Domenica, 21 Luglio 2024
Diretta

Tour de France 2024 in Italia: è storia, rivivi la cronaca della prima giornata \ FOTO e VIDEO

Tutta la città colorata di giallo per la prima tappa

Tutto pronto per l’evento più atteso dell’estate, la partenza del Tour de France da Firenze, prima volta assoluta per l’Italia. Città già in festa da giorni: la carovana gialla dopo la passerella per le vie del centro (con uno start istituzionale a Palazzo Vecchio) si dirigerà al Viola Park per il via ufficiale e arriverà a Rimini dopo 206 chilometri. Ci sarà un cambio di paesaggio piuttosto netto: dalle strade panoramiche dell’Appennino tosco-emiliano alle spiagge della riviera adriatica. Tappa caratterizzata anche da alcune ripide salite, l’ultima a pochi chilometri dall’arrivo nella Repubblica di San Marino.

Domani appuntamento tutto romagnolo-emiliano: ciclisti al via da Cesenatico (omaggio al Pirata, Marco Pantani) e dopo aver attraversato l’autodromo di Imola e la Val di Zena, conclusione con un doppio circuito nella città di Bologna e un duplice passaggio sulla salita di San Luca, 200 chilometri complessivi adatti soprattutto agli scattisti. La terza tappa interamente italiana sarà quella più lunga dell’intero Tour: 231 chilometri da Piacenza a Torino, con un Gran premio della montagna sulla salita di Tortona per ricordare il Campionissimo, Fausto Coppi.

di Antonio Sorvillo, Emiliano Benedetti, Alessandro Bartolini, Francesco Bertolucci e Andrea Guida

Tour de France: la prima maglia gialla è di Bardet

Tour de France: la prima maglia gialla è di Bardet

Doppietta Dsm-Firmenich con Romain Bardet che all’ultimo Tour della carriera ha conquistato per la prima volta la maglia gialla, arrivando in volata insieme al compagno di squadra Frank Van den Broek. Il gruppo è arrivato a ridosso, nonostante lo sforzo degli ultimi chilometri, non è riuscito a ricucire tutto il distacco.

Tour de France, ultimi chilometri: fuga per due

Tour de France, ultimi chilometri: fuga per due

Due uomini in fuga verso il traguardo di Rimini: si tratta di Bardet e Van den Broek, entrambi della Dsm-Firmenich. Madouas in testa sul Gpm di San Leo si è staccato ed è stato risucchiato dal gruppo che sta invece risalendo. 34’’ a sei chilometri dall’arrivo. Si va verso la grande volata per la prima maglia gialla di questo Tour 2024.

Tour de France: sul Barbotto restano in tre al comando

Tour de France: sul Barbotto restano in tre al comando

Sul Barbotto, quarto Gran premio della Montagna di una prima tappa davvero dura, scatto di Abrahamsen, che mette in fila Van den Broek e Madouas. La salita ha fatto un'ulteriore selezione, il gruppo però continua a tirare ed ha rosicchiato minuti preziosi. Il distacco è adesso di 2’20’’ circa. Mancano però ancora le salite al San Leo, al Montemaggio ed a San Marino,

Tour de France: c’è già il primo ritiro. Ed è italiano

Tour de France: c’è già il primo ritiro. Ed è italiano

Quando mancano circa ottanta chilometri al traguardo, la pattuglia di testa si è ridotta ulteriormente: adesso i battistrada sono in sei  (Abrahamsen, Van Den Broek, Izagirre, Madouas, Mohoric, Gibbons) con il gruppo staccato di cinque minuti.

Ma c’è già il primo ritiro: Michele Gazzoli, per lui un problema alla coscia ancora da valutare. Si riducono ulteriormente così i corridori italiani, appena sette. Sempre più in difficoltà Mark Cavendish.

Tour de France, Izagirre primo ai Tre Faggi. Cavendish in difficoltà

Tour de France, Izagirre primo ai Tre Faggi. Cavendish in difficoltà

Il Tour de France saluta la Toscana e la pattuglia in fuga si allarga: adesso sono in otto in in fuga, con Izagirre davanti a tutti nel primo Gran premio della Montagna al valico dei Tre Faggi.

Alla pattuglia dei battistrada si son aggiunti Abrahmsen e Gibbons, mentre si è staccato Vercher indietro di tre minuti. Rallenta ancora il gruppo a 5'30" e in difficoltà Cavendish, distanziato di ben sette minuti. 

Tour 2024: prima fuga per sette

Tour 2024: prima fuga per sette

La prima fuga dell'edizione 2024 del Tour è portata avanti da sette ciclisti. Si tratta di Vercher, Dujardin, Izagirre, Champoussin, van Den Broek, Mohoric e Madouas. Il gruppo non risponde subito allo strappo e poco prima della Rufina il distacco ha superato i 50 secondi. Attesa per la salita del valico dei Tre Faggi prima di scollinare in Emilia Romagna.

Ci siamo! La carovana gialla partita dal Viola Park \ VIDEO

Ci siamo. Partenza puntuale dal Viola Park per la edizione numero 111 del Tour de France. 206 i chilometri da percorrere per arrivare sul lungomare di Rimini. Tappa non banale, a breve il passaggio da Pontassieve. Chi sarà la prima maglia gialla? 

Tour de France 2024: la partenza da Bagno a Ripoli

Il passaggio della carovana gialla da piazzale Michelangelo  

Alle 12.28 le centinaia di persone in attesa hanno finalmente visto esaudito il loro desiderio: il tour de france é passato da piazzale Michelangelo. Incastonati con lo sfondo del Duomo e Palazzo Vecchio, i 176 atleti e la carovana del Tour hanno scollinato in direzione Bagno a Ripoli. 

Tour de France: lo storico passaggio su Ponte Vecchio

Dopo il via istituzionale in Piazza della Signoria, ecco il passaggio degli atleti sul Ponte Vecchio. I corridori hanno poi raggiunto Bagno a Ripoli dopo essere passati per Piazzale Michelangelo. 

La musica dei Queen per la partenza da piazza della Signoria

La musica dei Queen per la partenza da piazza della Signoria

Prima l'inno francese, poi quello italiano. Ed infine, sulle note sparate dagli altoparlanti di 'Bicycle Race' dei Queen, dopo il via sventolato dalla sindaca Sara Funaro, è partita da Firenze la 111esima edizione Tour de France. Cerimonia di partenza e via istituzionale in piazza della Signoria all'ombra di Palazzo Vecchio. All'ombra perché un pezzo di corridori, arrivati in piazza, davanti a circa 6.000 spettatori (stimano le forze dell'ordine), si posizionano nella sagoma d'ombra disegnata dal Comune.

Più avanti, però, si 'sacrifica' un drappello di atleti, tra cui il campione italiano, Alberto Bettiol invocato costantemente dai tifosi e salutato dalle istituzionali locali. Pacche nelle spalle da Dario Nardella, presidente del Comitato istituzionale del Grand Départ, e dal governatore Eugenio Giani, che parlotta un po' con Bettiol, incitandolo. A qualche metro di distanza c'è anche il direttore del Tour, Christian Prudhomme. E tra le presenze istituzionali compare anche il principe Alberto II di Monaco. Dopo il taglio del nastro, e dopo aver attraversato un centro gremito, gli atleti hanno attraversato Ponte Vecchio per poi dirigersi verso il chilometro zero della tappa: Bagno a Ripoli. 

Tour: il passaggio dei corridori al Duomo di Firenze / VIDEO

Grande festa anche al Duomo, dove i corridori sono passati intorno alle 12:10, tra due ali di folla. Incitamento per tutti i ciclisti da parte delle migliaia di tifosi assiepate dietro le transenne: è il bello del ciclismo, si applaude tutti, il tifo contro e l'antisportività non esistono.

Tifosi fin dal mattino al Viola Park / VIDEO

Diversi tifosi già dalle prime ore del mattino hanno preso posto in via Pian di Ripoli, a pochi passi dal Viola Park, dove il cronometro del Tour De France è ufficialmente scattato. Tra i presenti diversi curiosi ma anche chi è venuto da lontano per non perdere questo evento mondiale che rimarrà nella storia di Firenze.

"Io sono qui per Vingegaard, ma con Pogacar è dura" ha detto un tifoso danese giunto nel capoluogo toscano. "Io abito a Firenze da anni, ma sono francese e non potevo perdermi quest'occasione" dice un'altra tifosa, che nonostante il gran caldo è in trepida attesa per vedere il passaggio dei ciclisti.

Tour 2024: i tifosi pronti alla partenza a Bagno a Ripoli

Giovani ciclisti fiorentini al via da piazzale Michelangelo / VIDEO

Sono partiti da piazzale Michelangelo le piccole cicliste e ciclisti delle scuole di ciclismo fiorentine, precedendo nel percorso quello che faranno tra poco i campioni. Grande entusiasmo tra i presenti con tante grida di incoraggiamento

Primo passaggio da piazzale Michelangelo / VIDEO

Si ‘scaldano i motori’ in vista dello start istituzionale che precederà quello ufficiale di Bagno a Ripoli. Ormai mancano davvero pochi minuti alla partenza della edizione 111 del Tour. Per la prima volta in Italia. Per la prima volta a Firenze.

L'entusiasmo dei tifosi fiorentini per il Tour: "Che emozione, che bello" / VIDEO

Grandissimo entusiasmo di tifosi, appassionati e anche semplici curiosi alle Cascine per la partenza del Tour de France 2024. Attesa ormai agli sgoccioli, lo start è finalmente alle porte.

Al piazzale Michelangelo già tanti tifosi

Al piazzale Michelangelo già tanti tifosi

In ‘vetta’ a piazzale Michelangelo sono tantissimi i tifosi che stanno assiepando le transenne presenti che segnano il limite coi corridori. Numerosissimi gli amatori che hanno preceduto i loro beniamini e ripercorso idealmente la via che faranno i ciclisti per lo start istituzionale che prenderà il via da piazza della Signoria.

Tour, tifosi al piazzale Michelangelo

Alle Cascine è una festa con bandiere da tutto il mondo / FOTO - VIDEO

Le Cascine letteralmente invase. Migliaia e migliaia di persone. Bandiere di Polonia, Brasile, Belgio e tanti altri Paesi. Quasi tutte le squadre sono ormai arrivate al punto di partenza e fervono i preparativi per il via. È una festa bellissima.

Tour, tifosi in attesa alle Cascine

La sfilata delle moto della polizia di Stato/ VIDEO

Migliaia di persone, da tutto il mondo, alle Cascine. È una festa immensa e per questo imponenti anche le misure di sicurezza e lo schieramento delle forze dell'ordine. Nel video le moto della polizia di Stato impegnate nell'evento.

La polizia di Stato sul percorso del Tour de France

La città di Gino Bartali pronta al grande omaggio  / FOTO

La città di Gino Bartali pronta al grande omaggio / FOTO

Bagno a Ripoli vestita a festa e piena di entusiasmo per la partenza del Tour. In centinaia nel paese di Gino Bartali si stanno assiepando lungo il percorso per assistere allo start ufficiale, che sarà al Viola Park

Tour 2024: i tifosi pronti alla partenza a Bagno a Ripoli

Il parco delle Cascine invaso dai tifosi / FOTO - VIDEO

Migliaia e migliaia di tifosi, fiorentini e stranieri, a piedi e bicicletta, si stanno riversando alle Cascine, da dove alle 12 è prevista la partenza del Tour. Una 'passeggiata' in città prima del via ufficiale a Bagno a Ripoli.

Tour: Cascine prese d'assalto dai tifosi

La partenza della carovana pubblicitaria

Mancano due ore allo start ufficiale del Tour de France. La carovana pubblicitaria si è già messa in moto, alle 12 il giro dei ciclisti per le vie di Firenze con la partenza istituzionale, quindi quella vera e propria da Bagno a Ripoli, al Viola Park

“Tifo Remco, altro che Pogacar”

“A 23 anni ha vinto più gare di tutti, meglio solo Eddy Merckx. Altro che Pogacar!”. Parola di Loriano Gragnoli, toscano, appassionati di ciclis