadra di Andreazzoli cala però col passare dei minuti, e oltre all'esordio di Benassi con la maglia azzurra all'80', non rimane molto altro da segnalare, con la Roma che senza altre difficoltà, porta fino al triplice fischio il risultato di 4-2.

Empoli-Roma, il tabellino

EMPOLI (4-3-2-1): Vicario; Fiamozzi, Ismajli, Tonelli, Marchizza (40' Viti); Zurkowski, Ricci, Bandinelli (80' Benassi); Bajrami, Henderson (80' Cutrone); Pinamonti. A disposizione: Ujkani, Furlan; Romagnoli, Cutrone, Benassi, Fazzini, La Mantia, Asllani, Rizza, Pezzola, Viti. Allenatore: Aurelio Andreazzoli.

ROMA (3-5-2): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Oliveira, Cristante, Mkhitaryan, Maitland-Niles (60' Vina); Zaniolo (78' Afena-Gyan)., Abraham. A disposizione: Boer, Fuzato, Vina, Perez, Shomurodov, Veretout, Kumbulla, Bove, Zalewski, Felix, Keramitsis, El Shaarawy. Allenatore: José Mourinho.

ARBITRO: Michael Fabbri di Ravenna, coadiuvato da Alassio di Imperia e Rocca di Catanzaro. 

IV: Giua di Olbia.

VAR: Abisso di Palermo e Prenna di Molfetta.

RETI: 24' 32' Abraham, 35' Sergio Oliveira, 37' Zaniolo, 55' Pinamonti, 72' Bajrami. 

NOTE: ammonit Mancini,Tonelli, Benassi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

13 minuti di blackout condannano l'Empoli: Al Castellani vince la Roma 4-2

FirenzeToday è in caricamento