Venerdì, 19 Luglio 2024

Tour de France, la presentazione è uno spettacolo da maglia gialla / FOTO / VIDEO

Le 22 squadre hanno sfilato per la città e svelato le formazioni in gara al piazzale Michelangelo. Prudhomme: “Riparato all'errore di non averlo mai fatto partire da Firenze”

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Uno show degno del Tour de France. Per dirla in poche parole, la presentazione delle 22 squadre in gara all'edizione 2024 andata in scena a piazzale Michelangelo, ha letteralmente stregato i presenti in un evento trasmesso in mondovisione.

Dalle Cascine a piazza Santa Croce dove era allestito il Fan Park - un'area aperta al pubblico ad ingresso libero, con stand promozionali e pubblicitari – turisti e fiorentini hanno invaso dal mattino il centro storico in attesa dei loro beniamini che, per arrivare alla volta di piazzale Michelangelo, sono partiti da piazza della Signoria attraversando poi le vie cittadine. 

A piazzale Michelangelo – dove il pubblico era già presente da almeno un paio d'ore prima della presentazione delle 22 squadre che ha avuto inizio alle 18,30 – sul palco si sono avvicendati ospiti e personalità. A dare il via alle danze, Gioia Bartali, nipote del compianto Giusto tra le Nazioni, che ha sottolineato l'importanza della partenza da Firenze. “Per me e la mia famiglia questa partenza è qualcosa di speciale – ha ammesso – mio nonno si sarebbe emozionato tantissimo”.   

Tra una squadra e l'altra, oltre allo show di compagnie di danza fiorentine e cantanti come Paolo Vallesi - che ha cantato La forza della vita in italiano e francese - e la compagnia Casadei, sul palco sono saliti il sindaco uscente Dario Nardella, la nuova sindaca Sara Funaro e l'organizzatore del Tour, Christian Prudhomme.

Proprio quest'ultimo ha voluto chiarire di aver “Finalmente riparato all'errore di non aver mai fatto partire il Tour dall'Italia e da Firenze” mentre i due politici hanno sottolineato “L'importanza del Tour per Firenze e la grande storia della città col ciclismo, un legame fortissimo con Gino Bartali, Martini e Nencini”.

Insieme agli ospiti, ovviamente al microfono si sono alternati anche gli attori protagonisti, ovvero i ciclisti in gara. “Mi godo il momento” ha specificato Alberto Bettiol, estasiato dalla folla presente - il castellano è uno dei più accreditati a vincere la prima tappa visto che si confà alle sue caratteristiche - mentre Mark Cavendish ha esordito con un “Che spettacolo partire da qui” mentre Giulio Ciccone, a pois l'anno scorso e che sogna il successo, non si è voluto sbilanciare.  

Poi, dopo i vari beniamini del pubblico come Pogacar, Vingegaard e Philipsen - col vincitore dello scorso Tour che si è detto "Già fortunato ad essere qui" vista la brutta caduta nel giro dei Paesi Baschi - si è arrivati al momento tanto atteso: il gran finale con la 'scoperta' della maglia gialla, in un turbinio di coriandoli. 

Il Tour de France ormai sta davvero per partire da Firenze.

Presentazione squadre Tour de France

Video popolari

FirenzeToday è in caricamento