rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Calcio

Empoli, che peccato: al Castellani il Milan vince al fotofinish 3-1

Grande partita degli azzurri, che andati sotto al 79' per il gol di Rebic, trovano il pareggio al 92' con Bajrami, che dura però solo due minuti, con Ballo Tourè che sigla il 2-1. Al 95' chiude la gara Leao.

Che rammarico per l'Empoli. Glu azzurri al Castellani si rendono protagonisti di una grandissima partita, giocata alla pari contro il Milan campione d'Italia. La squadra di Zanetti, dopo un primo tempo pensato più a difendersi dagli attacchi dei rossoneri, disputano un sensazionale secondo tempo, macinando occasioni da gol. Solo al 79' la formazione di Piol riesce a trovare il gol con Rebic. La gara sembra finita, ma al 92' a trovare l'incredibile pareggio è Bajrami, con un bel calcio di punizione. La gioia però dura poco, perché due minuti dopo, incredibilmente, il Milan si riporta in vantaggi proprio all'ultimo secondo con la zampata di Ballo Tourè. Un minuto dopo a chiudere la gara il pallonetto di Leao. Nonostante il risultato amarissimo, Zanetti può essere soddisfatto della sua squadra. Ancora una volta infatti gli azzurri hanno dimostrato di avere un'identità precisa, oltre che un gioco bello e offensivo, anche contro le big. Adesso ci sarà da smaltire la delusione e ripartire con questo spirito già dalla prossima gara contro il Torino, in programma domenica prossima.

Empoli-Milan, la cronaca

Zanetti non si discosta molto dai suoi fedelissimi, inserendo De Winter al posto di Ismajli infortunato e Grassi al posto di Marin a centrocampo. I primi minuti sono di marca rossonera, con l'Empoli che pensa a difendere e ripartire in contropiede. Dopo qualche iniziativa non troppo convinta infatti è il Milan a sfiorare il vantaggio al 9', con una grande giocata di De Ketelaere che serve in posizione ravvicinata Leao. Il numero 17 rossonero non calcia però benissimo, facendosi murare da Vicario, che in spaccata col piede riesce a respingere. L'Empoli prova a rispondere al 16', con un traversone di Haas, Tatarusanu smanaccia regalando palla a Henderson, che calcia sul primo palo, palla bloccata a terra dal portiere romeno. Come da previsioni, quando Leao ha palla, l'Empoli va in affanno, come al 21': il portoghese salta Stojanovic sulla sinistra con una bellissima giocata, entra in area e serve sul lato opposto Selemaekers, che col destro fa la barba al palo. L'Empoli fa fatica ad uscire dalla propria metà campo, e come spesso accade, a mantenere il risultato è il solito Vicario, che al 22' disinnesca il destro da fuori di Saelemaekers. Al 31' problemi per Pioli, che vede aggiungersi alla lista degli infortunati anche Saelemaekers, costretto ad uscire per far posto all'ex Krunic. L'Empoli sfrutta ovviamente le ripartenze, come al 35', con Satriano che con un delizioso tocco di prima libera Henderson, che 2 contro 1 libera al tiro dal limite Haas, murato dall'intervento provvidenziale in scivolata di Ballo Touré. La fortuna non gira di certo dalla parte del Milan, che nell'azione perde ancora per infortunio anche Calabria, con Pioli che inserisce al suo posto Kalulu. Il primo tempo è costellato di infortuni, perché anche negli azzurri Grassi si infortunia, con Zanetti che butta nella mischia Marin al posto dell'ex Parma. La prima frazione si chiude con un'occasione per il Milan, con il solito Leao che semina il panico in area, concludenzo l'azione con un destro rasoterra, respinto da un grande intervento di Vicario. 

Nella ripresa è l'Empoli ad avere la prima occasione, con una grande iniziativa di Pjaca, che dalla sinistra ne salta tre e conclude in porta, il suo tiro deviato finisce fuori area a Marin che fa partire un missile che sfiora l'incrocio dei pali. La squadra di Zanetti attacca con più convinzione e coraggio, rendendosi pericolosa ancora con Stojanovic, che in area colpisce l'esterno della rete.  Il Milan torna a farsi vedere al 56', con un calcio di punizione battuto da Girous, che manda la palla sulla traversa. E' però semprel'Empoli a creare più pericoli. Gli azzurri sfiorano ancora una volta il gol al 57', con un bel cross di Parisi per Lammers, che gira bene il pallone verso la porta, sfiorando la traversa. Le occasioni fioccano da una parte e dall'altra. Al 64' il Milan torna a rendersi pericoloso, con la conclusione da fuori di Tonali, che deviata sembra non lasciare scampo a Vicario, che già in terra riesce non si sa come a riprendersi e deviare in tuffo il tiro. Dall'altra parte l'Empoli si mangia una colossale occasione al 74' con Bajrami, che tutto solo davanti a Tatarusani calcia troppo debolmente, colpendo il portiere rossonero. Gol sbagliato, col subito, e infatti cinque minuti dopo il Milan la sblocca con Rebic, che servito dal solito Leao, spinge il pallone in rete a porta vuota. La partita però non è finita, perché all'89' ancora Bajrami si mangia il gol, mandando la palla altissima, sbagliando un rigore in movimento. Il numero 10 azzurro si rifa però al 92', siglando l'incredibile gol del pari su calcio di punizione. La gara sembra finita, ma due minuti dopo a far esplodere il settore dei tifosi del Milan è Ballo Tourè, che servito da Krunic, insacca sotto porta siglando il 2-1. Nel minuto addizionale concesso dall'arbitro a mettere il sigillo è Leao, che lanciato in porta supera Vicario con un pallonetto strepitoso.

Empoli-Milan, il tabellino

EMPOLI (4-2-3-1): Vicario; Stojanovic, De Winter, Luperto, Parisi; Grassi, Haas (83' Cambiaghi); Henderson (58' Bajrami), Pjaca (Bandinelli), Satriano (83' Destro); Lammers. A disposizione: Perisan, Ujkani; Cacace, Walukievicz, Bajrami, Ekong, Marin, Degli Innocenti, Fazzini, Destro, Bandinelli, Cambiaghi, Baldanzi, Guarino Allenatore: Paolo Zanetti.

MILAN (4-2-3-1): Tatarusanu; Calabria (38' Kalulu), Kjaer (73' Dest), Tomori, Ballo-Tourè; Tonali, Bennacer; Saelemaekers (32' Krunic), De Ketelaere ( 73' Diaz), Leao; Giroud (72' Rebic). A disposizione: Mirante, Adli, Jungdal, Diaz, Rebic, Bakayoko, Kalulu, Dest, Lazetic, Thiaw, Pobega, Krunic, Vranckx, Gabbia.  Allenatore: Stefano Pioli.

ARBITRO: Aureliano di Bologna, coadiuvato da  Rossi di La Spezia e Di Gioia di Nola.

IV: Maresca di Napoli.

VAR:  Guida di Torre Annunziata e Di Martino di Teramo. 

RETI: 79' Rebic, 92' Bajrami, 94' Ballo Tourè, 95' Leao. 

NOTE: ammonito Haas, Kjaer, De Winter, Luperto, Bennacer.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Empoli, che peccato: al Castellani il Milan vince al fotofinish 3-1

FirenzeToday è in caricamento