Calcio

Andreazzoli: "Partita di livello nel primo tempo, colpevoli di aver calato il ritmo nel secondo"

Il tecnico dei toscani è intervenuto ai microfoni di Sky Sport, dopo la seconda sconfitta di fila in casa, contro la Sampdoria.

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, il tecnico dell'Empoli Aurelio Andreazzoli, ha commentato la sconfitta della sua squadra contro la Sampdoria. Queste le sue parole: "Penso che nel primo tempo abbiamo giocato una partita di livello contro una squadra molto forte, soprattutto dal punto di vista delle individualità che possiede, e questo è un merito che attribuisco ai miei ragazzi. Penso che almeno un gol a fine primo tempo avremmo dovuto averlo. Bisogna concretizzare ciò che si crea, altrimenti appena cala il ritmo ne paghi le conseguenze, come è successo nel secondo tempo".

Al tecnico toscano è stato chiesto se gli attaccanti avrebbero potuto dare qualcosa in più: "Penso che gli attaccanti abbiano contribuito a creare tante occasioni oggi, purtroppo è mancato quel pizzico di fortuna. Speriamo di averla in futuro. Perché non spostare Bajrami dalla marcatura di Silva? Semplicemente perché non penso che spostato sull'esterno, non subisca la pressione degli avversari. Penso invece che in mezzo al campo possa agire in maniera più indisturbata".

Bel gioco, ma tanti gol subiti. Il tecnico risponde così su questo tema: "Per chi fa l'allenatore, queste sono situazioni che capitano spesso, e quando capita, c'è da lavorare sugli equilibri. Penso che per le squadre di Serie A ci sia bisogno molto di interpretazioni individuali, perchè quando parliamo di qualità degli attaccanti che presenta questo campionato, è evidente che bisogna contrapporre un'organizzazione tattica e difensiva a cui bisogna dare attenzione ed essere in condizione individuale di contrapporsi".

Infine il mister degli azzurri ha parlato di Tonelli, e di quando potrà dare il suo contributo: "E' un giocatore che abbiamo preso per darci un aiuto in più. Non penso che i gol subiti dipendano dalla qualità dei giocatori che abbiamo, ma dalla capacità degli avversari di metterci in difficoltà. I difensori che oggi hanno giocato, sono gli stessi che erano in campo contro la Juventus. Purtroppo non dipende sempre da noi stessi, ma anche da quello che fanno gli altri".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andreazzoli: "Partita di livello nel primo tempo, colpevoli di aver calato il ritmo nel secondo"

FirenzeToday è in caricamento