Orazio, il trippaio del Porcellino

Vi presentiamo un altro dei primi 5 finalisti del contest #afirenzecigarba dedicato al miglior lampredotto di Firenze: Orazio, il trippaio del Porcellino

Trippaio del porcellino (pagina Facebook)

Aspettando la finalissima, vi raccontiamo la realtà di Orazio, il trippaio del Porcellino, tra i primi 5 finalisti della nuova edizione del contest #afirenzecigarba, indetto da FirenzeToday per eleggere il miglior lampredotto della città.

VOTA GLI ALTRI 5 FINALISTI

Situato in Piazza del Mercato Nuovo, accanto alla Loggia del Porcellino, questa realtà è gestita da Nencioni Orazio, conosciuto da tutti come il “Trippaio del Porcellino”.

Un’attività storica, come riportato dall'Associazione degli esercizi storici fiorentini, tramandata dalla fine dell’800 sino ad oggi. Ogni giorno migliaia di clienti assaporano la più famosa delle specialità fiorentine: il lampredotto, cucinato qui nella sua versione più classica.

Croccantissimi e rigorosamente bagnati, i panini col lampredotto del Porcellino sono un vero capolavoro gastronomico, che ha saputo conquistare anche il palato di Fiorello, Sabrina Ferilli, Renato Zero e Max Gazzè. 

Il Chiosco di Nencioni Orazio offre le migliori specialità gastronomiche dello street-food fiorentino come la trippa, il lampredotto alla puttanesca e lo squisito lampredotto con riso e cavolo.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
FirenzeToday è in caricamento