menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Dolce (& Gabbana) vita: la sfilata a Villa Bardini con i fuochi d'artificio | FOTO

La sfilata di alta sartoria di Dolce & Gabbana a Villa Bardini

La dolce vita felliniana è scesa, formato abito, dalla scalinata di Villa Bardini. Sulle musiche da cinema di Nino Rota, tra cui Amarcord, le modelle hanno "sceso dando la mano almeno un milione di scale", direbbe Montale, e chi ancora crede che a far paura siano i gradini del teatro Ariston a Sanremo forse non ha mai percorso la magnifica scalinata barocca della villa fiorentina.

Tutte senza tacco, per evidenti motivi di sicurezza, ma con abiti da sogno che uniscono la moda degli anni '40, '50 e '60 - con velette, tailleur, vestiti in pizzo - a grandi copricapi floreali alla Frida Kahlo. La Cupola del Brunelleschi, Palazzo Vecchio e i lungarni hanno aperto la sfilata disegnati e ricamati sulle gonne degli abiti.

Dal giallo al verde, dal fucsia al nero; dalle piume ai diamanti. La seconda sfilata di alta sartoria di Dolce & Gabbana ha incantato il pubblico presente e virtuale che in streaming ha seguito il défilé.

Una serata che evoca, non a caso, gli anni del boom economico, quando dopo le ristrettezze della Seconda Guerra Mondiale l'Italia ripartì anche grazie al cinema e alle produzioni statunitensi che sceglievano Cinecittà (che ritroviamo nelle musiche) come sede delle loro riprese. Un forte invito alla rinascita, la tre eventi di D&G si intitola "Il Rinascimento e la Rinascita", concluso in grande stile con i fuochi d'artificio accompagnati dalla voce di Pavarotti e la musica di Libiamo ne'lieti calici. Un momento di festa per la città che non ha potuto festeggiare il patrono, il 24 giugno, con i consueti fochi.

Domani l'evento conclusivo di Dolce & Gabbana alle Cantine Antinori, per un party esclusivo tra i vitigni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento