Gorini's photos
Sport

Andrea Bolognesi sfiora la top5, 7° al Mugello sotto l’acqua

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FirenzeToday

Secondo weekend di ottobre e ultimo doppio round, si conclude qui sul circuito del Mugello la stagione 2015 del Campionato Italiano Velocità. Weekend caratterizzato da alti e bassi, in primis dalle condizioni metereologiche che hanno messo in difficoltà i piloti in pista.

Nella sua gara di casa Andrea Bolognesi attacca fin dai primi turni di libere, facendo segnare il decimo crono e tempi molto promettenti in vista della  sessione di qualifiche del pomeriggio, determinato ad assicurarsi un posto nelle prime file della griglia di partenza. La tensione per l’ultimo weekend di gara, davanti al pubblico di casa, però si fa sentire forte e chiara, tanto da portare l’alfiere del Team Green Speed a commettere un piccolo errore, in quella sessione di qualifiche che lo avrebbe portato a collocarsi nelle prime file, proprio quando con gomme nuove poteva ottenere un gran tempo. Chiude soltanto in 25esima posizione, ben lontano dal tempo delle libere.  

Le condizioni di asciutto, che avevano prevalso nei giorni precedenti, svaniscono nella prima giornata di gare, ma questo non ferma il pilota di San Piero a Sieve. Sotto la pioggia Andrea chiude una gara in veemente rimonta, conquistando un ottimo 7° posto sotto la bandiera a scacchi. Lo aveva detto infatti “al Mugello preferisco il sole ma se proprio non ci deve essere allora va bene anche il diluvio” e così è stato, sotto il diluvio ha portato la tua Kawasaki vicino alla top5. Domenica invece, nell’ultima giornata di gare e nell’ultimo cambio meteo (nuovamente sole) Andrea, a causa di un problema tecnico, non riesce a ripetersi transitando sul traguardo solamente in 19esima posizione.

Si conclude così, con risultati dolci e amari, una stagione in ascesa ricca di emozioni, in preparazione  dell’inverno con la consapevolezza di poter battagliare per le prime posizioni e di aver fatto un salto di notevole qualità.  Neanche il tempo quindi di assaporare la conclusione di un anno, che già il pensiero è rivolto alla prossima stagione con l’obiettivo di scendere in pista più determinati che mai e salire sul gradino più alto del podio.

Marco Balestrazzi – Team manager: “E’ stato un week end difficile per le condizioni che cambiavano, era importante partire più avanti possibile per ottenere un grande risultato qui al Mugello, abbiamo impostato il lavoro per fare una grande qualifica il venerdì sapendo che probabilmente sabato la pista bagnata non avrebbe consentito di migliorare. Purtroppo uno sfortunato episodio in pista ha vanificato tutto questo e pur ottenendo ottimi tempi fino alle libere siamo partiti indietro come mai quest’ anno! Sul bagnato in una gara difficilissima Andrea è stato bravissimo a portare a casa il massimo in quella situazione con una gara conservativa e intelligente. Purtroppo domenica non è andata nello stesso modo ma il bilancio della stagione lo considero molto positivo. Abbiamo raccolto molto meno di quello che erano le nostre prestazioni e velocità, dovremo usare l’inverno per ragionare e lavorare su questo. Nei prossimi giorni saremo presenti con la nostra moto ad una fiera molto importante per un’ azienda nostro partner, La Marzocco, poi cercheremo di chiudere al più presto il budget per la nuova stagione e cercare di confermare al più presto la struttura che ci ha permesso di raggiungere una crescita costante anche quest’ anno!”

Andrea Bolognesi – Rider: “E’ stato un weekend ricco di emozioni, dal bellissimo giro fatto nelle prove libere al disastro fatto nelle qualifiche, per poi fare la più bella rimonta di sempre sabato mentre domenica un problema tecnico non ci ha permesso di rientrare nei 15. Obbiettivamente potevamo fare 13° senza quei problemi e non sarebbe stato male partendo sempre dal 25° posto in griglia. Purtroppo non abbiamo raccolto quello che meritavamo, anche per un po’ di sfortuna. Più che altro in campionato ha pesato molto il doppio zero di giugno, proprio qui al Mugello, quando un altro pilota mi ha steso. Sono molto contento del risultato di sabato, volevo la top10 e me la sono presa anche sotto l’acqua, ma sono anche molto dispiaciuto per il problema tecnico in gara2 che non mi ha permesso di fare la stessa rimonta. Voglio ringraziare il team perché la moto durante tutto l’anno è stata molto performante, infatti abbiamo fatto una crescita grandissima su tutte le piste e questo ci lascia ben sperare per il prossimo anno.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andrea Bolognesi sfiora la top5, 7° al Mugello sotto l’acqua

FirenzeToday è in caricamento