rotate-mobile
Basket

Serie B: Empoli schianta Arezzo con Calabrese e Rosselli, Legnaia col brivido contro Castelfiorentino

L’Use si rimette in marcia confermando l’imbattibilità del PalaSammontana. Al PalaFilarete l’Olimpia Legnaia si impone con tanta fatica con Castelfiorentino che comanda il match per 30’ ma cala alla distanza

L’Use si rimette in marcia confermando l’imbattibilità del PalaSammontana: 82-72 contro Arezzo in una gara sofferta e cominciata in salita, ribaltata con un break di 17-0 nel terzo tempino.  I biancorossi restano a due lunghezze dalla nuova coppia capolista: Cecina e Siena. La formazione di Da Prato deve vincere due volte con San Miniato: sotto di 11 all’intervallo, i biancorossi di Martelloni rientrano e scappano con un parziale di 13-29, ma nell’ultimo quarto Cecina ne fa 32 (11 di Milojevic e 10 Turini) e si impone 89-86.  La Virtus Siena ha invece espugnato Quarrata (terzo stop in fila) anche qua con una grande rimonta, risalendo dal -16 a metà del secondo quarto e il -12 al 30’; 78-81 il finale dal PalaMelo, con il sorpasso ospite a 2’ dalla sirena; sugli scudi Bartoletti e Calvellini, 39 in coppia.

Al PalaFilarete l’Olimpia Legnaia si impone con tanta fatica con Castelfiorentino che comanda il match per 30’ ma cala alla distanza anche per le rotazioni davvero troppo corte mentre Zanardo trova finalmente Ingrosso, decisivo nel quarto periodo per il 67-65.

Negli altri due incontri tutto facile per Spezia nella sfida ligure contro Sestri (a secco di vittorie dalla seconda giornata), 59-76 con 28 punti e 32 di valutazione per Filippo Paoli; infine bene Lucca che archivia in 20’ la pratica Serravalle Scrivia, chiudendo sull’83-46 dopo aver toccato anche il +42. 

Qui Empoli

Tanta fatica però missione compiuta per l’Use contro Arezzo con una prova maiuscola di Calabrese, top scorer con 24 punti che sopperisce alla giornata no di Giannone fermo a quota 4. L’avvio è griffato Guido Rosselli, suo il 7-2 che però illude perché Arezzo, con l’ex Pelucchini in gran spolvero (23), vola sul 13-20, uno strappo ricucito da Mazzoni e Calabrese, 22 pari al 10’. È ancora l’ultimo arrivato il grande protagonista, 5 in fila, poi Rosselli con un 2+1 per il 46-41 del riposo lungo. Al rientro Arezzo dà subito gas, 0-10 e 46-51. Qui cosa scatti nella testa della squadra nessuno lo sa, fatto sta che, quando Sesoldi va in lunetta per due liberi e Mazzoni segna il primo canestro dal campo dopo 5 minuti, la partita svolta. È il via ad un parziale di 17-0, la fase nella quale l’intensità difensiva sale di colpi con Mazzoni, Calabrese e Cerchiaro che suggellano il 64-51 del 30’. Iannicelli, di rabbia, segna il 64-54 ma la Computer Gross, seppur conceda qualcosa di più ai rivali, in attacco sbaglia poco o niente con Calabrese e Cerchiaro che mette due triple decisive: 75-66. A 90 secondi dalla sirena il punteggio è 75-70; la mano di Calabrese è ferma dalla lunetta (77-70) mentre trema quella di Semprini: 0/2. La chiude Rosselli (40 anni e non sentirli): prende un rimbalzo, attraversa il campo, subisce fallo e segna i liberi del 79-70, mettendo in cassaforte la settima vittoria stagionale.

Use Empoli-Arezzo 82-72 Parziali: 22-22; 46-51; 64-51

Computer Gross Empoli: Giannone 4, Regini ne, Baccetti 1, Sesoldi 6, Rosselli 16, Fogli ne, De Leone ne, Mazzoni 13, Quartuccio 5, Tosti ne, Calabrese 24, Cerchiaro 13. All. Valentino 

Amen Arezzo: Pelucchini 23, Zocca 10, Toia 7, Iannicelli 11, Rossi 7, Jankovic 3, Semprini 6, Calzini ne, Vagnuzzi ne, Giommetti 2, Terrosi 3, Provenzal ne. All. Evangelisti

Arbitri: Zanzarella di Siena e Mariotti di Cascina

Qui Legnaia/Castelfiorentino

Olimpia Legnaia-Abc Castelfiorentino 67-65 Parziali: 14-14, 30-34, 44-52

Cantini Lorano Legnaia: Ingrosso 9, Mazzerelli ne, Iobstraibizer, Merlo 4, Bruno 8, Sakellariou 7, Del Secco 10, Giannozzi 3, Cherubini 14, Mascagni 7, Scampone 3, Nikoci 2. All. Zanardo

Solettificio Manetti Castelfiorentino: Malkic 2, Rosi ne, Lazzeri, Corbinelli 12, Pucci 17, Merlini ne, Viviani ne, Scali 16, Nepi 12, Cantini 2, Nannipieri 4, Belli ne. All. Angiolini

Arbitri: Fabiani di Livorno e Nocchi di Vicopisano

Sofferto successo per Legnaia in un derby che ha rischiato di perdere due volte. A tavolino con l’arrivo del medico pochi attimi prima dell’inevitabile 0-20 e poi sul campo dove Castelfiorentino ha condotto a lungo salvo finire col fiato corto per le rotazioni ancora all’osso, mentre Zanardo può sopperire alla giornata no di Sakellariou con il miglior Ingrosso della stagione e un super Cherubini (31-6 i punti dalla panchina). Castelfiorentino mette subito la freccia con uno Scali scatenato (7 nei primi 10’), Zanardo fa ruotare ben 10 uomini in cerca della quadra; è Giannozzi dall’arco dopo sei errori consecutivi di Legnaia a firmare il 14-14 del 10’. Anche Castelfiorentino si iscrive a referto dai 6,75 col solito Scali a cui replica Mascagni, ma un parziale di 0-8 (4 di Nannipieri) costringe Zanardo al time out. La Cantini Lorano non deraglia grazie alla precisione dalla lunetta, 10/12 all’intervallo con l’Abc avanti 30-34. L’inerzia non sembra cambiare al rientro dagli spogliatoi, subito una gran conclusione di Nepi, quindi Corbinelli da tre per il +7, 35-42. E invece si sblocca da fuori Sakellariou, Del Secco trova canestri importanti per il pareggio. Poi però la truppa di Zanardo va nuovamente fuori giri, tra palle perse e secondi possessi regalati, così Castelfiorentino riparte con Scali e Pucci (il più continuo) issandosi sul meritato +8 all’ultima pausa. Da qui l’Olimpia esce decisamente meglio, accendendo i tifosi: subito un break di 6-0 con Cherubini, Ingrosso segna dall’arco il primo canestro della serata per il 53-54 e poi sigla per due volte il sorpasso sul 58-57 e il 62-60. È ancora Cherubini a mettere il punto esclamativo, approfittando di una dormita della difesa ospite su una tripla cortissima di Mascagni. Sull’ultimo possesso Pucci va in lunetta sul -3, segna il primo e sbaglia apposta il secondo commettendo però invasione. E così il PalaFilarete può festeggiare. 

La classifica: Cecina, Virtus Siena 16; San Miniato, Use Empoli 14; Lucca, Spezia 12; Legnaia, Quarrata 10; Arezzo, Serravalle Scrivia 6; Castelfiorentino, Sestri Ponente 2.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B: Empoli schianta Arezzo con Calabrese e Rosselli, Legnaia col brivido contro Castelfiorentino

FirenzeToday è in caricamento