menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bartlomiej Dragowski (© ANSA)

Bartlomiej Dragowski (© ANSA)

Atalanta-Fiorentina 3-0, le pagelle dei viola: Dragowski l'unico a salvarsi nonostante tre reti subite

Il portiere polacco è il migliore tra i gigliati e il che è tutto dire. Vlahovic e Bonaventura unici a provarci, per gli altri prova generalmente mediocre e preoccupante. Anche Prandelli pare in confusione

Che la sfida di Bergamo contro l'Atalanta avesse un coefficiente di difficoltà molto alto era cosa nota. Oltre al valore della squadra di Gasperini, infatti, la Fiorentina deve fare i conti con un momento altamente negativo, la speranza dell'ambiente viola, ad ogni modo, era quella di vedere una reazione d'orgoglio dopo aver rischiato anche di perdere in casa contro il Genoa. E invece no, i bergamaschi hanno letteralmente passeggiato contro gli uomini di Prandelli, quasi mai pericolosi, e il punteggio poteva essere decisamente più rotondo.

I migliori Today

Dragowski 6,5: Nel primo tempo tiene in gioco i suoi con almeno tre interventi decisivi che limitano il punteggio all'1-0 ma a inizio ripresa nulla può sulla prodezza balistica di Malinovskyi e su Toloi lasciato tutto solo. Senza di lui sarebbe servito il pallottoliere per contare i gol nerazzurri.

Vlahovic 5,5: Nel complesso la sua prestazione è insufficiente ma è l'unico calciatore viola ad aver concluso verso la porta avversaria, perdipiù cogliendo la traversa dopo la deviazione di Gollini.

Bonaventura 5,5: Tra i pochi che prova a creare qualcosa anche se spesso predica nel deserto.

I peggiori Today

Milenkovic 5: Contro il Genoa era stato il salvatore, a Bergamo fa fatica contro un cliente scomodo come Zapata. Sulla punizione del 2-0 di Malinovskyi resta inspiegabilmente fermo senza saltare.

Pezzella 5: Male come il compagno di reparto. La grinta non basta.

Pulgar 5: Lento e compassato nel gestire il pallone resta stritolato dalla pressione dei bergamaschi.

Ribéry 5: Escluso a sorpresa dalla formazione iniziale, Prandelli prova a sfruttarne gli strappi a gara in corso ma il francese non si accende mai.

Callejón 5: Anche lo spagnolo va fuori dall'undici titolare per provare a metterne a frutto la brillantezza a partita in corso, vista la condizione non ottimale ma anche questo si rivela un buco nell'acqua.

Prandelli 5: L'idea del tecnico era di impostare una formazione difensiva che provasse a contenere la furia atalantina e a ripartire. Ciò ha comportato l'esclusione dall'inizio dei calciatori di maggiore talento ma non ha pagato, anzi, ha demotivato la squadra che ha chiuso la partita con un solo tiro in porta.

Atalanta-Fiorentina 3-0: pagelle e tabellino

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini 6,5; Toloi 7, Romero 6,5 (74' Palomino sv), Djmsiti 6,5; Hateboer 6, De Roon 6, Freuler 6,5 (88' Gyabuaa sv), Gosens 7; Malinovskyi 7, Pessina 6; Zapata 6 (81' Lammers sv). A disp.: Rossi, Sportiello, Sutalo, Muriel, Gomez, Piccini, Mojica, De Paoli, Diallo. All. Gasperini 6,5.

FIORENTINA (4-4-1-1): Dragowski 6,5; Venuti 5, Milenkovic 5, Pezzella 5, Biraghi 5 (73' Barreca sv); Lirola 5 (58' Callejón 5), Amrabat 5, Pulgar 5 (46' Castrovilli 5), Eysseric 5 (58' Ribéry 5); Bonaventura 5,5, Vlahovic 5,5 (71' Kouamé). A disp.: Terracciano, Martinez Quarta, Borja Valero, Saponara, Caceres, Cutrone, Igor. All. Prandelli 5.

Arbitro: Mariani di Aprilia
Assistenti: Affatato - Rossi
IV: Ros
VAR: Giacomelli
AVAR: Vivenzi

Marcatori: 44' Gosens (A), 55' Malinovskyi (A), 63' Toloi (A)
Note - Ammoniti: Amrabat, Ribéry (F), Romero (A). Recupero:  1' p.t.  –  3' s.t.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento