rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Calcio

Fiorentina, ecco perché il ritorno col Brugge si giocherà di mercoledì

Il ritorno della semifinale è in programma mercoledì 8 maggio

Per il secondo anno di fila la Fiorentina di Vincenzo Italiano giocherà la semifinale di Conferece League che, in caso di successo, porterà la viola a giocarsi nuovamente il trofeo ad Atene. Per arrivare in fondo i gigliati dovranno battere il Club Brugge, squadra belga che ieri sera ha avuto la meglio contro il Paok Salonicco. A sorprendere i tifosi è stata la data del ritorno, in programma di mercoledì 8 maggio alle 18:45, invece che nel consueto giorno di giovedì. La motivazione è legata al fatto che giovedì si terrà a Bruges la Processione del Sacro Sangue 2024, un evento particolarmente importante per la comunità locale.

Ogni anno, in occasione dell’Assunzione di Nostro Signore, la Processione del Santo Sangue attraversa il centro storico di Bruges, città che conta quasi 120mila abitanti. La Processione del Santo Sangue è nata nel 1304 come espressione di gratitudine e fede. Il tema centrale è la rievocazione delle sofferenze di Gesù Cristo sulla base dei racconti della Bibbia.

Fiorentina Femminile, ecco quando e dove verrà disputata la finale di Coppa Italia

La Processione del Sacro Sangue è divisa in quattro aree tematiche. La rievocazione inizia con l’Antico Testamento, dal Paradiso al Rorate caeli desuper. Quindi, si passa al Nuovo Testamento, dalla nascita a Betlemme fino alla Pentecoste. La terza parte racconta in che modo la reliquia del Sacro Sangue è arrivata fino a Bruges. Nell’ultima parte della processione, i membri della Nobile Confraternita del Sacro Sangue accompagnano la teca in cui è custodita la preziosa reliquia.

La processione coinvolge circa 1.800 partecipanti, che cantano, suonano e danzano, con uno stile che ricorda quello dell’epoca borgognona, in cui erano i membri di corporazioni, confraternite e camere di retorica a prodursi nella rappresentazione delle scene. La Processione del Sacro Sangue è un evento ancora oggi molto sentito in città e dal 2009 riconosciuto dall’UNESCO patrimonio culturale immateriale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorentina, ecco perché il ritorno col Brugge si giocherà di mercoledì

FirenzeToday è in caricamento