Domenica, 14 Luglio 2024
Basket

Serie B interregionale: Scivolone interno dell’Use con Quarrata e Siena scappa via. Legnaia soffre ma piega Sestri, altro stop per Castelfiorentino a San Miniato

Le assenze non fermano la Virtus Siena: privi Olleia e Lombardo i ragazzi di Lasi faticano ma passano 79-85 a Serravalle e tentano una mini fuga. Dietro perdono contatto sia Empoli che Cecina

Le assenze non fermano la Virtus Siena: privi di Olleia e Lombardo i ragazzi di Lasi faticano ma passano 79-85 a Serravalle e tentano una mini fuga. Dietro perdono contatto sia Empoli che Cecina. L’Use cede per la prima volta davanti al proprio pubblico; al PalaSammontana Quarrata si impone 65-69 con 17 di Mustiatsa e 14 di Regoli. Cecina invece deve arrendersi a Lucca che piazza un terrificante 28-10 nella terza frazione e gestisce il +16 nell’ultimo quarto fino al 93-78; top scorer Trentin con 21 punti.

La “nuova” Legnaia (senza Ingrosso e Mascagni) fatica tremendamente per sbarazzarsi di Sestri, ma ci riesce trovando minuti e cose preziosissime da Iobstraibizer, lanciato nella mischia da Zanardo. 75-67 per la Cantini Lorano, i liguri, che restano così a fondo classifica insieme a Castelfiorentino che ancora una volta va a un passo dall’impresa, questa volta a San Miniato, 64-63 alla sirena per l’Etrusca con i gialloblù che sprecano l’ultimo possesso. Infine la clamorosa rimonta di Arezzo che vede Spezia scappare addirittura a +18 nel secondo periodo, gli amaranto impattano al rientro dalla pausa lunga e vincono 87-81 con 22 di Jankovic e 13 assist di Toia.

Qui Empoli

Inizia nel peggiore dei modi la durissima settimana che metterà di fronte l’Use a Cecina e quindi di nuovo in casa con la Virtus Siena. Al PalaSammontana passa con merito Quarrata che mette la freccia nel secondo tempino e resta sempre avanti. In avvio sembra un derby Rosselli-Mustiatsa: tripla e assist per il primo, sette dei dieci punti pistoiesi per il secondo. I biancorossi scattano nel finale con Mazzoni e Rosselli: parziale di 7-0 che, al 10’, vale il 23-19. Quarrata batte i pugni sul tavolo e risponde con un controbreak di 0-8. Black out offensivo empolese, ci vogliono 5’ per vedere un canestro firmato Mazzoni. Parità raggiunta a quota 27, ma gli ospiti riescono ad avere lo scatto di reni, 33-37 alla pausa lunga. Al rientro, dopo tre punti di Giannone, nuovo strappo pistoiese per il 38-49. La reazione biancorossa è affidata alle triple di Rosselli e Calabrese, risponde però l’ex Balducci per il 51-58 del 30’.  Quarrata vola sul 53-65 che profuma di fuga per la vittoria. Calabrese e Quartuccio accorciano e la truppa di Tonfoni ha un po’ di braccino. Il 65-67 dalla lunetta arriva però tardi, fallo su Regoli che fa 2/2 e chiude i conti. 

Use Empoli- Quarrata 65-69 Parziali: 23-19, 33-37, 51-58

Computer Gross Empoli: Giannone 12, Baldacci ne, Baccetti 2, Sesoldi 2, Rosselli 10, Foglie ne, Calabrese 19, De Leone ne, Mazzoni 12, Quartuccio 4, Tosti ne, Cerchiaro 4. All. Valentino

Consorzio Leonardo Quarrata:  Marini, Mustiatsa 17, Balducci 11, Molteni 9, Falaschi 4, Calugi, Regoli 14, Frati ne, Pieralli ne, Antonini 6, Agnoloni 3, Tiberti 5. All. Tonfoni 

Arbitri: Forte di Siena e Luchi di Prato

Qui Legnaia

Tanta sofferenza, ma alla fine arrivano comunque i due punti per Legnaia, che al PalaFilarete batte Sestri 75-67. Metà gara di rincorsa per i gialloblù che riescono a fare lo scatto decisivo solo nell’ultimo quarto. Grande prova del giovane Iobstraibizer, in campo più a lungo del solito per le rotazioni ridotte considerato anche l’infortunio che ha tenuto fuori Sakellariou dopo l’intervallo. Partenza di marca ospite con il trio Daunys-Anaekwe-Zini (17 punti su 20 totali). Legnaia insegue con le triple di Giannozzi e Merlo; Del Secco firma il 14 pari ma alla sirena gli ospiti sono comunque sopra di cinque, grazie a una conclusione da fuori dell’ala lituana. Nel secondo parziale si accende Sakellariou (9), Nikoci sigla il primo vantaggio interno sul 21-20, l’ala greca dall’arco porta il divario sul +6. Sestri ribatte con un break di 0-8, torna avanti e va negli spogliatoi sul 37-41. Senza Sakellariou Legnaia rimette la freccia con l’unico canestro di Bruno, 46-45 subito annullato dall’ennesima tripla di Daunys. All’ultima curva però arriva la risposta con la stessa moneta di Iobstraibizer per il 51-48 del 30’. Il giovane scuola Trento si fa notare anche per un canestro su rimbalzo offensivo con libero aggiuntivo (56-51), poi i fiorentini si scatenano dai 6,75 con Cherubini, Merlo e Scampone. Sono tre mazzate in rapida sequenza che spediscono Sestri a -9 con 2’ da giocare e consentono ai gialloblù di festeggiare senza patemi.

Olimpia Legnaia-Sestri 75-67 Parziali: 15-20, 37-41, 51-48

Cantini Lorano Legnaia: Mazzerelli ne, D’Amico ne, Iobstraibizer 6, Merlo 12, Lastrucci ne, Bruno 2, Sakellariou 11, Del Secco 11, Giannozzi 8, Cherubini 8, Scampone 8, Nikoci 9. All. Zanardo

Pall. Sestri: Pasqualetto 3, Pittaluga, Cavallaro 7, Daunys 18, Costa ne, De Paoli 3, Anaekwe 16, Pintus 4, Zini 16, Gallo ne, Barnini, Cartasegna ne. All. Bianchi

Arbitri: Pedini di Corciano e Antonelli di Spoleto

Qui Castelfiorentino

Il derby sorride in volata a San Miniato, Castelfiorentino resta ancora a bocca asciutta. Partita molto equilibrata, tranne che nei primi minuti. L’Etrusca prova subito a scappare con Jovanovic (6-2) e raggiunge la doppia cifra di vantaggio con Ndour; l’Abc fatica ma rientra sul 13-8 del 10’.  Cravero rispedisce i gialloblù, poi però si accendono gli ospiti con Cantini e Scali che, ispirati da Corbinelli, tornano a contatto (25-22 al 17’). Due triple di Corbinelli e Belli valgono il sorpasso sul 27-28, un immarcabile Jovanovic riporta sopra i biancorossi alla sirena 33-32. Nella ripresa Angiolini tenta la carta della zona per bloccare l’attacco Etrusca; ancora Jovanovic martella fino al +6, risponde Pucci dall’arco e il 2/2 di Belli dalla lunetta significa 50-52 al 30’. Le squadre procedono a braccetto nell’ultimo periodo, nessuna ha la forza per spaccare il match. 63-63 con 1’19” da giocare: Lovato fa 1/2, l’Abc ha in mano l’ultimo possesso per il colpaccio: la palla arriva a Nepi, la cui penetrazione, però, non trova il ferro.

San Miniato-Castelfiorentino 64-63 Parziali: 13-8, 33-32, 50-52

La Patrie San Miniato: Lovato 9, Bellavia, Menconi 5, Bellachioma 8, Ermelani, Scardigli L. ne, Speranza, Jovanovic 25, Capozio 7, Scardigli S. ne,  Ndour 5, Cravero 5. All. Martelloni

Solettificio Manetti Castelfiorentino: Rosi ne, Lazzeri ne, Corbinelli 3, Pucci 13, Viviani ne, Zaiets 5, Scali 8, Nepi 14, Cantini 5, Nannipieri 3, Delli Carri ne, Belli 12. All. Angiolini

Arbitri: Fabiani di Livorno e Rossetti di Rosignano Marittimo

Classifica: Virtus Siena 26; Cecina, Use Empoli 22; Quarrata, San Miniato 20; Legnaia, Lucca, Spezia 16; Arezzo 14; Serravalle 10; Castelfiorentino, Sestri 4. Lucca e Sestri una partita in meno

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B interregionale: Scivolone interno dell’Use con Quarrata e Siena scappa via. Legnaia soffre ma piega Sestri, altro stop per Castelfiorentino a San Miniato
FirenzeToday è in caricamento