A Firenze ci garba Centro Storico / Via del Moro, 85

Ristorante Mattacena, la cucina toscana tra tradizione e innovazione

Il ristorante Mattacena prende il suo nome da un'antica usanza contadina, grazie alla sua buona fiorentina si trova tra i dieci finalisti del nostro contest #afirenzecigarba sulla migliore bistecca della città

Il ristorante Mattacena, in via del Moro 85r, prende il suo nome dall'antica cena che veniva consumata, dopo la mietitura del grano, dai contadini nell'aia per festeggiare il raccolto abbondante. "Questa usanza in toscano si chiama mattacena, ma in altre regioni ha un nome diverso" spiega a FirenzeToday Leonardo Tronconi, proprietario del ristorante con altri quattro soci.

Visto il nome, il menù del locale non poteva che dare ampio spazio a piatti tipici toscani come trippa, ribollita e peposo che si trovano nella sezione "tradizionale" insieme alla bistecca alla fiorentina: proprio grazie alla bontà di quest'ultimo piatto il ristorante è tra i dieci finalisti del nostro contest #afirenzecigarba sulla migliore bistecca della città.

Lo chef Mario Riccobono ha però voluto creare una sezione "rivisitazioni" dove troneggia la "panzanella scomposta" fatta con il pane croccante, la tagliata di galletto con riduzione di vin santo, finocchio e salsa di mango.

"Il segreto per una buona bistecca - ci dice Leonardo Tronconi - è la qualità della carne, la frollatura e la cottura". "I nostri piatti sono tutti buoni, e hanno la particolarità di poterli prendere in mezza porzione pagando quindi la metà del prezzo.

Il consiglio del signor Tronconi è quello di "provare assolutamente, il Mattopiatto, la tagliata di galletto e i ravioli di burrata con ragù di cinta sense con una spolverata di liquirizia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ristorante Mattacena, la cucina toscana tra tradizione e innovazione

FirenzeToday è in caricamento