rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
B interregionale

Orgoglio Castelfiorentino: Legnaia ko al PalaBetti

Per i fiorentini adesso spareggio con Arezzo per garantirsi la salvezza

Dopo Arezzo e Lucca, stavolta è l’Olimpia Legnaia a cadere al PalaBetti. L’Abc Solettificio Manetti porta a tre la striscia di vittorie interne consecutive chiudendo sul 74-70 una gara iniziata in salita e poi girata al rientro dagli spogliatoi. Per i fiorentini si complica la situazione in classifica: l’accesso alla Silver e, sopratutto, la salvezza diretta passeranno dall’ultimo match della prima fase in casa con Arezzo; per la formazione di Zanardo sarà obbligatorio vincere.  Indiscusso mvp del match Alessandro Nepi, 31 punti  100% dalla lunetta e il 75% da due. Una vittoria importante e necessaria, alla vigilia della delicata trasferta di Sestri con in palio punti pesanti per la seconda fase. 

Dopo il botta e risposta iniziale, in una frazione in cui entrambi gli attacchi stentano a decollare, Legnaia fa pesare i propri centimetri nel pitturato, con Nikoci e Prunotto per il +5 dopo sei minuti di gioco (5-10). Il recupero di Belli rompe gli indugi castellani anche se l’Abc continua a litigare con il ferro (andrà all’intervallo con 1/13 dall’arco), 10-12 alla sirena. Un’azione da tre punti di Nikoci ispira il nuovo tentativo di fuga legnaiolo (12-18), cui mette una pezza Scali con quattro punti in rapida successione: 16-18 al 13′. Troppe disattenzioni difensive castellane, però, lasciano a Legnaia la facoltà di allungare di nuovo, spinta dal doppio affondo di Del Secco e Cherubini, finché la penetrazione di Merlo sigla il 16-25 a metà frazione. Nepi prende per mano l’attacco della Solettificio Manetti, ma all’intervallo i fiorentini sono ancora sopra, 31-35. 

Dagli spogliatoi rientra un’altra Abc, che alza l’intensità difensiva e, spinta da Nepi e Pucci, prova a decollare mettendo per la prima volta la testa avanti e poi scappando fino al 40-35 su cui Zanardo ferma il gioco. Al rientro dal minuto di sospensione, il break locale prosegue con Scali e Nepi, 13-0, per il 44-35 a metà frazione. I padroni di casa perdono Cantini, sale in cattedra Del Secco, in più di un’occasione vero e proprio rebus per la difesa castellana, che conduce la rimonta legnaiola fino al 53-51, che diventa 57-55 alla terza sirena.

Cherubini impatta all’inizio del rettilineo finale ma l’Abc tiene la testa avanti e Corbinelli dall’arco scrive 64-61 al 33′. La risposta fiorentina è puntuale con Merlo, che tiene i suoi a strettissimo contatto e inaugura il botta e risposta finale. Svariati i tentativi legnaioli di passare a condurre, ma ogni volta l’Abc rispedisce al mittente gli assalti ospiti mantenendo la testa avanti. Spinti da Nepi i padroni di casa toccano il 72-67; con 14 secondi sul cronometro, Scampone da tre punti decide che ancora non è finita: 72-70. Sul fallo sistematico di Legnaia però Pucci è imperturbabile e chiude i giochi.

Castelfiorentino-Olimpia Legnaia 74-70 Parziali: 10-12, 31-35, 57-55

Abc Solettificio Manetti: Lazzeri, Corbinelli 7, Pucci 9, Viviani ne, Zaiets 7, Scali 13, Nepi 31, Cantini, Nannipieri 3, Zecchi ne, Delli Carri ne, Belli 4. All. Angiolini

Olimpia Legnaia: Prunotto 2, D’Amico ne, Catalano 1, Iobstraibizer, Merlo 11, Pieri 3, Lastrucci ne, Del Secco 23, Giannozzi 2, Cherubini 9, Scampone 9, Nikoci 9. All. Zanardo

Arbitri: Corso di Pisa e Barbarulo di Vinci

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orgoglio Castelfiorentino: Legnaia ko al PalaBetti

FirenzeToday è in caricamento