Toscana, nel 2013 74,5 MW di energia elettrica prodotta con le rinnovabili

Quasi 6.000 i nuovi impianti da fonte rinnovabile connessi alla rete elettrica: fotovoltaico, eolico, biomassa, idroelettrico e geotermico consentono alla Toscana di crescere ancora nell'utilizzo delle rinnovabili

Nel 2013 la Toscana si è arricchita con altri 74,5 megawatt (MW) di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili. A dirlo sono i dati delle connessioni alla rete elettrica che “Enel Infrastrutture e Reti Toscana e Umbria” ha effettuato nell’anno appena concluso: complessivamente, sono stati 5.915 i nuovi impianti allacciati alla rete toscana per una nuova potenza installata di 74,5 MW di cui 76% di fotovoltaico, 15% di eolico, 5% di biomasse e biogas, 3% idraulica e 1% di geotermico.
 
Si tratta per la maggior parte di centrali di piccola taglia, dai 3 ai 20 kw, la cui quantità è pari a circa il 95% del totale delle attivazioni, ma non mancano impianti di potenza superiore da 1 MW fino a un massimo di 10,5 MW, corrispondenti al 5% come numero di allacci ma al 61% quanto a potenza installata.

FIRENZE - Le province, che nel 2013 hanno fatto registrare l’incremento maggiore, sia per numero di nuove connessioni alla rete che per potenza installata, sono quelle di Firenze e Arezzo, entrambe con circa 1.000 impianti e più di 10 MW di potenza. Massa ha un numero minore di impianti ma il maggiore aumento di potenza a livello regionale con 13,2 MW. Bene Pisa con 9,2 MW, Lucca con più di 6 MW, Siena con 5,5 MW e Prato con 5 MW, ma con circa 4 MW fanno registrare un aumento anche le altre province di Grosseto, Livorno e Pistoia. Dal 2009 a oggi la Toscana si è arricchita di circa 700 MW di energie rinnovabili.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
FirenzeToday è in caricamento