rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Calcio

Cagliari-Fiorentina 2-3: un rigore di Arthur nel recupero dà la vittoria ai viola

La rete dal dischetto del brasiliano durante il lunghissimo recupero risolve un match che era in parità dopo le reti di Bonaventura, Deiola, Mutandwa e González. Viola almeno in Conference League anche per la prossima stagione

Vittoria in extremis per la Fiorentina che ha "rovinato" la festa per l'addio di Claudio Ranieri battendo 2-3 il Cagliari in trasferta. All'Unipol Domus, pur subendo per larghi tratti l'iniziativa dei padroni di casa, la squadra di Vincenzo Italiano è andata al riposo in vantaggio grazie a una bellissima rete di Bonaventura.

A metà ripresa i padroni di casa hanno pareggiato con un attivissimo Deiola, e all'85' si sono portati in vantaggio con Mutandwa, subentrato nel frattempo al posto di un ottimo Luvumbo. Nico González, tuttavia, a pochi istanti dal 90', ha siglato la rete del pareggio viola. Nel lungo recupero (ben 13 minuti) è arrivato poi il calcio di rigore che ha deciso la partita, concesso per un fallo di Di Pardo su Beltrán, che Arthur ha trasformato consegnando la vittoria ai suoi.

Grazie a questi tre punti la Fiorentina ha la certezza di avere un posto in Europa (Conference League) anche per la prossima stagione, senza dover attendere l'esito della finale di Conference di mercoledì ad Atene (che in caso di vittoria garantirebbe l'Europa League), né il recupero del 2 giugno con l’Atalanta.

Cagliari-Fiorentina: la cronaca

Dopo un quarto d'ora di gioco il Cagliari ha avuto una buona occasione con Viola, al tiro su sponda di Lapadula dal limite dell'area, la conclusione però è finita alta. Al 19' grande intervento di Scuffet sul colpo di testa di Belotti ben servito su calcio piazzato da Biraghi. Da metà primo tempo in poi il Cagliari ha decisamente alzato la pressione offensiva sfiorando la rete del vantaggio con un colpo di testa di Deiola. Terracciano è stato poi autore di tre interventi decisivi: al 27' su Luvumbo, mandato al tiro da Lapadula, al 28', sul successivo corner, sul colpo di testa in mischia da Deiola sugli sviluppi di un angolo, e al 32' ipnotizzando Luvumbo lanciato a rete. I sardi sono poi andati vicinissimi al vantaggio al 33' con un tiro di 33' infrantosi contro la parte alta della traversa. Nonostante la pressione offensiva dei rossoblù, è stata la squadra di Italiano a portarsi in vantaggio a 39' con Bonaventura, abile a fintare il tiro dal limite dell'area e a calciare col sinistro verso il secondo palo. I gigliati sono andati vicini all'immediato raddoppio con Castrovilli il cui tentativo su assist di Bonaventura è stato sventato da Scuffet. Nel recupero del primo tempo Lapadula ha pareggiato per il Cagliari ma l'arbitro ha annullato per posizione di fuorigioco dell'attaccante.

Nella ripresa il Cagliari è tornato in campo con un piglio aggressivo e ci ha provato in avvio con Viola. Dopo una decina di minuti Italiano ha mandato in campo Nico González e Arthur per Ikoné e Mandragora. Nel Cagliari è poi salito in cattedra deiola, prima vicino al pari con un colpo di testa sul fondo di poco, poi autore di un gol di testa annullato per fuorigioco, e infine al 65' in gol per davvero, ancora di testa sul cross di Prati. Nella Fiorentina ha poi fatto il suo ingresso Martínez Quarta per Milenkovic. A un quarto d'ora dal termine sono entrati Nzola e Beltrán per Belotti e Bonaventura. Dopo aver sfiorato il gol con Martínez Quarta, la Fiorentina è andata in svantaggio per la rete di Mutandwa autore di una gran conclusione a giro a battere Terracciano. Nico González, però, ha evitato la sconfitta all'89' correggendo in rete una punizione di Biraghi. Quando sembrava finita, dopo un gol annullato a Lapadula, la Fiorentina ha potuto beneficiare di un calcio di rigore concesso per fallo di Di Pardo su Beltrán, poi trasformato da Arthur.
 

Cagliari-Fiorentina 2-3: pagelle e tabellino

CAGLIARI (4-3-1-2): Scuffet 6,5 (90'+5 Aresti sv); Zappa 6, Mina 6, Obert 6, Augello 5,5; Nandez 6,5 (90'+3 Di Pardo 5), Prati 6,5, Deiola 7 (77' Sulemana sv, 90'+4 Mancosu sv); Viola 6,5; Lapadula 6, Luvumbo 6,5 (78' Mutandwa 7). A disp.: Radunovic, Hatzidiakos, Oristanio, Wieteska, Pavoletti, Petagna, Shomurodov, Gaetano. All. Ranieri 7

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano 6,5; Dodô 6, Milenkovic 6 (67' Martínez Quarta 6), Ranieri 5,5, Biraghi 6; Bonaventura 8 (75' Beltrán 6), Mandragora 6; Ikoné 5, Barák 6, Castrovilli 6,5; Belotti 6 (74' Nzola 6). A disp.: Christensen, Martinelli, Kayode, Faraoni, Comuzzo, Parisi, Infantino, Duncan, López, Kouame. All. Italiano 6,5.

Arbitro: Prontera di Bologna
Assistenti: Preti – Miniutti
IV: Giua
VAR: Mazzoleni
AVAR: Maggioni

Marcatori: 39' Bonaventura (F), 64' Deiola (C), 85' Mutandwa (C), 89' González (F), rig. 90'+13 Arthur (F)
Note - ammoniti: 44' Mandragora (F), 45'+3 Biraghi (B), 71' Bonaventura (F), 90'+1 Nzola (F), 90'+2 Mina (C). Recupero: 2', 5'
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cagliari-Fiorentina 2-3: un rigore di Arthur nel recupero dà la vittoria ai viola

FirenzeToday è in caricamento