Domenica, 26 Settembre 2021
social

La magia di Villa Bardini in fiore: ecco quando e come visitarla | FOTO / VIDEO

Le bellissime immagini della completa fioritura del glicine, dal 27 aprile visitabile

Il bellissimo pergolato di Villa Bardini stava per sfiorire, per il secondo anno consecutivo, senza che i visitatori potessero goderne e invece il decreto del governo e la decisione della direzione di aprire subito permetterà a chi vorrà di vedere il glicine della villa in fiore.

Il giardino della Villa sarà accessibile, nel mese di maggio, dalle 10 alle 18 dal lunedì al venerdì e e su prenotazione sabato, domenica e giorni festivi.

Lo spettacolo si ripete ogni primavera, da quando il giardino è stato riprogettato rispetto al disegno del noto antiquario Stefano Bardini, storico proprietario della villa, grazie alle operazioni di recupero da parte di Fondazione CR Firenze, avvenute nel 2006, e che gestisce il complesso tramite la sua Fondazione Strumentale, Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron.

Il pergolato su cui si propaga il glicine è lungo 70 metri e largo 4,5, un vero e proprio tunnel colorato che rappresenta una rivisitazione moderna delle antiche cerchiate del Giardino di Boboli realizzate con i lecci. Le varietà di glicine, provenienti dalla collezione di un vivaista pistoiese sono Wisteria Floribonda nelle varietà Black Dragon, Royal Purple giapponese dal fiore doppio di colore porpora e viola scuro e Showa Beni con fiore rosa; Wisteria Prolific, la più comune, con fiori grandi di colore viola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La magia di Villa Bardini in fiore: ecco quando e come visitarla | FOTO / VIDEO

FirenzeToday è in caricamento