rotate-mobile
Basket

Niente impresa per Castelfiorentino: vittoria e primato solitario per la Virtus Siena. L’Use batte Legnaia e agguanta Cecina

Nel turno infrasettimanale che chiude il 2023, a Castelfiorentino non riesce l’ennesima impresa contro una capolista

Nel turno infrasettimanale che chiude il 2023, a Castelfiorentino non riesce l’ennesima impresa contro una capolista: la Virtus Siena si impone 76-93 al PalaBetti dopo aver chiuso a -19 il primo quarto e resta solitaria al comando grazie al secondo stop in fila di Cecina. I rossoblù si fermano ad Arezzo, 72-64 per gli amaranto, in una serata poco brillante in attacco e vengono raggiunti dall’Use Empoli che si aggiudica di misura il derby con l’Olimpia Legnaia per 82-79 con 45 punti della coppia Giannone-Rosselli. Torna alla vittoria San Miniato strapazzando l’incerottata Spezia 82-59, mentre Quarrata ci mette 20’ ad archiviare la pratica in quel di Serravalle (21-45 all’intervallo), gestendo poi comodamente, 53-65. Rinviata Lucca-Sestri.

Qui Empoli/Legnaia

Dopo un vantaggio di 18 lunghezze l’Use Empoli vince col brivido, 82-79 contro Legnaia, mantenendo imbattuto il PalaSammontana, con 24 punti di Giannone e 21 di Rosselli e raggiunge Cecina al secondo posto, mentre l’Olimpia viene sorpassata da San Miniato e Quarrata. L’Use approccia la gara senza brillare più di tanto a differenza dei fiorentini che scappano con Nikoci che schiaccia l’8-15. L’sos Rosselli si attiva subito con la tripla che scuote i suoi e Sesoldi completa un contropiede da manuale appoggiando il 13-15 che Giannone dalla lunetta trasforma nel 15-15 del 10’. Nella seconda frazione i biancorossi allungano il parziale portandosi sul 20-15, e poi piazzando un altro break con il duo Rosselli/Giannone supportato da Calabrese per il 41-26, ritoccato dal 43-30 con cui le squadre vanno negli spogliatoi. Cherubini scuote la Cantino Lorano, ma l’Use non sbaglia niente e tocca il +18, 61-43. Sembra andata, invece Legnaia trova punti pesanti dai 6.75 con uno stratosferico Cherubini (24, miglior prova stagionale) e il solito Sakellariou, due triple consecutive per il 72-65. Coach Valentino chiama ancora minuto e alla ripresa, quando la palla scotta, ci pensa Rosselli: 75-65. Sakellariou e Merlo però replicano tenendo Legnaia a -3, 77-74, a 90’’ dalla sirena. A decidere il match è un fallo dello stesso Merlo su Giannone che si alza dall’arco: 3/3 dalla lunetta e di fatto game over. Sull’82-78 con 6’ da giocare Nikoci segna il primo libero e sbaglia volutamente il secondo, il rimbalzo è di Legnaia ma la tripla di Cherubini non entra.

Use Empoli-Olimpia Legnaia 82-79 Parziali: 15-15, 43-30, 61-50

Computer Gross Empoli:  Giannone 24, Ramazzotti ne, Baccetti 2, Sesoldi 11, Rosselli 21, Fogli ne, Calabrese 10, De Leone ne, Mazzoni 8, Quartuccio 3, Tosti ne, Cerchiaro 3. All. Valentino

Cantino Lorano Legnaia:  Ingrosso 2, Mazzarelli ne, Iobstraibizer 3, Merlo 7, Bruno 12, Sakellariou 18, Del Secco 2, Giannozzi, Cherubini 24, Mascagni ne, Scampone 2, Nikoci 9. All. Zanardo 

Arbitri: Melai di Calcinaia e Marinaro di Cascina

Qui Castelfiorentino

Due quarti in pieno controllo. Poi la stanchezza, i problemi di falli, le rotazioni ridotte e, ovviamente, una Virtus Siena che alza il ritmo e piazza il break che gira completamente la sfida e si prende partita, risalendo da -19, e primato solitario. Avvio clamoroso dell’Abc con quattro di Nepi, poi Pucci da fuori per il 16-6. Siena nonostante Diminic è in balia dei gialloblù, tripla di Lazzeri, Belli lo segue e il vantaggio lievita fino al canestro di Nepi del 33-14 al 10’. Siena riparte con un parziale di 0-7 con Bartoletti e Calvellini, Belli sblocca Castelfiorentino che però perde per tre falli prima Cantini e soprattutto Pucci dopo essere tornata avanti di 12. È sempre Nepi a far calare il sipario sul quarto, con i punti del 48-37. Ma le rotazioni ai minimi termini si fanno sentire: quarto fallo per Cantini e Nannipieri, la Virtus ne approfitta e gira l’inerzia, con il mini break a firma Olleia e Calvellini che riapre completamente i giochi, 58-54 al 27′ e coach Angiolini costretto a rifugiarsi nel minuto di sospensione e sorpasso a firma Bartoletti alla terza sirena: 63-65. I rossoblù provano un primo allungo sul 63-70, rintuzzato da Pucci e Nepi, 68-70, poi le triple di Costantini (5/7 dall’arco) e Calvellini scavano un solco troppo grande per essere colmato da un’Abc in debito di ossigeno. Finisce 76-93, punteggio fin troppo severo per i padroni di casa che restano all’ultimo posto insieme a Sestri.

Castelfiorentino-Virtus Siena 76-93 Parziali: 33-14, 48-37, 63-65

Solettificio Manetti Castelfiorentino: Rosi, Lazzeri 8, Lilli ne, Corbinelli 6, Pucci 19, Viviani ne, Nepi 21, Cantini, Nannipieri 5, Belli 17. All. Angiolini

Stosa Siena: Berardi ne, Bolis, Bartoletti 20, Dal Maso 6, Bruttini ne, Chierchini ne, Laffitte 9, Olleia 5, Costantini 15, Calvellini 19, Diminic 14, Lombardo 5. All. Lasi

Arbitri: Corso di Pisa e Nocchi di Vicopisano

La classifica: Virtus Siena 22; Cecina, Use Empoli 20; Quarrata, San Miniato 16; Legnaia, Lucca, Spezia 14; Arezzo 12; Serravalle 10; Castelfiorentino, Sestri 4. (Lucca e Sestri una partita in meno)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente impresa per Castelfiorentino: vittoria e primato solitario per la Virtus Siena. L’Use batte Legnaia e agguanta Cecina

FirenzeToday è in caricamento