menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Zuppa inglese

Zuppa inglese

Dolci di Firenze: la zuppa inglese

Prima di conoscere la storia di questo dolce si potrebbe pensare che abbia origini anglosassoni e invece no è italianissimo, per la precisione delle colline fiorentine

Prima di conoscere la storia di questo dolce si potrebbe pensare che abbia origini anglosassoni e invece no è italianissimo, per la precisione delle colline fiorentine.

La ricetta della Zuppa Inglese così come la conosciamo noi oggi risale quasi sicuramente alla tradizione fiorentina, ma si dice che questa abbia tratto origine da un dolce inglese rinascimentale il “trifle”, considerato un po’ la madre di tutti i dolci, fatto con crema e pan di Spagna, il tutto imbevuto con bevande alcoliche (per esempio lo Sherry di Cadice).

Molti inglesi avevano casa nelle campagne toscane e le domestiche che ci lavoravano erano dedite, come nelle loro case, a non buttare mai via gli avanzi. Per via di questo fatto si racconta che una donna, non volendo gettare i biscotti che non erano stati mangiati con il tè e un po’ di crema rimasta da un dolce, inventò la zuppa inglese che da quel momento fu un dolce amatissimo dai nobili anglosassoni.

Ciò che serve per fare la famosa zuppa sono il pan di Spagna - o i biscotti savoiardi - che dovrà essere bagnato con l’alchermes e poi la crema fatta rigorosamente senza farina.

Per fare la crema:

8 tuorli d'uovo
100 g zucchero semolato
100 g zucchero a velo
1 litro di latte

Lavorare i tuorli con lo zucchero (sia quello semolato che quello a velo), fino a farli diventare spumosi. Riscaldare il latte e appena è tiepido aggiungerlo al composto piano piano continuando a mescolare. Se si vuole si può aggiungere, a proprio gusto, della scorza di limone grattugiata. Poi si mette la crema sul fuoco bassissimo e si porta a cottura mescolando costantemente: la crema è cotta quando sparisce del tutto la schiuma e comincia a velare il cucchiaio.

E' importante che la crema non raggiunga il punto di ebollizione, perché l'uovo si addenserebbe e separerebbe dal resto della crema, rovinandola.

Preparare la zuppa inglese

Il pan di Spagna va tagliato a fette di circa mezzo centimetro si posizionano in uno stampo e si bagnano con l’alchermes senza farlo “affogare” poi si copre con uno strato di crema e così via di alternano uno strato di pan di Spagna (o savoiardi se avete preferito usare i biscotti) e di crema. Non rimane altro che farlo riposare in frigo e servirlo dopo cena o come merenda.

Se si vuole fare un dolce ancora più goloso si può mettere all'interno un po' di cioccolata o Nutella.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento